Belgio

Cosa vedere a Bruxelles: Itinerario per visitare la capitale del Belgio ed esperienze da fare

Luigi - Gayly Planet |

Cosa vedere a Bruxelles: Itinerario per visitare la capitale del Belgio ed esperienze da fare

Bruxelles cosa vedere: Itinerario a Bruxelles fra Grande Place, arte liberty, cioccolaterie e locali di tendenza

Bruxelles è una di quelle città che spesso si visita grazie alle tante offerta di low cost in partenza dall’Italia. Una scelta dettata dal costo di quei voli e spesso è un peccato, perché basta arrivare nel bellissimo centro storico della città o camminare nel quartiere Sablon per accorgersi che la capitale del Belgio merita più di una visita.

Le cose da fare e da vedere a Bruxelles infatti sono tantissime, quindi se hai pochi giorni per visitarla non ti preoccupare, in questo articolo ci sono tutte le cose da vedere a Bruxelles con un itinerario (in 2 giorni o in 3 giorni) per farti scoprire gli angoli più belli di questa città.

Alla fine dell’articolo potrai trovare tutti i luoghi presenti in questa guida in una cartina da salvare su Google Maps sul tuo smartphone e utilizzare quando vuoi una volta a destinazione.

Cosa vedere a Bruxelles: Guida essenziale per visitare la capitale del Belgio

Le cose da vedere a Bruxelles di certo non mancano: La maestosità della Grand Place, i fumetti, la cucina e l’Art Nouveau e ancora birra e serate in discoteca. Bruxelles è una città in grado di accontentare tutti i gusti e tipologie di viaggiatori. Quindi iniziamo subito:  Ecco le cose da vedere durante una visita a Bruxelles.

Grand Place

Grand Place è senza ombra di dubbio il punto di partenza di qualsiasi visita a Bruxelles. Questo è il cuore della città, circondato da palazzi imponenti come quello del Municipio e del Museo della città di Bruxelles.

La piazza è Patrimonio mondiale dell’UNESCO e la maggior parte degli edifici sono stati realizzati a fine Seicento. Questa piazza poi è anche il punto di partenza della maggior parte dei tour gratuiti per visitare Bruxelles (ti consigliamo di farne uno il primo giorno di modo poi di avere tutto il tempo libero necessario poter scoprire in autonomia la città).

Manneken Pis

Manneken Pis è il monumento di Bruxelles simbolo e allo stesso tempo la cosa più assurda che vedrai a Bruxelles. La statua è alta appena 50 cm, realizzata in bronzo e raffigura un bambino che fa la pipì… e inspiegabilmente è uno di quei posti in cui tutti vogliono andare (ovviamente ci siamo andati anche noi!)

La statua, che si chiama in fiammingo “Manneken pis” e in francese “l’enfant qui pisse”, è stata rubata diverse volte nel corso degli anni, rifatta e rimessa al suo posto e ogni tanto gli abitati di Bruxelles si divertono a vestirlo con abiti strambi (i migliori sono esposti nel Museo cittadino de La Grande Place.)

Curiosità: Il bambino ha una una sorella, una bambina che fa ovviamente la pipì chiamata Jeanneke Pis e si trova nei pressi della birreria Elephant e anche un cagnolino.

Museo di Magritte

Il Museo di Magritte è una tappa imperdibile per gli amanti dell’arte! Il museo si trova in Place Royal e qui sono esposte oltre 200 opere del maestro surrealista: tele, disegni, fotografie, sculture, lavori pubblicitari e film documentari. Davvero un luogo imperdibile!

Consiglio: Se hai intenzione di dedicare la tua vacanza a Bruxelles all’arte, valuta l’acquisto della Brussels Card che ti permette di accedere a diverse attrazioni con un unico biglietto. Puoi trovare tutte le informazioni sulla Brussels Card qui.

Museo Reale delle Belle Arti del Belgio

Altri musei imperdibili sono quelli dei Musei Reali delle Belle Arti del Belgio. I musei sono costituiti da quattro differenti collezioni: Museo di arte antica e Museo di arte e due musei indipendenti, il Museo Constantin Meunier e il Museo Antoine Wiertz dedicati tutti all’arte belga.

