Cultura Gay

Storie, leggende e divinità LGBTQ+ nella mitologia Hindu

Daniele Catena |

Storie, leggende e divinità LGBTQ+ nella mitologia Hindu

I temi LGBTQ+ nella mitologia Hindu

La mitologia Indù, attraverso i suoi personaggi e le storie, ha sempre mostrato molti elementi di varietà di generi e orientamenti sessuali non sempre eterosessuali. In contrasto con l’omofobia e la transfobia indiana dovuta alle leggi coloniali britanniche, queste storie e queste figure hanno fatto resistenza rimanendo scolpite nei poemi epici, nei libri sacri e nel folklore.

Mentre l’unione tra uomo e donna è sempre stata onorata, anche l’omosessualità e le tematiche LGBT sono state documentate attraverso la letteratura antica e i racconti popolari, l’arte e le arti dello spettacolo. Il genere veniva visto come un’idea, una convinzione, che si mostrava attraverso i personaggi della mitologia che a proprio modo erano tutti straordinari e insoliti. Ma vediamo quali sono questi personaggi e quali sono le divinità LGBTQ+ adorate nella religione hindu.

Aravan, una divinità per la comunità transgender

Aravan (nella foto principale), figlio di Arjun e la principessa Naga Uloopi, fu selezionato per essere sacrificato per la vittoria dei Pandava nella guerra di Kurukshetra, ma prima della sua morte chiese come ultimo desiderio di non morire celibe. Purtroppo, però, nessuna donna si fece avanti per sposarlo, finche Krishna (una delle incarnazioni maschili di Vishnu) prese le sembianze di Mohini, una donna, e sposò Aravan prima che venisse sacrificato, diventando agli occhi di tutti la vedova di un eroe. Per questo motivo Aravan è considerato un dio protettore della comunità transgender anche ai giorni nostri.

Le divinità androgine di Ardhanarishvara e Lakshmi-Narayan

Shiva viene spesso identificato come la visione definitiva di mascolinità, ma la sua forma che prende il nome di Ardhanarishvara è in realtà androgina, perché è l’unione di Shiva con la dea Parvati, sua moglie. Parvati voleva assolutamente provare le esperienze vissute da Shiva e per questo fece in modo di unire la propria forma fisica a quella del dio, mostrando che le identità maschili e quelle femminili possono coesistre e fondersi.

Lakshmi Narayan

Un’unione simile avvenne anche tra altre due divinità, quella del benessere e della prosperità Lakshimi e suo marito Vishnu, che insieme formarono la divinità ermafrodita e androgina chiamata Lakshmi Narayan.

Shikhandi e il cambio di sesso

Shikhandi, famoso guerriero nella tradizione Hindu, in realtà all’origine nacque donna. Ci sono diverse storie sul suo cambio di sesso e su come possa essere avvenuto. Ma una delle più celebri dice che Shikhandi, quando era ancora donna, decise di sposare la principessa di Dasharna, nascondendole di essere dello stesso sesso, ma la principessa lo scoprì e lo confessò a suo padre che andò su tutte le furie.

Per questo motivo Shikhandi fuggì nella foresta dove incontrò la divinità Yaksha a cui chiede di cambiare sesso. La divinità lo accontento, trasformandolo in uomo fino alla sua morte durante una battaglia. Ma in alcune altre versioni della storia, il cambio di sesso non è così specificato, parlando di Shikhandi come di un eunuco, ma indipendentemente da questo aspetto, nella mitologia hindu viene visto come un guerriero coraggioso, a cui si deve la morte di Bhishma.

Maternità surrogata

Varuna a cavallo di una naga

Mitra e Varuna sono le divinità legate all’intimità e spesso vengono rappresentate insieme, perché entrambe presiedono il tema dell’acqua. Mitra controlla le acque dell’oceano mentre Varuna quelle dei fiumi e delle spiagge. Rappresentati come l’immagine dell’affezione tra uomini, spesso vengono dipinti a cavallo di animali come coccodrilli e squali, Metaforicamente le due divinità sono associate alle fasi lunari e alle relazioni dello stesso sesso. Le leggende parlando anche del fatto che i due dei abbiano avuto dei figli, chiedendo aiuto a Urvashi, una apsara, facendo affondare nel passato il tema della maternità surrogata.

Fonte: https://indianexpress.com/article/parenting/blog/storytelling-lgbt-themes-in-hindu-mythology-5273332/

Gayly Planet partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire un guadagno fornendo link al sito Amazon

Correlati