Italia

Spiagge nudiste in Italia: Le migliori spiagge in Italia dove praticare nudismo

Gayly Planet |

Spiagge nudiste in Italia: Le migliori spiagge in Italia dove praticare nudismo

Dal nord al sud l’Italia è un tesoro ricco di spiagge incredibili e perfette anche per chi ama prendere il sole completamente nudi.

Rispetto ad altri paesi nel mondo, sicuramente in Italia non è così diffuso il naturismo e il nudismo, ma ci sono diverse spiagge anche ufficiali dove poter fare il bagno nudi ed entrare in contatto con la natura al 100%.

In questo articolo troverai le 16 spiagge nudiste più belle in Italia, alcuni consigli su come praticare nudismo in totale sicurezza e alla fine dell’articolo una mappa su Google Maps che potrà esserti utile nell’individuare la spiaggia nudista più vicina te.

Spiagge nudiste in Italia: Dove andare e recensioni

Dune di sabbia, sassi, scogliere, pinete e mare cristallino! In Italia le spiagge naturiste sono tante e perfette per ogni tipologia di persona! Ecco le migliori 16 spiagge nudiste in Italia!

Oasi Naturista Capocotta – Ostia ( Lazio)

La spiaggia di Capocotta è sicuramente una delle spiagge più conosciute e amate del litorale romano. Si tratta della prima spiaggia italiana attrezzata ad essere ufficializzata come naturista nel 2000.

La spiaggia è di sabbia fine, lunga oltre 250 metri e circondata da una bellissima macchia mediterranea.

Si trova nel comune di Ostia (Lido di Ostia) a pochi minuti da Roma e all’interno dell’Oasi Naturale di Capocotta e del Parco del Litorale Romano. Per raggiungerla con facilità puoi inserire nel navigatore l’indirizzo Via Litoranea Km 9.

Sempre all’interno dell’Oasi Naturista Capocotta si trova Settimo Cielo, il lido attrezzato dove trovare lettini, ombrelloni, bar e chioschi

Si trova fra il km VIII e il IX della Ostia-Torvajanica e la si riconosce facilmente perché ci sono molte bandiere arcobaleno che sventolano per segnalare la zona. Per non sbagliare, metti sul navigatore l’indirizzo via Litoranea Km 8,700 (498,24 km).

Sabbie Nere – Santa Severa (Lazio)

Sempre nel Lazio si trova un’altra spiaggia nudista ufficiale: quella di Sabbie Nere – Santa Severa nel comune di Santa Marinella.

La spiaggia nudista di Sabbie Nere è fatta per lo più da sabbia e ghiaia scura, si trova a circa 50 chilometri da Roma ed è facilmente raggiungile con i mezzi pubblici (con il treno della linea Roma-Civitavecchia FR5 di ATAC fino a Santa Severa) oppure con i mezzi propri. Una volta arrivati, bisogna percorre un sentiero di circa 20 minuti che ti porterà in questa bellissima spiaggia.

Spiaggia di Focene – Fiumicino (Lazio)

Focene, una piccola frazione del comune di Fiumicino, è una delle spiagge naturiste più conosciute della zona. Anche se solo di recente è stata ufficializzata la vocazione naturista dell’area, la spiaggia è da sempre un punto di rifermento per gli amanti del nudismo e per la comunità gay.

La spiaggia si trova a pochi minuti dall’Aeroporto Leonardo da Vinci: qui troverai circa 600 metri di sabbia fine e una bella pineta. La spiaggia naturista di Focene non ha servizi, nemmeno nelle vicinanze, per questo motivo ti consigliamo di portare con te tutto il necessario se hai intenzione di trascorrere la giornata al mare.

Ti potrebbe interessare: Spiagge gay nel Lazio

Nido dell’Aquila – San Vincenzo a Livorno (Toscana)

La spiaggia nudista Nido dell’Aquila si trova all’interno del Parco Naturale di Rimigliano, in provincia di Livorno. Per noi una delle migliori spiagge nudiste della regione. La spiaggia si trova immersa fra dune di sabbia, acque cristalline e una pineta di lecci e pini perfetta per trovare riparo nelle ore più caldo.

La spiaggia nudista di San Vincenzo è lunga 500 metri e anche se un po’ difficile da raggiungere vale sicuramente la pena venire qui per la bellezza del luogo. La soluzione migliore per raggiungere il Nido dell’Aquila è con i propri mezzi e una volta parcheggiato seguire il sentiero che in circa quindici minuti ti condurrà in questa bellissima spiaggia.

