Malta

Itinerari a Malta: Cosa vedere a Malta in 3, 4 e 7 giorni

Daniele Catena |

Itinerari a Malta: Cosa vedere a Malta in 3, 4 e 7 giorni

Malta, insieme alle sue isole più piccole di Gozo e Comino, è immersa nel mar Mediterraneo ed è un Paese incredibilmente ricco di storia, cultura e bellezze naturali. Se ti stai chiedendo cosa vedere a Malta, sappi che qui non si trovano solo spiagge dorate e baie con acqua cristallina, ma potrai scoprire città ricche di vita e arte, un clima mite tutto l’anno, ottimo cibo dal profumo del Mediterraneo e tanto tanto divertimento.

Cosa fare a Malta è una domanda molto ampia: qui potrai venire per pochi giorni oppure soggiornare per un periodo più lungo. Insomma Malta è la destinazione perfetta per fare sia vacanze rilassanti, sia viaggi attivi di ogni tipologia vista la quantità di attività che si possono fare sulle isole maltesi.

Noi abbiamo visitato Malta diverse volte, e questo è un Paese che ci piace particolarmente proprio perché offre la possibilità di fare e vedere molte cose davvero incredibili e godere al massimo della cultura e lo stile di vita lento tipico del Mediterraneo. Se hai pensato o stai pianificando di visitare Malta, in questa guida completa alle Isole Maltesi potrai trovare consigli utili, informazioni, suggerimenti e soprattutto 3 diversi itinerari a Malta per un viaggio di 3, 4 o 7 giorni che ti permetterà di scoprire i luoghi più belli e di vivere un’esperienza di viaggio davvero indimenticabile.

Nella prima sezione troverai i 3 itinerari per visitare Malta con alcune informazioni base, andando più avanti nell’articolo invece troverai ogni luogo da vedere a Malta spiegato nel dettaglio con consigli su dove mangiare e dove dormire in ogni zona.

Itinerari di 3, 4 e 7 giorni per visitare le isole maltesi

La Blue Lagoon a Comino, Malta

Malta è un arcipelago di isole davvero incredibili e ogni luogo può offrire esperienze completamente differenti. Se cerchi cosa vedere a Malta scoprirai un’infinità di opzioni: un mare bellissimo e scogliere mozzafiato, piscine naturali, città antichissime, siti archeologici unici al mondo, ottimo cibo e una vita notturna molto divertente. Quindi in base a quello di cui hai bisogno in un viaggio a Malta potrai trovare tutto oppure un mix di ogni cosa per vivere ogni aspetto di questo paese. Qui si può venire per un bellissimo weekend ma anche per una vacanza più lunga e per questo potrai trovare un itinerario per visitare Malta in 3 giorni, uno da 4 giorni per un weekend lungo e un itinerario per visitare Malta in 7 giorni e quindi una settimana intera.

Cosa vedere a Malta in 3 giorni

Malta in 3 giorni è assolutamente fattibile, anzi, moltissime persone raggiungono Malta per il weekend e per visitare non solo La Valletta, ma anche per esplorare altri luoghi vicini come i tipici villaggi di pescatori o i bellissimi scorci naturali. Quindi se ti stai chiedendo cosa fare a Malta in 3 giorni, qui troverai un itinerario pensato per vivere al meglio questo paese e non perdere nulla di importante.

Giorno 1:

Giorno 2:

Giorno 3:

Cosa fare a Malta in 4 giorni

Un weekend lungo, come per esempio un viaggio di 4 giorni a Malta, è l’ideale perché in questo modo potrai visitare non solo La Valletta e le zone vicine ma anche esplorare la bellissima isola di Gozo e la piccola Comino. Se quindi vuoi visitare Malta in 4 giorni, qui trovi l’itinerario completo, punto per punto.

Giorno 1:

Giorno 2:

Giorno 3:

Giorno 4:

Cosa vedere a Malta in 7 giorni

Se hai a disposizione una settimana Malta allora potrai vivere ogni aspetto di queste isole e farlo con calma e relax. A Malta di cose da vedere in 7 giorni ce ne sono tantissime, quindi sicuramente non ti annoierai, anzi, ti verrà voglia ancora di più di tornare a visitarla in ogni periodo dell’anno. Qui trovi l’itinerario punto cosa vedere a Malta in 7 giorni, comprese le visite di Gozo e Comino, e che include anche escursioni in barca.

Giorno 1:

Giorno 2:

Giorno 3:

Giorno 4:

Giorno 5:

Giorno 6:

Giorno 7:

Visitare Malta: Consigli prima di partire

Prima di scoprire il dettaglio degli itinerari con tutte le informazioni più importanti su cose da vedere a Malta e non perdere assolutamente, oltre che i consigli sui migliori ristoranti o escursioni, in questa sezione potrai trovare molte informazioni utili da sapere per organizzare al meglio il viaggio e godersi al massimo la permanenza a Malta.

  • Dove dormire ad Malta: Se vuoi visitare Malta per pochi giorni, o per una settimana intera, la scelta che moltissime persone fanno è quella di dormire a La Valletta. La Valletta è un’ottima soluzione perché – oltre a essere ben collegata con tutto – ti permette anche di avere a disposizione la città per uscire la sera. Qui infatti potrai trovare molti ristoranti e bar dove poter cenare oppure bere qualcosa dopo cena. Noi a La Valletta abbiamo pernottato all’AX The Saint John Boutique Hotel, un albergo che consigliamo assolutamente con delle camere molto belle, nella strada principale della Valletta e in un palazzo antico e pieno di fascino. Se invece cerchi un’opzione più economica e anche più comoda per chi viaggia in auto, il consiglio è quello di prenotare un hotel a Silema, proprio di fronte a La Valletta, una zona molto rinomata per ristoranti e negozi, oppure a San Giuliano (Saint Julian in maltese), sempre nelle vicinanze e più adatta se vuoi dedicare parte della vacanza alla vita notturna. In uno dei nostri viaggi a Malta abbiamo dormito anche qui in un albergo molto comodo (con parcheggio incluso) e molto moderno chiamato The District Hotel. Vuoi vivere un’esperienza più rilassata e locale? Uno dei borghi più affascinanti dove poter prendere un hotel è Mdina, chiamata la Città del silenzio e con uno dei centri storici più belli di tutta Malta. Qui potrai trovare hotel e case in antichi palazzi barocchi che valgono l’esperienza, come il magnifico The Xara Palace Relais & Chateaux, oppure potrai scegliere un hotel nella vicina Rabat. In ultimo, se vuoi vivere un’esperienza completamente differente e goderti Malta dal punto di vista più naturale e selvaggio, il nostro consiglio è quello di prenotare una o due notti in un hotel a Gozo, l’isola a nord di Malta. Qui potrai goderti panorami sconfinati e visitare alcune delle spiagge più belle di tutto l’arcipelago maltese.
  • Come muoversi a Malta: Come muoversi a Malta è la domanda che tutti si pongono prima di organizzare un viaggio qui. A Malta non ci sono treni o metro, ci si sposta sempre in autobus, moto o automobile. Il modo migliore per visitare al meglio Malta è proprio con l’automobile, che ti permetterà di raggiungere tutti i luoghi dell’isola, compresi quelli difficilmente raggiungibili con i mezzi pubblici, ma soprattutto risparmierai molto tempo perché i tempi di attesa degli autobus sono molto lunghi. Puoi noleggiare un’automobile attraverso il sito di DiscoverCars. Noi utilizziamo spesso questo servizio di comparazione dei diversi noleggi sia per scegliere quello più conveniente sia per leggere le recensioni delle varie compagnie di noleggio auto. Te lo consigliamo! In alternativa se vuoi usare i mezzi pubblici, prendi in considerazione l’idea di doverti organizzare bene con gli orari, ma attenzione anche perché durante i periodi di alta stagione i bus potrebbero essere pieni e di solito non passa poco tempo tra un autobus e l’altro. Puoi scaricare la mappa dei bus pubblici di Malta sul sito ufficiale oppure calcolare il percorso sempre sul sito del trasporto pubblico di Malta. In alternativa puoi acquistare il biglietto per uno o due giorni dei Sightseeing Bus che a giorni alternati fanno dei giri sia nel nord che nel sud di Malta passando per i principali luoghi turistici. Trovi il biglietto del Sightseeing Bus su questo sito.
  • Quando visitare Malta: grazie al suo clima mite, puoi visitare Malta tutto l’anno ed è la destinazione perfetta per passare qualche giornata al caldo anche quando in Italia è inverno. Le isole sono sempre piene di eventi, sagre e feste tutto l’anno, ma principalmente l’inverno è l’ideale per visitare la parte culturale dell’isola, visitando le città e l’entroterra, mentre con il caldo estivo (che comincia ad aprile e termina a fine ottobre), potrai goderti non solo l’entroterra ma anche le incredibili spiagge maltesi, fare il bagno nelle lagune e nelle baie nascoste di Malta.
  • Quale guida di Malta comprare: Siamo grandissimi fan della Lonely Planet e possiamo dirti che quella su Malta è fatta davvero bene ed è completa di diversi itinerari tematici oltre che dare consigli e idee per attività davvero uniche.
OffertaBestseller No. 1
Malta e Gozo
  • Blasi, Abigail (Autore)
  • Malta Multi Pass: prima di cominciare ad esplorare Malta, uno dei consigli più utili è quello di acquistare il Malta Multi Pass, una card che ti permetterà di vedere tutti i luoghi più belli e importanti di Malta. Questo pass, a scelta tra 3, 4 e 6 giorni include come dicevamo le maggiori attrazioni, ma anche molti servizi importanti come l’autobus turistico per girare sull’isola. Alcune delle attrazioni incluse sono il tempio Hagar Qim, la grotta Ghar Dalam, forte di Sant’Angelo, il palazzo dell’Inquisitore il museo nazionale di storia e quello di archeologia e i templi di Tarxien. Il Malta Multi Pass si può comodamente prenotare online su questo sito, si usa in modalità digitale, quindi non ci sarà bisogno di stampare documenti o ritirare pass in giro, ed è prenotabile fino alle 20 del giorno precedente alla data di utilizzo, davvero comodo!