Qui sono esposti tutti i principali artisti del Belgio: si passa dai fiamminghi dei primi anni (Rogier van der Weyden, Petrus Christus, Dirk Bouts, Hans Memling e Bosch) fino a Bruegel arrivando poi a Rubens, Jordaens e van Dyck e Delacroix, passando per il primo Van Gogh. Il posto ideale per gli amanti dell’arte. Anche questo museo è nel circuito di Brussels Card.

Palazzo della Borsa di Bruxelles

Il Palazzo della Borsa si trova appena fuori da Grand Place, un edificio storico che risale al 1873 con grandi colonne e sculture alcune realizzate dall’artista francese Rodin.

La Borsa è un edificio al cui interno vengono organizzate mostre temporanee e vale la pena visitare l’edificio per scoprirne la bellezza. Nel 2023, se tutto proseguirà come nei piani, verrà aperto anche un museo della birra nella parte alta dell’edificio.

Museo del fumetto

Lo sai che il Belgio è la patria del fumetto? Puffi, Tintin, Lucky Luke, Zagor e molti altri personaggi hanno tutti passaporto belga! Chi l’avrebbe mai detto?

Noi l’abbiamo scoperto una volta entrati nel simpatico Museo del Fumetto dove sono esposte tantissime tavole originali dei fumetti più famosi! Da vedere non solo per chi è in vacanza a Bruxelles con i bambini!

Concattedrale di San Michele e Santa Gudula

A un primo sguardo potrebbe ricordarti Notre Dame de Paris, ma con la vicina Parigi condivide solo l’estetica gotica. La Concattedrale però rientra a pieno diritto fra le cose più belle da vedere a Bruxelles.

Le torri della Concattedrale sono tipiche dello stile gotico e la torre sud adornata da uno stupendo carillon a 49 campane. L’interno è ricco di cappelle gotiche e barocche riccamente decorate, vetrate colorate e statue straordinariamente belle.

Street art

Non abbiamo mai fatto mistero del nostro amore per la street art e Bruxelles è una di quelle città dove l’arte di strada è ovunque.

La street art di Bruxelles è proprio a un livello diverso ed è semplice innamorarsene e seguire degli itinerari dedicati. In città ci sono centinaia di murales e il nostro preferito è quello nel quartiere gay di Bruxelles, a pochi metri da Grande Place. Se vuoi saperne di più ti consigliamo di seguire un tour guidato sulla street art di Bruxelles.

Place Sainte-Catherine

Place Sainte-Catherine si trova poco distante da Grand Place ed è una piazza molto vivace dove trovare caffè, una splendida chiesa e un mercato alimentare e di fiori che si svolge ogni giorno. Questo è il posto perfetto per fare un pranzo in uno dei tanti ristoranti della zona o bere una birretta. Se hai voglia di fare un pranzo ti consigliamo Noordzee Mar Du Nord, un suggestivo ristorante dove poter gustare hamburger di pesce e altre specialità belga.

Parlamentarium

Il quartiere del Parlamento Europeo è una di quelle zone che vale la pena visitare perché qui, nel Palazzo del Parlamento Europeo, si decide del nostro futuro. Poterlo visitare è quindi un’opportunità imperdibile!

Non bisogna essere per forza appassionati di politica, al Parlamentarium infatti potrai visitare la mostra multimediale che ripercorre la storia dell’Unione Europea, delle sue alleanze srategiche e dell’economia. La visita dura in genere circa 90 minuti e ti permetterà di scoprire da vicino la storia e la nascita della nostra Europa.

I quartieri Saint Gilles e Ixelles

Se ami l’architettura in stile Art Nouveau quella di Bruxelles ti farà impazzire! Grandi vetrate, dipinti e decori in ferro sono i dettagli che ti salteranno subito all’occhio nei quartieri di Saint Gilles e Ixelles.

L’Art Nouveau venne portata qui a Bruxelles nel XIX secolo dall’architetto Victor Horta, la cui casa è diventata oggi il Museo Horta, anch’esso nel circuito di Brussels Card

Alcuni di questi edifici sono stati riconosciuti come edifici di importanza storica dall’UNESCO e vale la pena partecipare a un tour guidato dell’Art Nouveau di Bruxelles per scoprire tutti i dettagli e le curiosità.

