Italia

Cosa vedere a Viterbo: 10 luoghi imperdibili della città dei Papi

Daniele Catena |

Cosa vedere a Viterbo: 10 luoghi imperdibili della città dei Papi

Visitare Viterbo: Cosa vedere, dove mangiare e dove dormire

Viterbo è fra i borghi più belli della Tuscia laziale, ma non solo, è anche patrimonio UNESCO per il suo centro storico medievale che è rimasto intatto nei secoli. Qui è piacevole trascorrere qualche giorno, non solo per passeggiare nel bellissimo centro storico ma anche per rilassarsi tra terme, buon cibo e gite fuori porta.

Ma cosa fare e vedere a Viterbo, quanti giorni servono per visitarla e cosa si può vedere nei dintorni? In questa guida troverai tutte le informazioni per organizzare la tua visita a Viterbo con i luoghi imperdibili, come raggiungere Viterbo, le terme, dove mangiare e dove dormire nella città dei Papi.

Quando visitare Viterbo

Viterbo è una città davvero versatile perché è bellissima da visitare tutto l’anno e in ogni stagione. Infatti tra le attività da fare in città e quelle nei dintorni, puoi venire in qualunque momento dell’anno e avere tantissime attività da fare.

  • Primavera a Viterbo: La primavera è sempre la stagione perfetta per viaggiare per via delle temperature miti e le festività che permettono di fare ponti o weekend lunghi. Così Viterbo in primavera rinasce e si riempie di persone. I colori sono incredibili, gli alberi in fiore e le strade del centro storiche sono piene di piante colorate, però potrebbe esserci davvero troppa gente, anche in settimana per via delle gite scolastiche e degli autobus turistici.
  • Estate a Viterbo: Viterbo in estate è molto calda, e per questo motivo è più vuota, permettendoti una visita perfetta alla città. In estate qui è tutto aperto e i ristoranti hanno spesso tavoli all’aperto dove goderti pranzi e cene in una cornice medievale unica. Inoltre il vicino lago di Marta ti può permettere di fare qualche giro fuori città anche per rinfrescarti e magari fare un bagno o un giro in barca. Vicino a Viterbo puoi anche vedere i campi di lavanda in fiore tra fine giugno e luglio.
  • Autunno a Viterbo: L’autunno è di sicuro la stagione migliore per visitare Viterbo che ha il clima sempre mite. Inoltre essendo immersa nei boschi, il foliage qui è indescrivibile per quanto è bello.
  • Inverno a Viterbo: L’inverno a Viterbo potrebbe sembrare il periodo meno perfetto per visitarla ma in realtà il Natale e l’inverno qui è bellissimo. Durante il Natale ci sono tanti mercatini con prodotti locali dove comprare cibo di ogni tipo, mentre quando fa freddissimo in inverno le terme (sia gratuite che private) potranno riscaldarti e farti rilassare come non mai.

Come raggiungere Viterbo

Viterbo è tanto bella quanto poco collegata. Infatti si trova in una zona della Tuscia difficile da raggiungere con i mezzi pubblici che ci sono ma non sono diretti. Ecco come raggiungere Viterbo con tutti i mezzi.

  • Arrivare a Viterbo in macchina: La macchina è il modo migliore per arrivare a Viterbo e inoltre ti permetterà di girare al meglio la città e i dintorni. Viterbo è ben collegata con l’autostrada del sole (Milano-Roma). Bisogna prendere l”uscita per Orte e da lì Viterbo sarà distante una 20ina di chilometri.
  • Arrivare a Viterbo in treno: Non ci sono linee velocissime per raggiungere Viterbo in treno ma sicuramente ci sono diversi treni regionali che possono collegare la città alle altre città vicine come Roma, Firenze e le città dell’Umbria.
  • Arrivare a Viterbo in aereo: Non esiste un aeroporto in Tuscia, ma il più vicino a Viterbo è quello di Roma. Sia da Fiumicino che da Ciampino prendi poi il collegamento con la stazione di Roma Ostiense o Roma Termini e da lì potrai trovare un treno regionale per raggiungere Viterbo.
  • Arrivare a Viterbo in bus: Purtroppo ci sono davvero poche linee che collegano l’Italia a Viterbo, quindi conviene sempre arrivare a Roma, Orte o Firenze e da lì cercare un collegamento con Viterbo, anche se è sempre consigliabile il treno.

Cosa vedere a Viterbo: 10 luoghi imperdibili

Viterbo è nota anche come “Città dei Papi“. Qui infatti nel XIII secolo si svolte l’attività pontificia e per questo Viterbo è sempre stata una città ben curata e tenuta davvero bene. Tra luoghi storici e stabilimenti termali, ecco cosa fare e vedere a Viterbo anche in un giorno.