Malta: Quando andare e clima

La domanda che ci si pone sempre prima di organizzare un viaggio è: “Quando andare a Malta?”. Scegliere il momento giusto per visitare Malta può fare la differenza nel rendere perfetto il tuo viaggio. Il Paese si trova nel Mediterraneo, ma essendo molto a sud il clima di Malta è molto mite tutto l’anno. Qui potrai trovare una tabella mese per mese con il meteo e le medie delle temperature di Malta, così da scegliere quando andare senza avere sorprese.

MeseMalta temperatureGiorni di pioggiaDescrizione e clima a Malta
GennaioMin 11°C, Max 15°C☀️☀️☀️🌧️🌧️Gennaio è un mese tranquillo a Malta, perfetto per chi cerca tranquillità e prezzi più convenienti. Le temperature sono fresche, ma il clima è mite rispetto ad altre destinazioni invernali
FebbraioMin 11°C, Max 15°C☀️☀️☀️🌧️🌧️Febbraio è ancora un mese tranquillo a Malta, con temperature simili a gennaio. Le festività di Carnevale portano allegria e colori alle strade maltesi, con sfilate e eventi speciali
MarzoMin 12°C, Max 17°C☀️☀️☀️🌧️🌧️La primavera inizia a farsi sentire a Malta, con temperature più miti e meno piogge. È un ottimo momento per esplorare siti storici e ammirare i paesaggi in fiore che sono bellissimi
AprileMin 14°C, Max 19°C☀️☀️☀️☀️🌧️Aprile a Malta offre una combinazione perfetta di clima gradevole e feste pasquali tradizionali. Le celebrazioni religiose sono affascinanti qui e molto sentite ma potrebbe essere un po’ affollata
MaggioMin 17°C, Max 23°C☀️☀️☀️☀️☀️Maggio è un mese ideale per godersi le spiagge maltesi mentre le folle sono ancora limitate. Le temperature sono piacevoli e perfette per attività all’aperto
GiugnoMin 20°C, Max 28°C☀️☀️☀️☀️☀️☀️L’estate a Malta inizia con giornate lunghe e soleggiate. Giugno è perfetto per il nuoto e le serate all’aperto. Le feste di San Giovanni sono un’opportunità unica per immergersi nella cultura maltese
LuglioMin 23°C, Max 31°C☀️☀️☀️☀️☀️☀️Luglio offre il classico clima estivo, ideale per il mare e il relax sulla spiaggia. La festa di Santa Maria è una delle più grandi celebrazioni dell’isola
AgostoMin 24°C, Max 32°C☀️☀️☀️☀️☀️☀️Agosto è il mese più caldo a Malta. Le spiagge sono affollate e l’atmosfera è festosa. Le serate sono perfette per passeggiare lungo il lungomare, ma di giorno potrebbe essere difficile visitare le città specialmente nelle ore di punta quando fa molto caldo
SettembreMin 21°C, Max 29°C☀️☀️☀️☀️☀️☀️Settembre è un ottimo momento per evitare le folle dell’estate ma ancora godere di temperature piacevoli. Le festività di Settembrina aggiungono un tocco locale alle tue esperienze e l’acqua del mare è ancora molto calda
OttobreMin 18°C, Max 25°C☀️☀️☀️☀️🌧️Ottobre a Malta porta un clima ancora piacevole e la possibilità di esplorare l’isola senza la calca turistica. Le piogge aumentano leggermente, ma è ancora possibile andare al mare per tutto il mese
NovembreMin 14°C, Max 20°C☀️☀️☀️🌧️🌧️Novembre a Malta segna la fine della stagione turistica principale. Le giornate più fresche sono adatte per esplorare siti storici e gustare la cucina locale
DicembreMin 11°C, Max 16°C☀️☀️☀️🌧️🌧️Dicembre a Malta è un mese tranquillo con atmosfera natalizia. Le temperature fresche invitano a esplorare le città decorate e a scoprire le tradizioni natalizie maltesi

Malta è una destinazione da scoprire tutto l’anno e anche se in alcuni mesi il mare è ancora troppo freddo, non sarà difficile vedere persone fare bagni lunghi e rilassanti nelle baie più famose, ma soprattutto in qualunque stagione e con qualunque clima Malta è un paese da scoprire in tutte le sue sfaccettature.

Itinerario di viaggio a Malta dettagliato

Dopo aver visto gli itinerari a Malta consigliati, in questa parte della guida potrai vedere nel dettaglio tutti i luoghi e nel dettaglio cosa vedere a Malta con i consigli sui posti da non perdere assolutamente, ma anche le migliori escursioni consigliate, una selezione di ristoranti per provare l’ottima cucina maltese e consigli su dove dormire a Malta in ogni posto presente nell’articolo. Iniziamo subito: ecco a Malta cosa vedere!

La Valletta Malta

Una delle città più belle di tutto il Mediterraneo, eccoci arrivati a Valletta, la Capitale di Malta. Non immaginarti questa capitale enorme e dispersiva come le altre, perché La Valletta è una piccola città fortificata e all’interno delle sue mura sono conservati dei luoghi incredibili ricchi di storia e cultura. Valletta è il luogo ideale per cominciare ogni viaggio qui a Malta perché non solo troverai splendidi palazzi barocchi, architettura contemporanea, ristoranti, bar e musei, ma sarà anche il punto strategico migliore da cui partire per andare alla scoperta del Paese.