Atomium di Bruxelles

L’Atomium ha quel fascino particolare tipico dei grandi monumenti. Una singolare struttura realizzata in occasione dell’Expo del 1958 che si trova all’interno del Parco Heysel, nella periferia nord di Bruxelles.

Alta circa 102 metri, rappresenta un cristallo di ferro ingrandito 165 miliardi di volte. Qui vengono ospitate mostre, convegni, concerti e conferenze. Dalle sue sfere è possibile vedere Bruxelles dall’alto, una delle migliori viste della città.

Il quartiere dell’Esposizione Universiale del 1958

Lontano dai soliti giri turistici, forse perchè non proprio comodo da raggiungere, il quartiere dell’Esposizione Universale è una vera chicca da visitare se si ha qualche giorno in più da trascorrere nella capitale belga.

Ci sono ancora diversi padiglioni, ma il più bello per noi è quello dedicato al Giappone composto da un tempio e una pagoda al cui interno vengono svolte mostre temporanee sul paese del Sol Levante.

Cucina tipica: Cozze e patatine fritte e waffle

Dobbiamo dire una cosa: in Belgio e a Bruxelles abbiamo mangiato sempre bene e, per quanto il piatto tipico cozze e patatine fritte possa sembrare un abbinamento davvero strano, le moules- frites sono davvero buonissime (soprattutto se accompagnate da una birra belga ghiacciata!).

In strada poi troverai tantissimi banchetti di street food, patatine fritte – vera passione del Belgio -(quando le ordini non chiedere le french fries perché qui sostengono di averle inventate loro e potresti scatenare una guerra diplomatica ) e ovviamente i waffle da prendere rigorosamente con lo zucchero a velo.

Sablon e le sue cioccolaterie

Non è una vacanza a Bruxelles senza aver assaggiato qualche pralina di cioccolato e sarà per questo motivo che è una delle città perfette per gli amanti del cioccolato.

Il quartiere Sablon è il luogo ideale per fare degli assaggi di cioccolato o per fare degli acquisti golosi. La nostra preferita è la cioccolateria Marcolini. Sembra una gioielleria, tanto per i prezzi quanto per l’esposizione dei prodotti venduti e chiamarli cioccolatini è davvero riduttivo, ma vale ogni centesimo speso qui dentro e ancora ci sogniamo quelle praline di cioccolato fondente al sale! DELIZIOSE!

Altri negozi di cioccolatini che vale la pena visitare e acquistare sono: Meert, Godiva, Frederic Blondeel, Neuhaus e Leonidas. Se sei amante del genere puoi anche fare dei tour dedicati al cioccolato di Bruxelles.

Birrifici e birre artigianali

Città in Europa perfette per gli amanti della birra

Le birre in Belgio sono una cosa serie ed è per questo che a Bruxelles si trovano alcune delle birrerie più famose del mondo ed è la città migliore per fare dei tour alla scoperta della birra belga.

Fra i locali consigliati la storica birreria A Mort Subite dove è possibile anche cenare, e Moder Labic oltre ovviamente alla celebre birreria Delirium con le sue oltre 2000 birre presenti nella lista!

Dove dormire a Bruxelles: le migliori zone dove dormire

Organizzare qualche giorno di ferie e cercare un hotel a Bruxelles in una zona che offra tutto quello che serve può essere un’impresa per niente semplice. Quindi dove dormire a Bruxelles? In quali zone è meglio soggiornare? Ci sono zone da evitare a Bruxelles?

Iniziamo dalle basi: in questa guida troverai consigli su come scegliere un hotel a Bruxelles, dove soggiornare e dove dormire senza spendere troppo.

https://wearegaylyplanet.com/belgio/hotel-bruxelles-bellissimi/

I luoghi di Bruxelles su Google Maps

In questa cartina trovi tutti i luoghi presenti in questo post sulle cose da vedere a Bruxelles. Puoi salvarli in automatico su Google Maps per poterli avere sempre a portata di mano.

Letture consigliate

Offerta
Brugge e Bruxelles. Con cartina
  • Walker, Benedict (Autore)
Belgio e Lussemburgo
  • Elliott, Mark (Autore)
Offerta
Bruxelles. Ediz. illustrata
  • Schuiten, François (Autore)

Cerchi un albergo a Bruxelles? Controlla le offerte su Booking

Correlati