1. Duomo di San Lorenzo

Il maestoso Duomo di Viterbo venne eretto a partire dal XII secolo dove era posizionata una piccola chiesa dedicata a San Lorenzo edificata sulle rovine di un tempio pagano dedicato a Ercole. Negli anni il suo stile è cambiato e per questo al suo interno potrai vedere una particolarità davvero unica. L’abside nasconde il vecchio abside barocco che è rimasto intatto, con la sua volta finemente affrescata.

  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00 (in inverno chiude per pranzo, mentre in estate rimane aperto sempre e fino alle 19:00)
  • Costo: € 9 (include visita al Duomo, Palazzo dei Papi e Museo Colle del Duomo)

2. Palazzo dei Papi

Il Palazzo Papale è forse il monumento più conosciuto  della città. Venne costruito fra il 1255 e il 1266 sul colle di San Lorenzo con l’obiettivo di proteggere il papa. La caratteristica forma della loggia con i sette archi è il posto perfetto per immergersi nella storia di questa città ed è il simbolo di Viterbo. Goditi la vista da questa loggia e immergiti nella vita medievale della città.

  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00 (in inverno chiude per pranzo, mentre in estate rimane aperto sempre e fino alle 19:00)
  • Costo: € 9 (include visita al Duomo, Palazzo dei Papi e Museo Colle del Duomo)

3. Chiesa di Santa Maria Nuova

Probabilmente la chiesa più antica di Viterbo. La struttura risale al 1080 e venne costruita sui resti di un tempio dedicato a Giove Cimino. Oggi si possono rintracciare tracce del tempio sul portale. Per esempio, quella che in molti credono essere la raffigurazione di Gesù altro non è che la testa scolpita di Giove.

  • Orari: la chiesa viene utilizzata dai fedeli perciò è aperta spesso sia di mattina che di pomeriggio, ma la testa di Giove è sempre visibile all’esterno

4. Quartiere San Pallegrino

Passeggiare per il quartiere medievale di San Pellegrino significa immergersi in un’atmosfera magica. Questo quartiere, patrimonio UNESCO, è un esempio perfetto di come dovevano essere tutte le città del medioevo. Assolutamente da non perdere piazza del Plebiscito dove potrai visitare il Comune e dal suo giardino godere di una vista unica della città, mentre in serata le strade di San Pellegrino si riempiono di persone perché qui potrai trovare tantissimi ristorantini e bar dove bere qualcosa.

5. Macchina di Santa Rosa

Foto di Amras con licenza Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported

Inserita dall’UNESCO fra i Patrimoni immateriali dell’Umanità nel 2012, la Macchina di Santa Rosa è una delle più importanti attrazioni della città. Una festa che si svolge ogni anno la sera del 3 settembre, il giorno di Santa Rosa. La struttura (davvero immensa e pesantissima) viene portata in spalla da oltre 100 uomini per la strade strette del centro storico. Se vuoi godere di una vista unica, prenota una stanza a TAG Guesthouse che affaccia proprio nella piazza dove la macchina di Santa Rosa si ferma.

6. Museo Colle del Duomo

Il Museo Colle del Duomo è uno dei più importanti musei di Viterbo perché al suo interno sono conservati reperti che appartengono a ogni secolo di storia viterbese tra cui il sarcofago etrusco della dea dell’abbondanza e un presepe incredibile costruito attorno al 1450. Davvero consigliato, anche perché l’ingresso è incluso nel biglietto per visitare Duomo e Loggia dei Papi.

  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00 (in inverno chiude per pranzo, mentre in estate rimane aperto sempre e fino alle 19:00)
  • Costo: € 9 (include visita al Duomo, Palazzo dei Papi e Museo Colle del Duomo)

7. Villa Lante a Bagnaia

Villa Lante merita assolutamente una visita, specialmente dalla primavera a fine estate, quando i giardini danno il meglio che possono grazie alle fontane, cascate, sculture e panorama. La villa fu costruita dal Vignola che edificò due palazzine gemelle che meritano la visita per un’immersione totale in un luogo davvero incanta. 