Cosa vedere a La Valletta? La Valletta è una città così incredibile e affascinante per via del suo passato legato sia a delle popolazioni antichissime che qui hanno vissuto, ma soprattutto grazie all’Ordine dei Cavalieri di San Giovanni. Infatti La Valletta fu proprio fondata dai Cavalieri di Malta nel 1566 e prende il nome dal Gran Maestro dei Cavalieri: Jean de la Valette. Qui per volere dei Cavalieri, la città venne creata per essere splendida, chiamando artisti e architetti da tutta Europa come Caravaggio per esempio. Ma l’evoluzione della città non si è mai fermata e ancora oggi architetti importanti e artisti lavorano a Malta per continuare a realizzare luoghi iconici, come il Palazzo del Parlamento realizzato da Renzo Piano.

Quindi cosa visitare a La Valletta, potrebbe essere una domanda troppo generica, perché qui hai davvero l’imbarazzo della scelta tra tutti i luoghi incredibili che si trovano in questo piccolo spazio cittadino. Pe visitarla al meglio, comincia la tua visita a La Valletta proprio dalla Porta della Città e dal Parlamento di Malta realizzati da Renzo Piano. Questi edifici sono realizzati in pietra maltese e sono il benvenuto nella città grazie a delle superfici e delle forme che ricordano la natura aspra ma ipnotica di Malta. Qui potrai percorrere Republic Street, la strada principale di Valletta dove si trovano ristoranti e negozi, per raggiungere uno dei luoghi più incredibili di tutta la città: la con-cattedrale di San Giovanni.

Dettagli degli interni della Concattedrale di San Giovanni a Valletta
  • Concattedrale di San Giovanni: questo luogo è incredibile e lascia sempre senza fiato. Nella Cattedrale potrai vedere le cappelle dei cavalieri decorate dai migliori artisti dell’epoca e con statue, stucchi e dipinti di incredibile e pregiata bellezza. Lasciati inondare dall’oro delle pareti e poi scopri il tesoro più importante della cattedrale: due meravigliose opere di Caravaggio. La più grande inoltre è davvero unica, perché Caravaggio decise di firmare solo quest’opera nascondendo il suo nome in un rivolo di sangue da lui dipinto.

💡 Consiglio furbo: I biglietti della Con-cattedrale spesso terminano e ci sono delle lunghe file per entrare, ma ne vale la pena. Se non vuoi pensare a nulla e vuoi goderti la Concattedrale di San Giovanni ma anche gli altri luoghi de La Valletta, allora prenota questo tour guidato di 4 ore e mezzo che include non solo i biglietti della Concattedrale, ma anche trasporto, guida in italiano e ingresso al “The Malta Experience”. In questo modo non perderai nulla dei luoghi più importanti, ma soprattutto potrai scoprirli con una guida a cui poter fare molte domande su tutte le curiosità che ti passeranno per la testa.

I famosi balconi maltesi nella città de La Valletta

Dopo aver visitato la Concattedrale di San Giovanni, procedi la tua visita senza perdere alcuni dei luoghi più affascinanti di La Valletta.

  • Upper Barrakka Gardens: I giardini di Upper Barrakka sono un ottimo punto da cui procedere con la visita, ammirando dall’alto il porto di Malta, uno dei porti naturali più importanti d’Europa. Qui tra natura verdeggiante e porticati in pietra, potrai gustarti il panorama sulle Tre Città. Non perdere lo sparo dei cannoni che viene fatto ogni giorno a mezzogiorno in punto.
  • Gran Master Palace: Questo splendido palazzo è da sempre la sede e la casa del Gran Maestro e al suo interno potrai visitare le incredibili stanze decorate di affreschi, sculture e dipinti. La visita è molto interessante, ma ti consigliamo di non perdere l’armeria, con una delle più grandi collezioni al mondo di armi e armature.
  • Sacra infermeria dei Cavalieri di San Giovanni: Questo luogo è molto affascinante e davvero importante perché qui si trovava un ospedale davvero speciale. Oltre ad avere la sala pazienti più grande d’Europa, i pazienti mangiavano usando posate in argento. Ma dove un tempo c’era l’ospedale, adesso potrai vivere un’esperienza molti interessante chiamata “The Malta Experience”, ovvero uno spettacolo multimediale che ti permetterà di ripercorrere i 7.000 anni di Malta. Puoi trovare i biglietti per infermeria ed esperienza su questo sito
  • Casa Rocca Piccola: I palazzi Barocchi di Malta e di La Valletta sono incredibilmente belli e affascinanti e al loro interno sono accadute tantissime cose. Visita una delle case più famose, la “Casa Rocca Piccola” che tutt’ora appartiene alla stessa famiglia che l’ha costruita. Al suo interno potrai vedere alcune stanze, la collezione d’arte del Marchese di Piro e anche un posto davvero speciale: i rifugi antiaerei costruiti nella Seconda Guerra Mondiale. Puoi visitare la casa prenotando il tuo ingresso su questo sito
  • Forte Sant’Elmo: Se ti interessa l’architettura militare, non puoi non visitare l’affascinante forte di Sant’Elmo dove scoprire la storia di Malta sia passeggiando tra gli spazi di questo luogo affascinante ma anche visitando il “War Museum” che si trova al suo interno

Inoltre passeggiando in giro per La Valletta potrai vedere i coloratissimi balconi maltesi che caratterizzano le città di Malta. I balconi chiamati “gallarjia” ricordano i balconi spagnoli ma anche quelli dei paesi nord africani. Qui si diffusero dopo il Gran Maestro Nicholas Cottoner ne fece costruire uno molto grande sul palazzo del Gran Maestro per permettergli di osservare quello che accadeva in strada senza essere visto. Quel balcone, ancora visibile sul palazzo, divenne un elemento di moda e tendenza, facendo diffondere questi balconi in tutto il Paese. Oltre ai balconi, dai un’occhiata nelle strade e nelle piazze per poter vedere qualcosa di davvero inusuale: delle cabine del telefono inglesi. Malta è stata per molti anni una colonia inglese e qui l’impronta del Regno Unito è forte, e si può vedere sia nelle antiche insegne tutte scritte in inglese, ma soprattutto nelle strade piene di cabine reali e cassette per la posta con l’effige della corona inglese. 

Abbiamo realizzato una cartina che potrai salvare sul telefono con un itinerario a piedi da fare a Malta in giornata, con tutti i luoghi imperdibili di questa città.

Dove mangiare a La Valletta (Malta)

Il pastizzi, uno dei piatti tipici di Malta

La Valletta è la città ideale dove assaggiare la cucina tradizionale maltese. Qui potrai trovare moltissimi ristoranti, bar e caffè dove potrai gustare i piatti della tradizione come la fenkata (stufato di coniglio), pastizzi (una sfoglia ripiena di ricotta e altri ingredienti simile al pasticcio) o il lampuki (il lampuga che in queste zone è molto presente). Segnati questi indirizzi di ristoranti a Valletta per assaporare i sapori autentici di Malta e vivere un’esperienza gastronomica indimenticabile.

