Colombia

La Colombia è un paese gay friendly?

Gayly Planet |

La Colombia è un paese gay friendly?

Viaggiare in Colombia è sicuro per un viaggiatore gay?

La Colombia, dopo lo stop forzato al turismo del Covid, è tornata a vivere un vero e proprio boom turistico. Siamo sicuri che appena la situazione diverrà più gestibile saranno in tanti a voler visitare questo incredibile Paese.

La Colombia infatti è una destinazione giovane in cui tantissime persone vengono qui da tutto il mondo per visitare le meravigliose cittadine coloniali, i musei della capitale e gustare la buona cucina colombiana.

Ma i viaggiatori LGBT possono intraprendere questo viaggio in Colombia in assoluta sicurezza?

È legale l’omosessualità in Colombia?

La Colombia è un Paese dell’America Latina in lento sviluppo. Differentemente da altre Nazioni dell’area limitrofe (la maggioranza delle isole caraibiche ad esempio Giamaica e Tridinad) però il codice penale non prevede nessuna sanzione e non rende illegale l’omosessualità.

Al contrario, l’omosessualità in Colombia è stata decriminalizzata nel 1980, rendendolo da allora uno dei paesi più avanzati dell’America latina in tema di tute dei diritti delle persone LGBTQ+.

Nel 2011, il Congresso della Colombia ha approvato la legge contro le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale.

Il 28 aprile 2016, la Corte costituzionale ha legalizzato il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Bogotà gay-friendly

Durante il nostro viaggio in Colombia, siamo stati per due settimane e mezzo a Bogotà. Abbiamo alloggiato nel quartiere Chapinero, proprio vicino a Parque de Los Hippies e la nostra esperienza a Bogotà è senza ombra di dubbio positiva.

Ci siamo sentiti accolti e a volte coccolati, quando abbiamo chiesto a uno sconosciuto di farci la foto sulla famosa scala arcobaleno di Usuquèn (quartiere di tendenza della capitale) dopo averci scattato la foto ci ha detto in spagnolo “Un grande abbraccio per voi due”! I colombiani sono così, persone non solo gentili ma rispettose delle altre persone. Per conoscere meglio Chapinero e scoprire la vita gay ti consigliamo questo tour LGBTQ+ di Bogotà che ti permetterà proprio di entrare nel vivo della vita LGBTQ+ colombiana con una guida locale!

Una città assolutamente gay friendly alla quale abbiamo dedicato diversi articoli.

Viaggio LGBTQ+ in Colombia

Quindi Colombia si o Colombia no? Assolutamente sì! Ma dipende tutto come sempre da come si vuole impostare il viaggio e da quanto sia importante per te l’aspetto etico relativo alla scoperta dei nuovi Paesi.

La Colombia è un paese incredibilmente bello, capace di accoglierti come pochi altri luoghi al mondo. Se si vuole organizzare un viaggio qui è meglio verificare tutto nel migliore dei modi e mettere la propria sicurezza personale prima di tutto.

Cerchi un albergo a Bogotà? Controlla le offerte su Booking e risparmia!

OffertaBestseller No. 1
Lonely Planet Colombia
  • Bremner, Jade (Autore)

Viaggiare sicuri: Assicurazione di viaggio

Se in valigia hai messo tutto il necessario per viverti il viaggio nel miglior modo possibile sarà necessario fare la cosa più importante di tutte: assicurarsi. Negli ultimi anni abbiamo imparato quanto sia necessario avere una copertura sanitaria (e non solo) in grado di darti il massimo della tranquillità e assistenza in caso non dovessi sentirti bene o dovessi farti male.

L’assicurazione di viaggio di Europ Assistance è la più completa e efficace e collegandoti tramite il nostro link avrai uno sconto del 10%. Potrai personalizzare l’assicurazione come preferirai, scegliendo le soglie, e le coperture (esempio copertura bagaglio). La Polizza Viaggio garantisce un’assistenza sanitaria ovunque nel mondo. In caso di Covid, offre protezione completa, compresa la copertura in caso di prolungamento forzato del soggiorno.

Correlati