La Lecciona – Torre del Lago Puccini (Toscana)

Altra spiaggia nudista molto frequentata dalla comunità gay locale e dai tantissimi turisti che visitano la Toscana in estate è la Lecciona.

Questa spiaggia è immersa nel bellissimo parco naturale di San Rossore e qui è un’istituzione. Frequentata principalmente da gay e lesbiche, si fa naturismo in totale libertà soprattutto fra il palo 13 e 15. Si tratta di una lunga spiaggia di oltre 7 chilometri e con una bella pineta dove trovare riparo nelle ore più calde.

Acquarilli – Isola d’Elba (Toscana)

Probabilmente questa è la spiaggia gay più conosciuta dell’Elba. La spiaggia naturista Acquarilli si trova vicino Norsi (Capoliveri) ed è composta da tanti piccoli sassi lisci che ad ogni onda producono un suono davvero romantico.

Nella spiaggia non ci sono servizi o bar, quindi consigliamo di venire qui con tutto il necessario se si ha intenzione di trascorrere la giornata al mare.

La spiaggia è frequentata da naturisti ed è il posto ideale per godersi la natura al meglio. Questa infatti è l’unica spiaggia in cui il nudismo è autorizzato con delibera 309 del 2015 del comune di Capoliveri.

Ti potrebbe interessare: Spiagge gay in Toscana

Laguna del Mort – Jesolo/Eraclea (Veneto)

Questa è la spiaggia gay nudista più famosa di tutto il Veneto. Sebbene da qualche anno non è più una spiaggia nudista (in modo ufficiale), sono tanti gli amanti della tintarella integrale che vengono qui da tutta Italia per la bellezza del luogo e la tranquillità che in genere la caraterizza.

La spiaggia è facilmente raggiungibile con i propri mezzi seguendo le indicazioni per Eraclea Mare, una volta parcheggiato sarà sufficiente seguire il sentiero per la Laguna del Mort che condurrà alla spiaggia naturista.

Ti potrebbe interessare: Spiagge gay in Veneto

Spiaggia naturista di Codroipo – Udine (Friuli – Venezia Giulia)

Spiagge gay trieste spiagge gay udine

Poco fuori Udine, a Codroipo si trova la spiaggia naturista gay-friendly. L’area è davvero grande e tranquilla, ma è facile incontrare altre persone che sono lì per rilassarsi e fare nuove conoscenze.

Per raggiungerla bisogna raggiungere Codroipo e prima del ponte girare a destra (se si viene da Udine). Superata la cava di ghiaia sul fiume, si raggiunge la spiaggia.

Ti potrebbe interessare: Spiagge gay in Friuli – Venezia Giulia

Spiaggia del Troncone – Marina di Camerota (Campania)

La spiaggia naturista del Troncone si trova nella bellissima cornice del Cilento, a pochi chilometri di distanza da Palinuro. La spiaggia si divide in tre calette fatte di sabbia grossolana, ciottoli e piccoli sassi.

La spiaggia del Troncone è lunga circa 400 metri, è libera e non ha al suo interno servizi o bar. Per questo motivo ti consigliamo di portare con te tutto il necessario per poter trascorrere la giornata al meglio.

Ti potrebbe interessare: Spiagge gay in Campania

Lido di Dante – Ravenna (Emilia Romagna)

A Lido di Dante si trovano sia la “Spiaggia FKK”, una bellissima porzione di spiaggia libera naturista (autorizzata, attrezzata con bagnino, toilette e gay-friendly), e a pochi passi, anche il “Camping Classe FKK” (una porzione del “Camping Classe Village” riservata esclusivamente ai villeggiatori naturisti) per potersi rilassare circondati da natura e quiete.

Questa è in assoluto una delle spiagge più amate dalla comunità LGBTQ+ in Italia. Per raggiungerla con facilità ti consigliamo di inserire nel navigatore questo indirizzo spiaggia FKK: 98HC+X3 Ravenna, Provincia di Ravenna.

Ti potrebbe interessare: Spiagge gay nella Riviera Romagnola

Spiaggia gay e naturista di Gabicce Mare (Marche)

Per gli amanti del naturismo, la spiaggia gay di Gabicce Mare è un paradiso. Arrivati al porticciolo di Gabicce, bisogna camminare verso sud, in direzione del monte.

Incontrerai una zona frequentata dai surfisti, un tratto di scogli sotto il monte (normalmente frequentato da qualche pescatore) e poco più avanti raggiungerai la spiaggia gay naturista.