  • Caffè Cordina: Il Caffè Cordina di Valletta è uno dei luoghi da non perdere per nessuna ragione. Da 175 anni è il luogo preferito dai maltesi che vengono qui per prendere caffè e dolci. Imperdibili però sono anche il Pastizzi, una specie di mezzaluna ripiena in pasta sfoglia e la Qassata, ovvero rustico ripieno in vario modo.
  • Ristorante Legling: A La Valletta non si può non provare almeno una volta questo ristorante. Qui non c’è una selezione di piatti ma si può solo scegliere un ottimo menu degustazione di 6 portate che include sempre i piatti principali della tradizione maltese. Passerai dagli ottimi antipasti a zuppe, ottima carne come le salsicce di Malta, ma anche pesce fresco appena pescato e formaggi del posto. Accompagna tutto con un buon vino maltese e goditi questa cena dal costo molto conveniente.
  • D’Office Bistrot: Semplice e alla mano, questo bistrot oltre a ottimi vini e birre, ha un menu semplice ma gustosissimo. Nella strada spesso c’è musica dal vivo e tra tutte le scelte a disposizione, prova le cozze che qui sono ottime
  • Bridge Bar: Questo è un bar famosissimo a La Valletta perché è il punto di ritrovo degli abitanti di Malta che vengono qui a bere un vino o un cocktail gustandosi la fresca brezza marina e dell’ottima musica dal vivo, specialmente durante il weekend
  • Kamy Cocktail Bar: Questo cocktail bar è davvero particolare, e almeno un drink qui andrebbe provato. La specialità sono degli ottimi cocktail con liquori da tutto il mondo, ispirati all’arte. Ogni drink che ha il nome di un’opera ha stampato direttamente sul cocktail l’opera d’arte da cui prende il nome, che è completamente commestibile

Dove dormire a La Valletta (Malta)

L’ingresso nel palazzo storico dell’AX The Saint John Hotel a La Valletta, Malta – Credit: Booking.com

La Valletta a Malta è una città che offre la possibilità di dormire con opzioni per tutte le tasche e le esigenze. Ma la cosa importante è scegliere la zona dove alloggiare, perché in base a questo – anche se è tutto molto vicino – potrai personalizzare la tua vacanza a Malta. Ecco alcune zone da prendere in considerazione e le motivazioni così da scegliere nel modo migliore l’hotel perfetto dove dormire a La Valletta e nei dintorni della città.

  • La Valletta (Republic Street): tutta la città gira attorno a questa strada principale dove si trovano la maggior parte dei ristoranti, locali, musei e negozi. Qui è molto comodo prendere un hotel perché potrai avere la città a portata di gambe e non dovrai mai usare auto o bus.
  • Sliema: questa zona si trova sulla sponda opposta del porto de la Valletta e qui si trovano la maggior parte degli hotel. Per questo motivo potrai trovare ottimi prezzi ma anche una zona molto comoda con diverse attività turistiche, ristoranti e bar.
  • Saint Julian’s (San Giuliano): Proprio alle spalle di Silema, Saint Julian’s è una zona perfetta se stai cercando divertimento e locali notturni. Qui oltre ad alcune spiagge, la movida è bella e divertente. Inoltre ci sono moltissimi hotel dai costi accessibili, ma anche strutture raffinate e con tutti i servizi

Per quanto riguarda i prezzi degli hotel, le tariffe per gli alloggi a La Valletta sono molto vari e cambiano in base alla posizione dell’hotel. Gli alberghi economici a Malta hanno un costo di circa €50 a notte ma si trova anche a meno se si opta per ostelli, mentre una sistemazione classica in una fascia media potrebbe andare dai €70 al €150. A La Valletta ci sono però anche moltissime strutture di lusso e boutique hotel, e in base alla tipologia di esperienza di possono trovare stanze e suite a partire dai €200.

A Valletta troverai moltissime tipologie di hotel e alloggi ma se vuoi vivere un’esperienza autentica, opta per un alloggio in un caratteristico palazzo maltese. Molti palazzi storici e barocchi sono stati trasformati in hotel e B&B e l’atmosfera che offrono è unica. Noi a La Valletta abbiamo alloggiato all’AX The Saint John Boutique Hotel, un bellissimo hotel in un palazzo storico maltese in una delle strade principali de La Valletta con camere molto comode e contemporanee e una colazione davvero indimenticabile. Mentre quando alloggiamo a Saint Julian optiamo per il The District Hotel, un albergo moderno con tutti i servizi più importanti e un parcheggio interno alla struttura.

Le Tre Città: Vittoriosa, Senglea e Cospicua

Vittoriosa, Senglea e Cospicua sono un luogo obbligatorio da visitare se visitando Malta. Queste tre cittadine proprio di fronte a La Valletta chiamate molto speso “Le tre città“sono un insieme di cultura e storia e hanno un fascino unico, per questo meritano di essere visitate per metà giornata o di più se si ha disponibilità.

La città più visitata e da non perdere assolutamente è Vittoriosa, anche conosciuta come Birgu. È la città che delle tre è più antica ed è anche il posto dove la maggior parte delle barche o delle gondole si fermano. Qui il centro storico è un dedalo di viuzze con meravigliosi palazzi storici in pietra maltese e molti altri luoghi da poter visitare, a partire dalla Fortezza di Birgu. Costruita dai Cavalieri di Malta, la fortezza domina il porto dal suo punto più alto. Oltre alla fortezza, perditi tra le strade della città e non perderti questi incredibili luoghi:

  • Palazzo del Governatore
  • Chiesa di San Lorenzo
  • Museo Marittimo di Malta

Sanglea, chiamata anche Isla, è forse la meno turistica delle tre, ma è una bellissima cittadina piena di stretti vicoli e case colorate. Qui uno dei luoghi più belli dove andare è al Giardino della Marina da cui potrai vedere una meravigliosa vista su La Valletta dall’altro lato del porto di Malta. Inoltre non perderti la Torre di guardia, famosa perché ci sono scolpiti tre simboli importanti per Malta: un orecchio, un occhio e una gru. Questi simboli sono una vera e propria protezione per le coste di Malta, con l’occhio proprio nella parte più alta della torre e simbolo molto diffuso a Malta. Se aperta, visita anche la bellissima Chiesa di San Giuliano.

Cospicua, anche chiamata Bormla, è la più grande delle Tre Città, e di solito è anche la meno visitata delle tre ma qui potrai vedere l’interessante Museo della Guerra di Malta dove scoprire la storia bellica di questo Paese.

💡 Consiglio furbo: Visitare le Tre Città non è complicato, ma ci sono molti spostamenti da dover fare anche in traghetto. Per questo motivo, se vuoi goderti al massimo la visita di questi luoghi, puoi visitarle prenotato questa escursione alle Tre Città di mezza giornata. Questa visita è completa e non solo include il trasporto direttamente dall’hotel ma anche un giro in dgħajsa, ovvero la barca tradizionale di Malta e una guida in italiano per poter scoprire tutti i segreti di questi luoghi affascinanti.

Come raggiungere le Tre Città

Le Tre Città di Malta, Vittoriosa, Senglea e Cospicua, sono facilmente raggiungibili da Valletta in tanti modi differenti. Il modo migliore è via mare.

  • Il traghetto per raggiungere le Tre Città è operato da Valletta Ferry Service che collega le città a La Valletta dal porto proprio sotto i Barrakka Gardens. Dai giardini prendi l’ascensore e raggiungi l’imbarco proprio all’uscita dell’ascensore. Qui troverai i chioschi dove acquistare i biglietti. Ci sono moltissimi traghetti, circa uno ogni 30 minuti e puoi trovare gli orari esatti sul sito ufficiale. Il biglietto del traghetto è di circa €3
  • Il modo più bello e panoramico per raggiungere le Tre Città è utilizzando le antiche imbarcazioni maltesi. Queste barche comunemente chiamate gondole ma che in realtà si chiamano dgħajsa. Queste imbarcazioni sono affascinanti e vale la pena raggiugnere le città in questo modo per potersi godere al massimo il panorama. Le dgħajsa si prendono sempre dal porto, a sinistra dell’ascensore e il costo è di poco più alto rispetto al traghetto.