  • Orari: tutti i giorni dalle 8:30 alle 17:30 (in estate chiude alle 19:30)
  • Costo: € 5

8. Le terme di Viterbo

Sin dal tempo degli Etruschi, e anche prima, Viterbo è sempre stata una destinazione termale. Infatti proprio qui si trova la fonte del Bullicame, citata anche da Dante nella Divina Commedia. A Viterbo puoi trovare davvero tantissime soluzioni se vuoi fare le terme, dalle pozze gratuite agli stabilimenti di lusso. Ecco dove andare per fare le terme a Viterbo:

  • Piscine Carletti al Bullicame: sono gratuite e aperte 24h/24
  • Il Bagnaccio: piscine termali con servizi (lettini, bagni, spogliatoi e bagno). Si paga un ingresso giornaliero (circa €10) e rimangono aperte fino a mezzanotte
  • Terme dei Papi e Terme Salus: hotel a 4 stelle che offrono servizi termali. Si paga un ingresso giornaliero ma il prezzo è più alto

9. Campi di lavanda

In pochi sanno che a qualche chilometro di distanza da Viterbo ci sono alcuni dei campi di lavanda più belli d’Italia. A Tuscania, nel mezzo della Tuscia, c’è un’abbazia chiamata di San Giusto, e proprio alle spalle, si può vedere un meraviglioso campo di lavanda che ogni anno, da luglio ad agosto, colora le colline della Tuscia.

  • Indirizzo: Str. Consortile delle Poppe, 01017 Tuscania VT, Italia

10. Il foliage d’autunno

Continuando con gli spettacoli della natura, non possiamo non parlare dei Monti Cimini, una delle località preferite dai Viterbesi per il weekend, che in autunno diventano uno spettacolo unico. Tra i boschi dove passa la strada che costeggia il lago di Vico, è possible vedere tantissimi alberi tinti di giallo, rosso e arancione. Al tramonto o all’alba lo spettacolo si fa mozzafiato, con la luce dorata del sole che passa tra le foglie rosse del bosco.

Dove mangiare a Viterbo

Per via della sua posizione tra le montagne, a Viterbo il cibo è davvero ottimo e caratteristico grazie alle specialità ai funghi, tartufo e salumi di maiale ma soprattutto di cinghiale. A Viterbo si mangia davvero bene, e se vuoi provare i piatti più buoni della Tuscia, ecco qualche ristorante da provare:

Dove dormire a Viterbo

Viterbo, come abbiamo scoperto, è una città medievale talmente tanto intatta e ben tenuta che è diventata patrimonio dell’UNESCO. Nel centro storico ci sono tantissime torri e case in pietra, specialmente nel quartiere di San Lorenzo, dove si possono trovare case e hotel che ti permetteranno di poter vivere un’esperienza unica, dormendo in una casa originale del medioevo. Mentre se ti piace il relax, non puoi non prenotare un hotel con accesso alle piscine termali.

B&B “La Lanterna” – Credit: Booking.com

I migliori hotel Viterbo centro storico medievale

  • B&B “La Lanterna”: questo B&B ti riporta immediatamente indietro nel tempo facendoti provare una vera esperienza medievale. La camera da letto principale è un sogno, con il grande caminetto in pietra e il letto a baldacchino, mentre la sala della colazione è scenica, con un grande arco portante
  • B&B “L’incontro”: L’Incontro è un B&B scenico come pochi perché nelle stanze in pietra con mobili in legno puoi trovare anche dei decori medievali unici come drappeggi di tessuti rossi a fare da copertura al letto, davvero un bellissimo B&B
Hotel Salus Terme – Credit: Booking.com

I migliori hotel con terme di Viterbo

  • TAG Guest House: il TAG è il miglior hotel dove poter dormire a Viterbo grazie alle sue stanze uniche nel loro genere, dipinte con street art ispirata a Viterbo e alla sua storia. Della stessa proprietà del TAG ci sono le terme più rinomate di Viterbo chiamate “Il Bagnaccio”, che scorrono qui dal tempo degli etruschi. Prenotando questo hotel potrai utilizzarle liberamente per dei momenti unici di relax
  • Hotel Salus Terme Viterbo: questo è per certo l’hotel più amato da chi vuole il relax totale. Con un centro benessere privato, l’Hotel Salus Terme ha uno stabilimento termale incluso tra i più famosi nel Lazio

Cosa vedere nei dintorni di Viterbo

Viterbo è in una zona incredibile d’Italia che si chiama Tuscia, e qui dal tempo degli etruschi, la civiltà si è avvicendata costruendo luoghi incredibili tutt’ora visitabili. Ci sono tantissime cose che puoi vedere vicino Viterbo, anche in giornata. Ecco le più belle:

I luoghi di Viterbo su una cartina di Google Maps

In questa mappa trovi tutti i luoghi presenti in questo post. Puoi salvarli in automatico su Google Maps per poterli avere sempre a portata di mano.

Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

Gayly Planet partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire un guadagno fornendo link al sito Amazon

Correlati