Ti potrebbe interessare: Spiagge gay nelle Marche

Lido Le Morge – Lago Dragoni (Abruzzo)

Questa è la prima spiaggia nudista autorizzata dell’Abruzzo. La spiaggia è composta da una finissima sabbia dorata e acque cristalline.

La spiaggia è molto frequentata in estate, anche da famiglie che amano il naturismo, ed è il luogo perfetto per fare nuove conoscenze e rilassarsi al mare.

Lido Le Morge è facilmente raggiungibile sia con i mezzi pubblici autobus sia con mezzi propri. Ti consigliamo di portare con te maschera e boccaglio per non perdere la bellezza del fondale.

Ti potrebbe interessare: Spiagge gay in Abruzzo

Spiaggia di San Paolo – Capo Rizzuto (Calabria)

spiagge gay calabria spiagge gay capo rizzuto spiagge gay tropea

Per chi è in cerca di mare incredibile e libertà assoluta, il camping naturista San Paolo, sulla costa dei Saraceni a Capo Rizzuto, è il massimo della scelta.

Qui le spiagge sono gay-friendly e completamente naturiste. È facile fare amicizia e incontri gay. Insomma una vera e propria perla della regione!

Ti potrebbe interessare: Spiagge gay in Calabria

Spiaggia Le Murgette – San Menaio (Puglia)

Questa spiaggia sul Gargano, una delle zone più affascinanti del nord della Puglia, in realtà sono tre piccole baie chiamate “Murgette” e si trovano tra San Menaio e Calenella.

Queste baie non si raggiungono facilmente e per questo sono spesso isolate e attirano tantissimi naturisti. Consigliamo di portare con te tutto il necessario per trascorrere la giornata e di portare con te delle scarpe chiuse per il tragitto.

Spiaggia d’Ayala – Campomarino di Maruggio (Puglia)

Questa spiaggia è davvero molto conosciuta ed è uno dei luoghi “semi-ufficiali” dove poter fare naturismo in Puglia, si sta aspettando da un paio d’anni che venga ufficializzata come zona naturista dal municipio di Campomarino di Maruggio, nell’alto Salento.

Qui c’è una grandissima presenza della comunità gay locale che letteralmente affolla questa meravigliosa spiaggia.

Ti potrebbe interessare: Spiagge gay in Puglia

Terzo Cavone – Scanzano Jonico (Basilicata)

La spiaggia Terzo Cavone di Scanzano Jonico è vera e propria istituzione in Basilicata ed è una delle più famose spiagge gay e naturiste in zona. Appena comincia a fare caldo la spiaggia gay del Terzo Cavone si riempie di persone che fanno festa fino al tramonto.

Ci sono principalmente due posti dove poter andare. Il lido è gay-friendly e talvolta organizza piccole feste a sorpresa nei periodo più affollati, ma qui non si pratica naturismo di nessun tipo. Più avanti, circa un chilometro a sud del Fiume Cavone (nella mappa puoi vedere con precisione dove), c’è una grandissima spiaggia libera dove si pratica naturismo (anche se in modo non ufficiale) e dove si incontrano tutte le persone gay in cerca di relax e tranquillità.

Spesso ci sono delle capannine di rami e foglie create da altre persone per potersi proteggere dal sole. In linea di massima tutta la spiaggia del Terzo Cavone è sempre rilassata e tranquilla, per questo su tutta la costa si possono trovare persone sia gay che etero che vengono qui per prendere il sole integralmente.

Ti potrebbe interessare: Spiagge gay in Basilicata

Cosa dice la legge sul nudismo in Italia?

In Italia, purtroppo, non esiste una legge che regolamenti il nudismo in luoghi pubblici e tutto viene demandato all’azione delle singole amministrazioni locali.

Così come accaduto per diversi comuni del Lazio, della Toscana e dell’Emilia Romagna però sono diversi i comuni che hanno ufficializzato la presenza di spiagge naturiste nella propria area.

Sebbene però il naturismo non sia reato in Italia, nel 2000, delle sentenze della Corte di Cassazione hanno reso non legittimo il naturismo anche nei luoghi dove è consuetudine.

Spiagge naturiste più belle d’Italia su Google Maps

In questa cartina trovi tutti i luoghi presenti in questo post. Puoi salvarli in automatico su Google Maps per poterli avere sempre a portata di mano.

Segnalazioni: i luoghi presenti in questa guida sono frutto di esperienze personali e segnalazioni. Se vuoi segnalarci nuovi luoghi o modifiche su quelli già segnalati, faccelo sapere nei commenti o tramite mail e social.

Correlati