In alternativa si possono utilizzare gli autobus locali che partono dalla stazione degli autobus de La Valletta, ma ci metteranno molto più tempo e ovviamente il panorama non sarà bello come in barca.

Dove mangiare alle Tre Città

Kapponati, piatto tipico maltese che ricorda la caponata siciliana a base di melanzane

Il posto migliore dove mangiare quando si visitano le Tre Città è proprio Vittoriosa, perché qui troverai ottimi ristoranti e anche una vista incredibile sul porto e lungo il mare. Se vuoi provare la cucina maltese qui, ecco alcuni posti da non perdere.

  • BeBirgu (Vittoriosa): questo caffè con ristorante è un luogo incredibile perché si trova nella piazza principale di Vittoriosa, proprio nel cortile di un antico palazzo barocco. Che sia per un caffè soltanto, un cocktail o un pasto, passare qui è una bellissima esperienza
  • Waterfront (Vittoriosa): da quando il waterfront è stato ristrutturato, i maltesi amano venire qui per passeggiare e godersi ottimi pranzi e cene nei tanti ristoranti che hanno aperto, davvero consigliato
  • Tal-Petut (Vittoriosa): situato nel centro storico di Vittoriosa, questo ottimo ristorante è specializzato in cucina tradizionale maltese, e i piatti tradizionali che potrai assaggiare qui hanno un sapore davvero unico

Marsaxlokk

Marsaxlokk è un villaggio di pescatori, forse tra i più belli e pittoreschi di Malta, proprio a sud dell’Isola. Questa città, essendo da sempre un villaggio di pescatori, è famosissima per il pesce, si viene sempre a mangiare il miglior pesce fresco di Malta, il caotico mercato del pesce e per vedere le affascinanti imbarcazioni tradizionali maltesi per la pesca. Queste barche, chiamate luzzu, sono molto particolari, perché oltre ai bellissimi colori che inondano il porto, sulla parte frontale hanno degli occhi dipinti.

Queste imbarcazioni sono molto importanti anche per la loro storia. Furono portate qui circa 3000 anni fa dai Fenici e gli occhi dipinti sulle imbarcazioni ne sono proprio un segno lampante. Conosciuti come occhi di Osiride o Horus, il significato di questo dettaglio viene dall’antica mitologia. La leggenda dice che Horus era in battaglia con sui zio Seth che aveva ucciso suo padre. Durante la battaglia Horus perse l’occhio sinistro e l’occhio da questo momento in poi divenne un simbolo di potere, prosperità e salute. Per questo motivo vennero disegnati gli occhi sulle barche, affinché ci fosse protezione durante le battaglie e per avere una pesca abbondante.

In generale visitare Marsaxlokk è sempre una bellissima idea perché qui oltre alle barche potrai vivere delle esperienze autentiche e scoprire dei luoghi maltesi incredibili come alcuni degli scorci naturali più belli di questa zona. Ecco cosa vedere durante una visita a Marsaxlokk.

  • Mercato del pesce: ogni domenica mattina, a partire dalle 8:30, il villaggio di Marsaxlokk viene invaso di bancarelle che vendono pesce di ogni tipo, ma anche prodotti locali, perfetti per un souvenir. L’atmosfera è caotica ma molto bella, e si viene letteralmente inondati dal colore di questo pesce freschissimo
  • Il porto di Marsaxlokk: passeggia lungo il porto del villaggio e prenditi del tempo per goderti i colori delle barche che vengono ormeggiate qui. Di giorno potrai vedere al meglio i colori e i dettagli delle imbarcazioni, mentre la sera lungo la passeggiata sul porto potrai trovare tavolini e sedie dei ristoranti, dove poter assaggiare ottimi piatti di pesce freschissimo
  • Forte San Lucian: poco fuori da Marsaxlokk potrai visitare questo forte del 1600 con una bellissima vista sul porto del villaggio e sul mare, il panorama qui è imperdibile

Dove andare al mare a Marsaxlokk e dintorni

Vista della splendida St Peter’s Pool a Marsaxlokk

Marsaxlokk è anche un bellissimo punto di partenza (o arrivo) se si vuole scoprire la parte più naturale di questa zona dell’isola, con meravigliose scogliere, piscine naturali, grotte e spiagge. Ecco cosa non perdere nel modo più assoluto tra le spiagge e i luoghi naturali vicino Marsaxlokk.

  • St Peter’s Pool: questa è una bellissima piscina naturale e uno dei simboli di Malta. L’acqua è cristallina come poche e venire qui anche solo per vederla regala enormi emozioni. In estate si può fare il bagno e di fatti, essendo un luogo incredibilmente bello, potrebbe essere affollato, ma appena ci si sposta dai bordi della piscina naturale, si può godere della natura e della tranquillità dell’isola di Malta
  • Il-Kalanka Bay: meno conosciuta di St Peter’s Pool, questa parte della costa sempre nella stessa zona è bella come la precedente ma è perfetta per chi vuole il massimo del relax. Qui troverai anche una zona da cui poter fare dei tuffi adrenalinici, ma occhio perché è molto alta, in alternativa potrai accedere al mare dalla spiaggia
  • Il-Bajja s-Sabiha: detta anche la “Pretty Bay”, questa è una spiaggia tradizionale con sabbia dorata. Dopo i lavori del 2019 per ricostruire il bagnasciuga che era stato mangiato dal mare, ora qui c’è molto spazio per tutte le persone che vogliono una spiaggia rilassante, dove prendere il sole e fare il bagno in un mare azzurrissimo

💡 Consiglio furbo: Se hai la macchina, visitare Marsaxlokk è semplice, ma se invece sei con i mezzi pubblici o se semplicemente vuoi goderti tutto al massimo, allora visita il borgo con una escursione davvero ben fatta che parte ogni domenica e prevedere la visita di Marsaxlokk durante il mercato del pesce e artigiani per poi proseguire la visita con un’uscita in barca per vedere Blue Grotto, un luogo naturale poco più a nord di una bellezza incredibile. Puoi prenotare l’escursione su questo sito.

Come raggiungere Marsaxlokk

Come sempre, i luoghi più turistici di Malta sono sempre ben collegati, anche se bisogna sempre ricordarsi di calcolare bene le tempistiche e darsi del tempo aggiuntivo in caso i bus fossero pieni o ci fossero dei ritardi. Potrai prendere i bus diretti a sud dalla stazione degli autobus a La Valletta, o in alternativa utilizzare il bus turistico incluso nel Malta Pass oppure quello prenotabile qui.

Dove mangiare a Marsaxlokk

Aljotta, zuppa di pesce tipica di Malta

Marsaxlokk è una città rinomata in tutto il Paese per la sua cucina di pesce fresco, proprio perché qui arrivano la maggior parte dei pescherecci. Per questo motivo se si visita questo villaggio non si può non provare le specialità di pesce maltese, fra cui anche la famosa zuppa di pesce chiamata aljotta. Segnati questi indirizzi di ristoranti a Marsaxlokk consigliati dove andare a mangiare.

  • La Nostra Padrona: Fra i ristoranti più famosi della città dove gustare il tipico di pesce di Marsaxlokk e dove potrai trovare i piatti semplici e tipici della zona come la frittura di pesce o la zuppa di pesce, inoltre se vuoi provare qualcosa di diverso, sono molto buone le pizze/focaccia condite con il pesce
  • Tartarun: Uno dei ristoranti più famosi di Marsaxlokk e differentemente dagli altri, qui potrai provare dei piatti raffinati di pesce mentre siedi a dei tavoli con una incredibile vista sul porto
  • La Carrubia: Un ristorante semplice e molto buono, proprio lungo il porto. Potrai trovare semplici piatti di mare con tutti i sapori del Mediterraneo, davvero consigliato per un pranzo o una cena gustosissima

Blue Grotto

Vista di una delle grotte di Blue Grotto

Le Blue Grotto a Malta sono uno dei posti più affascinanti dell’isola e la loro bellezza ha catturato l’attenzione anche di molti registi che hanno deciso di girare qui diversi film come “Conan il barbaro”. Il motivo di tanta attenzione si capisce appena si visitano queste grotte che si trovano una dopo l’altra lungo la costa e stregano per i colori che la luce crea sull’acqua e che si riflette sulle pareti delle grotte.

Le grotte possono essere visitate solo in barca e con delle escursioni organizzate che partono da Wied iz-Zurrieq. Qui le barche partono ogni giorno e in continuazione e la visita alle grotte di Malta include anche la visita di altri luoghi come il faro di Delimara e alcune zone molto famose per fare bagni e snorkeling.

Tra le escursioni consigliate sicuramente c’è quella che combina Blue Grotto e i templi di Hagar Quim e che include tutti i trasporti ma anche il pranzo con un ottimo calice di vino. In alternativa la domenica si può partecipare a un’escursione per visitare Marsaxlokk e Blue Grotto con visita al mercato della domenica del pesce e degli artigiani e il pomeriggio alla scoperta delle Grotte Blu.

Nelle vicinanze di Blue Grotto potrai vedere altri luoghi incredibili e mozzafiato lungo questa parte di costa. Se hai tempo e ti interessano i luoghi naturali non perdere questi posti.

  • Ghar Lapsi: questo luogo è uno dei più famosi per fare immersioni e snorkeling. Qui il fondale marino è ricco di natura e pesci di ogni tipo, e sia che tu voglia andare molto in profondità o dare solo una sbirciata con una maschera, questo è il posto giusto dove scoprire il mondo subacqueo di Malta
  • Scogliere di Dingli: queste scogliere lasciano senza fiato e creano un panorama incredibile grazie alle loro pareti a picco sul mare che raggiungono un’altezza di 250 metri. Qui potrai seguire un percorso per ammirare alcuni dei punti panoramici più belli delle scogliere, ma nel caso puoi anche vederle con un’escursione che include anche la visita a Mdina

Mdina

Ingresso alla città di Mdnia con la sua Porta d’ingresso e le alte mura fortificate

Mdina non l’avevamo visitata fino al nostro ultimo viaggio a Malta e quando siamo arrivati, di sera all’imbrunire, eravamo a bocca aperta scoprendo la meraviglia di questa antichissima città con un passato incredibile e importante. Mdina, conosciuta come “la Città del silenzio”, è stata la prima capitale di Malta, ma qui ci sono state popolazione a partire da 4000 anni fa. La cittadina è nascosta all’interno delle sue alte mura fortificate e lo stile attuale è medievale e barocco. Appena si entra attraverso la porta di Mdina, si entra in un mondo nuovo, silenzioso e delicato, ricco di angoli unici e caratteristici, capaci di regalarti pace e relax.

Qui ci sono moltissimi luoghi da vedere, e visitando Mdina, fai in modo di non perderti questi che sono i più importanti.

  • Porta di Mdina: questo è il varco per entrare all’interno della città ed è realizzato in pietra con tantissimi decori in stile barocco. Passare attraverso questa porta è come entrare in un mondo differente, fatto di bellezza e silenzio
  • Palazzo Vilhena: proprio sulla destra, poco dopo essere passati attraverso la porta, si trova il Palazzo Vilhena, un antichissimo palazzo che, dopo il terremoto di Sicilia del 1693, fu ricostruito utilizzando i nuovi canoni estetici del barocco siciliano. Qui potrai vedere il bellissimo cortile ricco di piante e visitare i suoi interni dove ora si trova il Museo Nazionale di Storia Naturale
  • Il centro storico: entra nel cuore di Mdina percorrendo senza meta le stradine della città. Qui potrai sentire il silenzio della città, che viene proprio chiamata in questo modo, e ammirare i palazzi in pietra con i bellissimi portali barocchi e qualche costruzione eclettica costruita durante il periodo inglese
  • Piazza San Paolo: questa è la piazza principale di Mdina, dove si trova anche la Cattedrale di San Paolo. Questa Cattedrale è molto importante perché si racconta che proprio qui sia stato seppellito San Paolo, ovvero il primo vescovo di Malta, ma anche la persona che convertì il governatore romano Publio. Che questo sia il luogo reale dove sia accaduta questa vicenda non si sa per certo, ma quello che è sicuro è che questa è una bellissima piazza, al punto da essere stata anche usata per molti film come “Il conte di Montecristo”. Tra i palazzi in stile barocco che si affacciano sulla piazza potrai vedere anche un palazzo completamente differente dagli altri. Il Bishop Palace fu costruito durante la dominazione inglese e anche se fu utilizzata la pietra maltese, il suo stile è quello inglese, inoltre sempre qui potrai vedere una buffa cabina inglese ormai diventata un monumento della piazza
  • Palazzo Falson: questi è un antichissimo edificio del 1200 e da sempre palazzo nobiliare della famiglia Falsone. Di giorno questo bellissimo palazzo è visitabile e al suo interno potrai vedere diverse stanze e una incredibile biblioteca con più di 4000 libri antichi
  • Bastion Square: proprio dal lato opposto della porta d’ingresso, questa piazza è davvero bella grazie al suo panorama sconfinato che arriva fino al mare

Poco fuori di Mdina e raggiungibile a piedi c’è la città di Rabat, anche questa un’antica città costruita in epoca romana e diventata famosa per i suoi siti archeologici come le catacombe di San Paolo datate nel 200 d.c.

Una delle caratteristiche strade di Rabat a Malta

Qui potrai passeggiare tra le stradine della città dove potrai scoprire dei bellissimi palazzi maltesi con meravigliosi cortili. Ed è proprio all’interno di uno di questi palazzi che si trova un luogo davvero speciale, il ristorante “The Golden Fork“.

The Golden Fork è un ristorante segnalato dalla guida Michelin e qui potrai scoprire la tradizione maltese in piatti contemporanei realizzati dalla Chef Letizia Vella. Tutti gli ingredienti sono di altissima qualità, stagionali e provenienti da produttori locali, e i piatti sono una vera e propria celebrazione della storia culinaria di Malta e del Mediterraneo. Con la sua sala più bella nel cortile del palazzo in cui si trova, venire qui vol dire vivere un’esperienza culinaria che difficilmente potrà essere dimenticata.

Dove mangiare a Mdina e Rabat

Queste due città offrono ristoranti e trattorie con un’antica tradizione e una scelta di piatti e ingredienti tipici dell’isola, specialmente dell’entroterra. Oltre al “The Golden Fork” di Rabat che non è solo un ottimo ristorante di Rabat ma uno dei migliori di tutta Malta, ecco gli altri indirizzi da salvare per fare un pranzo o una cena qui.

Per quanto riguarda Mdina, ci sono due luoghi in particolare che vale la pena provare:

  • Tea Garden, che non è una semplice sala da tè ma è un bellissimo luogo dove potrai mangiare sia dei piatti salati ma soprattutto dei dolci davvero ottimi, mentre ti godi la vista dalla terrazza sulla città
  • Coogi’s Restaurant & Tea Garden, un ottimo ristorante dove oltre all’ottima cucina sia maltese che internazionale, avrai a disposizione la vista migliore che puoi immaginare

Dove dormire a Mdina

Credit: Booking.com. Vista di una delle camere di The Xara Palace Relais & Chateaux

Mdina è un luogo unico e davvero particolare, perciò potrebbe essere molto interessane passare una notte qui. Per moltissimi anni a Mdina non sono mai esistiti hotel e guest house, e per molti Mdina era la città senza turisti. Negli ultimi anni però le cose sono cambiate e hanno aperto per la prima volta degli alberghi incredibili in antichi palazzi barocchi, ecco i più consigliati.

  • The Xara Palace Relais & Chateaux: questo hotel è incredibile e si trova in uno dei palazzi più belli di Mdina. Qui avrai a disposizione ogni cosa ti possa passare per la testa, ma soprattutto protrai vivere l’esperienza unica di alloggiare in questo palazzo, nel centro della città del silenzio
  • Palazzo Bifora: questo hotel si trova all’interno di un’antica casa in centro a Mdina e ha uno stile più moderno rispetto agli altri hotel della città. Il pezzo forte è sicuramente la meravigliosa piscina sul tetto della casa, da cui ammirare un incredibile paesaggio

Templi megalitici di Malta

Tempio di Ggantija sull’Isola di Gozo

Malta, come abbiamo già detto, non è un paese popolato per la prima volta dai Cavalieri, ma qui sono passate popolazioni importantissime e antiche, come i templi megalitici di Malta possono provare. Infatti, proprio più di 5500 anni fa, nel periodo del neolitico, a Malta sono stati realizzati degli impressionanti templi megalitici che oggi rappresentano una delle attrazioni principali dell’isola oltre che essere patrimonio UNESCO.

Entrare a visitare questi templi è un’esperienza davvero incredibile per via della loro dimensione monumentale e i segreti ancora sa svelare che si celano tra le imponenti pietre di queste strutture. I templi meglio conservati si trovano sia a Malta che a Gozo, e sono tutti caratterizzati da enormi pietre in megalite decorate da motivi geometrici e figurativi che si possono ancora scorgere sulle superfici.

Se vuoi visitare questi importanti siti archeologici, e noi lo consigliamo nel modo più assoluto, ecco un elenco dei templi megalitici più importanti da visitare a Malta e Gozo.

  • Ħaġar Qim: sito preistorico situato nella parte meridionale dell’isola di Malta, risalente al 3600-3200 a.C.
  • Tempio di Tarxien: sito archeologico situato a Tarxien, Malta, risalente al 3150-2500 a.C.
  • Tempio di Ggantija: situato sull’isola di Gozo, risalente al 3600-2500 a.C.
  • Tempio di Mnajdra: situato sulla costa sud dell’isola di Malta, risalente al 3600-2500 a.C.

Per visitare i templi si possono acquistare i biglietti d’ingresso per ogni sito, anche se è molto molto consigliabile prenotare online i biglietti con larghissimo anticipo. I templi sono sempre molto visitati, e quindi i biglietti terminano molto velocemente. Puoi acquistare i biglietti su questi siti ufficiali dei parchi archeologici:

In alternativa, ed è la scelta consigliata, è possibile fare delle visite guidate a questi templi per poter capirne al meglio la loro importanza e la loro storia. Ci sono moltissimi tour che si possono prenotare e che includono anche il biglietto d’ingresso. Uno dei più consigliati è questa escursione al tempio di Hagar Quim con giro in barca per vedere le grotte blu.

Gozo

In pochi conoscono l’isola di Gozo a Malta, ma in realtà Gozo è davvero una gemma nascosta del Mediterraneo e si trova a pochi minuti di distanza in traghetto da Malta. Gozo è la destinazione estiva dei maltesi, che vengono qui quando comincia a fare caldo perché trovano spiagge incredibili e una vita più rilassata grazie alla natura incontaminata dell’isola. Ma qui a Gozo non ci sono solo spiagge mozzafiato, ma anche tantissima cultura e storia. Qui le prime popolazioni sono arrivate nel neolitico e di fatti uno dei luoghi più incredibili da visitare sono proprio i templi megalitici di Ggantjia.

Tra gli altri luoghi da non perdere assolutamente a Gozo c’è la Cittadella di Victoria, un’antica città fortificata che si trova proprio nel centro dell’isola. Qui una volta entrati è come visitare la città in un’altra epoca, dove gli antichi edifici e chiese sono tenuti perfettamente e possono dare un’idea di come era vivere in queste città quando furono costruite.

La parte naturale dell’isola è comunque predominante e qui potrai trovare incredibili baie dove tuffarsi in un’acqua cristallina ma anche panorami epici come le scogliere di Dwejra dove un tempo c’era uno dei simboli di Malta, ovvero la finestra azzurra, un meraviglioso arco di pietra purtroppo crollato a seguito di una tempesta.

Per visitare al meglio Gozo un paio di giorni sarebbero perfetti, ma anche con a disposizione una sola giornata o anche meno potrai vedere gran parte dei luoghi più importanti che abbiamo riassunto qui.

Cosa vedere a Gozo: i migliori luoghi da visitare

Vista della città di Victoria sull’isola di Gozo
  • Visita della città di Victoria: è la città principale dell’isola ed è antichissima, per questo è anche conosciuta con il vecchio nome di Rabat. Qui si trova la Cittadella, una fortezza costruita nel 1600 al cui interno potrai vedere antiche case, una chiesa monumentale, tanti scorci davvero pittoreschi e una delle viste più belle su tutta l’isola di Gozo.
  • Ggantija Temples: i templi di Ggantija sono uno dei siti archeologici più importanti dell’arcipelago maltese e risalgono all’età del bronzo. Costruiti intorno al 3600 a.C., il sito archeologo ti accoglie con un percorso nella natura fino a raggiungere i templi megalitici che ti avvolgono con le loro mura a forma di abbraccio. Qui, tra storia e mistero, potrai vedere uno dei siti storici più affascinanti del Paese
  • Azure Window e scogliere di Dwejra: l’Azure Window era un incredibile arco di pietra che dalla costa terminava nel mare. Antichissimo e sempre in balia della potenza del Mediterraneo, purtroppo per via dell’erosione nel 2017 l’arco è crollato cancellando per sempre uno dei simboli di Malta. Questo luogo è in ogni caso estremamente affascinante e per gli amanti del cinema è qui che è stato girato “Troy” con Brad Pitt e “Il trono di Spade”
  • Santuario di Ta’ Pinu Sanctuary: la chiesa di Ta’ Pinu è una delle più famose di Malta e la potrai vedere da molti punti panoramici per via della sua grandezza. Questo santuario cattolico è stato costruito a fine del 1800 quindi non è molto antico se si pensa agli anni di costruzione delle altre città maltesi, ma è molto importante, oltre che bello, perché la sua costruzione pare essere legata a un miracolo avvenuto proprio qui. La storia narra di una donna del villaggio che sentì la voce della Vergine Maria provenire da una piccola cappella che si trovava proprio lì, e a seguito di altri miracoli, gli abitanti del villaggio decisero di costruire la chiesa più grande di Malta per onorare la Madonna
  • Marsalforn: è una delle principali località turistiche dell’isola ma uno dei motivi principali per cui visitare questo luogo è perché qui si trovano delle antichissime saline naturali, ancora di proprietà della stessa famiglia che iniziò a utilizzarle. Il panorama è incredibilmente bello e si può ancora visitare la bottega dei proprietari che raccontano la storia del posto e dove si può acquistare del sale
  • Ta’ Cenc Cliffs: meno conosciute ma meravigliose e selvaggissime, queste scogliere offrono una bellissima passeggiata a picco sul mare con dei panorami davvero mozzafiato

Se invece ti interessa maggiormente visitare Gozo per andare al mare e goderti le incredibili baie e spiagge dell’isola, ecco quelle che non devi assolutamente perderti.

Spiagge più belle di Gozo: Dove andare al mare

Vista di Ramla Bay dalla grotta di Tal-Mixta
  • Ramla Bay: questa è forse la spiaggia più famosa si Gozo ed è famosa per la sua sabbia dorata. E quando si dice dorata, si intende proprio il colore dell’oro. Qui il mare è sempre molto calmo e cristallino e per questo motivo, specialmente in estate, la spiaggia è molto affollata, ma ne vale sempre la pena. Se vuoi vedere un panorama davvero unico della spiaggia, fai una passeggiata fino alla grotta Tal-Mixta, da cui potrai osservare dall’alto la spiaggia
  • Xlendi Bay: proprio dal lato opposto di Ramla Bay, si trova questa baia che è molto meno selvaggia della prima ma è comodissima se si vogliono utilizzare dei servizi come bere dei cocktail mentre ci si rilassa o per essere vicini alla città
  • Mgarr ix-Xini: questa baia è davvero bella e si trova a sud di Gozo. Qui l’acqua è cristallina e sembra di fare un bagno in piscina. È anche il posto perfetto per chi vuole fare snorkeling e scoprire le meraviglie subacquee di Malta
  • Marsalforn: questa è una zona molto turistica e per questo troverai una spiaggia molto comoda dove rilassarsi e fare il bagno ma anche tanti bar e ristoranti

🧺 Un pic nic speciale: se vuoi fare un’esperienza unica a Gozo, la cosa migliore da fare è prenotare un pic-nic davvero speciale. Ana organizza dei pic nic scenici nei migliori punti panoramici dell’isola di Gozo. Noi abbiamo fatto un pic nic organizzato da Gozo Picnin a Rambla Bay e siamo stati accolti con cuscini, teli, teiere eclettiche e del cibo squisito che abbiamo assaggiato cullati da bella musica e dalle onde del mare. Un’esperienza incredibile e consigliatissima!

Come raggiungere Gozo e come girarla

Gozo si trova a soli 20 minuti di traghetto da Malta e ci sono molti modi per raggiungere l’isola. Il modo più semplice per arrivare a Gozo è prendendo un traghetto dal porto di Cirkewwa, a nord di Malta. La città si raggiunge sia in bus che in auto o taxi, il consiglio è quello di prendere una macchina perché ci vorrà molto meno rispetto al bus (circa un’ora e mezza). 

In alternativa se hai la tua macchina a disposizione puoi andare con quella, e imbarcarla nel traghetto, il costo è basso, e si aggira attorno ai €20. Stessa cosa vale se si va con i mezzi pubblici, si potrà prendere un traghetto che in pochissimo tempo ti porterà a Gozo dove potrai spostarti con i mezzi pubblici o usando il bus turistico, molto più comodo.

In alternativa, se non vuoi raggiungere il nord di Malta, potrai prendere un traghetto da La Valletta (qui non potranno imbarcarsi le macchine). Sul sito ufficiale del traghetto Vertu Ferries Gozo potrai trovare tutti gli orari e acquistare online il biglietto. 

Come spostarsi a Gozo

Ci sono moltissimi modi per girare l’isola di Gozo e tutti sono perfetti in base alla tipologia di visita che vorrai fare. Il modo migliore per visitarla è con l’automobile che ti darà il massimo della libertà. Puoi portare la tua se l’hai noleggiata appena arrivati a Malta, altrimenti potrai noleggiarla direttamente a Gozo. Il consiglio è prenotarla comunque prima per evitare che siano finite le macchine e trovare il noleggio più economico. Puoi noleggiare un’automobile attraverso il sito di DiscoverCars. Noi utilizziamo spesso questo servizio di comparazione dei diversi noleggi sia per scegliere quello più conveniente sia per leggere le recensioni delle varie compagnie di noleggio auto. Te lo consigliamo!

In alternativa, se ti piace una tipologia di viaggio più libera e divertente, puoi girare Gozo in scooter o moto. Puoi noleggiarne una sull’isola proprio vicino al porto, al Mgar Turisti Service, un servizio molto apprezzato e con disponibilità di moltissimi mezzi.

Qui a Gozo ci sono molti autobus pubblici da poter prendere ma potrebbe essere davvero molto scomodo usarli perché quasi tutti fanno un cambio a Victoria, nel centro dell’isola. Per questo motivo, se vuoi optare per un bus, scegli l’autobus turistico che si ferma in tutte le fermate più importante dell’isola e con un biglietto ti permette di salire e scendere tutte le volte che vuoi in base alla durata del biglietto. 

In alternativa, e forse se non hai molto tempo a disposizione, il modo migliore per visitare Gozo è con delle escursioni organizzate, quando abbiamo poco tempo facciamo sempre in questo modo. Ce ne sono di tutti i tipi in base alla tipologia di visita che vorrai fare. Queste sono le più consigliate da prenotare online per non preoccuparsi più di nulla. I costi sono sempre molto convenienti e le escursioni sono ben organizzate e includo praticamente quasi tutto, alcune anche pranzo o cena. 

  • Crociera a Gozo e Comino: questa escursione dura 7 ore e prevede un giro in barca per scoprire le meraviglie dell’isola di Comino e Gozo, avendo non solo molto tempo per visitare Gozo, ma in estate potrai anche tuffarti nelle lagune e spiagge migliori di Comino e Gozo dove si può anche fare snorkeling
  • Visita di Gozo in quad: se ti piace l’adrenalina, puoi visitare Gozo in quad con questa escursione di 6 ore che include tutti i trasporti, il traghetto per Gozo, attrezzatura e noleggio del quad ma anche un ottimo pranzo, davvero una buona escursione
  • Visita di Gozo in 4X4: se al quad preferisci le Jeep e i 4X4, allora questa è l’esperienza che fa al caso tuo, che come quella precedente include tutto, ma proprio tutto, compreso traghetto e pranzo

Comino

Blue Lagoon a Comino

L’isola di Comino è forse il vero gioiello di Malta. È una piccola isoletta che si trova tra Malta e Gozo ed è un paradiso naturale. La maggior parte delle persone visita quest’isola disabitata per lanciarsi nelle acque cristalline della Laguna Blu, uno dei luoghi più belli dell’isola, che incanta per i suoi colori unici. Ma oltre alla laguna ci sono molti altri luoghi da vedere e attività da poter fare come le seguenti.

Cosa vedere a Comino

  • Grotta di Santa Maria: questa grotta si può vedere dall’esterno ed è davvero incredibile, ma se ti piace fare delle immersioni puoi vedere la parte più importante della grotta, ovvero quella sottomarina, ricca di pesci che qui vivono in abbondanza
  • Torre di Santa Maria: questa antica torre di difesa si trova sulla costa rocciosa e una volta raggiunta permette di ammirare un panorama incredibile su Comino e il suo mare blu
  • Trekking e sentieri: moltissimi collegano Comino solo alle gite in barca e ai tuffi bella laguna blu, ma in realtà qui ci sono molti sentieri che si possono percorrere per visitare anche l’affascinante entroterra dell’isola

Organizzare la visita a Comino è molto facile perché ci sono principalmente due opzioni. La prima è noleggiare un piccolo motoscafo per avere autonomia, mentre la più comune è prenotando un’escursione in barca con possibilità di fare bagno e snorkeling in estate come una crociera a Comino e alla Laguna Blu con stop per immersioni, bagno e snorkeling oppure una bellissima crociera a Comino al tramonto, per ammirare quest’isolotto con la luce più bella.

Gayly Planet partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire un guadagno fornendo link al sito Amazon

Correlati