Asia

Gay Singapore: Guida LGBTQ+ per scoprire al meglio la città del leone

Daniele Catena |

Gay Singapore: Guida LGBTQ+ per scoprire al meglio la città del leone

Singapore è una delle più affascinanti metropoli dell’Asia e negli ultimi anni sta attirando moltissime persone grazie alle incredibili architetture, l’arte e la vita cosmopolita che si vive in questa città. Da sempre Singapore ha attratto persone LGBTQ+, curiose di conoscere la vita notturna e le bellezze di questa città, ma negli ultimi anni, soprattutto a seguito della cancellazione delle leggi punitive nei confronti delle persone omosessuali, Singapore sta diventando una delle destinazioni gay in Asia da non lasciarsi scappare. Dall’incredibile e divertente vita notturna alla scoperta della cultura queer della città, in questa guida potrai scoprire tutto quello che c’è da sapere su Singapore gay ed LGBTQ+.

Gay Singapore: Un paese e una città con una storia LGBTQ+ molto particolare

Prima di esplorare la Singapore LGBTQ+, è importante conoscere bene la sua storia travagliata. Basti pensare che la l’omosessualità è stata effettivamente legalizzata nel 2022, anche se non ci sono stati arresti o punizioni a partire dal 2007, e la comunità LGBTQ+ locale solo negli ultimi anni sta conquistando maggiore visibilità e spazi nel Paese.

Potrebbe interessarti: Guida completa su Singapore con itinerari e consigli su cosa vedere, dove mangiare e dove dormire

Storia LGBTQ+ di Singapore

La Repubblica di Singapore è un paese relativamente nuovo, per molto tempo parte della Malesia, ma indipendente solo dal 1965, dopo essere stata per moltissimi anni una colonia britannica. Di fatti le leggi che proibivano qui la sodomia vennero proprio adottate dall’Impero Britannico nel 1871. Questo regolamento, applicato in tutte le colonie britanniche, fu voluto e inserito nella costituzione per diverse ragioni.

Come ci ha spiegato Isaac durante il tour LGBTQ+ di Singapore che abbiamo fatto durante la nostra ultima visita, questo codice fu inserito come una protezione morale e razziale del popolo britannico. Era una specie di protezione per fare in modo che non ci fossero rapporti sessuali tra i britannici e i popoli locali, proteggendoli da atti offensivi e pericolosi.

La funzione della legge è preservare l’ordine pubblico e la decenza, proteggere il cittadino da ciò che è offensivo o lesivo e fornire garanzie sufficienti contro lo sfruttamento e la corruzione altrui… Non è, a nostro avviso, funzione della legge quella di intervenire nella vita privata dei cittadini o cercare di imporre un particolare modello di comportamento.

da “This Alien Legacy

Di fatto la comunità LGBTQ+, specialmente negli ultimi anni, ha molto combattuto per eliminare questa legge razzista, e già nel 2018 fu dichiarato dal governo che la legge non sarebbe stata applicata per atti omosessuali in luogo privato, fino a quando il primo ministro, nel 2019, dichiarà che la legge sarebbe stata eliminata, e che chiunque, di qualunque orientamento sessuale, è benvenuto a Singapore. E finalmente, nel 2022, la legge conosciuta come “sezione 377A”, fu completamente eliminata, dando piena libertà di espressione a tutte le persone LGBTQ+ di Singapore.

C’è però da dire che i singaporeani hanno sempre trovato un modo per creare spazi inclusivi e protetti, infatti a Singapore sono sempre esistiti bar gay e saune dove poter incontrare altre persone dello stesso sesso, e magari avere dei rapporti. Le saune in particolare sono sempre state molto utilizzate, e piccoli escamotage, come per esempio aprire all’interno un bar anche per lesbiche, permetteva ai proprietari di non avere problemi con la legge, perché a tutti gli effetti questi posti apparivano come dei bar o locali regolari, aperti a tutte le persone.

Oggi Singapore è davvero viva e vibrante per quanto riguarda tutti i locali e la cultura LGBTQ+. Visitare Singapore sarà un’incredibile esperienza, grazie a una comunità queer molto attiva e non più nascosta, e qui potrai trovare meravigliosi spettacoli drag, locali divertentissimi dove andare ed anche eventi pubblici come il Pink Dot, un grande evento che potrebbe essere visto come un vero e proprio Pride di Singapore.

Se ti interessa la storia queer di questo Paese, ti consigliamo il tour LGBTQ+ di Singapore che abbiamo fatto durante il nostro viaggio qui. Isaac ci ha aiutato a comprendere in modo profondo la storia antica di questa zona e ci ha portati nei luoghi più importanti della comunità LGBTQ+ locale. Inoltre ci ha anche introdotti alla mascotte del suoi tour che è il famoso merlion, ma un po’ rivisto, ovvero un piccolo leoncino colorato con la fascia da pesce e le pinne arcobaleno.

Locali Gay a Singapore: La vita notturna, i bar, serate e discoteche LGBTQ+ da non perdere

Anche se la legge che metteva al bando l’omosessualità è stata solo da poco eliminata, la vita notturna gay di Singapore e quella culturale sono in grandissimo fermento, e qui troverai moltissimi locali gay, musei, eventi, cruising e saune dove poterti divertire ed entrare anche in contatto con moltissime altre persone del posto.

Quartieri gay di Singapore

Singapore è un paese molto piccolo, più che un Paese, una città-stato, con solo 5 milioni e mezzo di abitanti in tutto, per questo non ci sono enormi locali e zone dove andare, ma questi sono sparsi in tutta la città a eccezioni una una zona che potrebbe essere definita il quartiere gay di Singapore. Questa zona è quella che si trova tutto attorno a Neil Road, nel quartiere di Chinatown, ed è dove si trovano la maggior parte dei locali gay, club, saune e attività LGBTQ+. In ogni caso, anche se questo è il quartiere ufficiale gay di Singapore, si potranno trovare anche altri luoghi abbastanza famosi al di fuori di Chinatown, come per esempio le spiagge gay a Sentosa Island.

Locali gay di Singapore: dove andare e recensioni

I locali gay di Singapore sono piccoli e molto accoglienti, oltre che essere il punto di riferimento di tutta la comunità LGBTQ+ della città. Questi sono spazi molto sicuri e liberi, dove ogni persona può sentirsi libera di esprimersi come meglio crede. Ci sono molti locali storici che esistono sin da molti anni prima della legalizzazione dei rapporti omosessuali, ma dal 2022 stanno nascendo molti nuovi posti che stanno innovando e rivoluzionando la scena notturna gay si Singapore. Qui di seguito potrai trovare i migliori locali gay di Singapore dove fare serata.

  • Neil Conversion Clinic: questo è uno dei nuovi locali di tendenza di Singapore, e gioca molto sul prendere in giro le cliniche di riconversione per omosessuali presenti in giro per il mondo. L’ingresso sembra proprio quello di una clinica, con il prezzario dei servizi che il Dr. Hoe potrà offrire, ma una volta entrati, si capisce che qui si potrà ricevere la più bella conversione del mondo, tra luci al neon, stampe di Tom of Finland, ottimi cocktail e musica spaziale. Inoltre vengono organizzati spesso drag show con le queen più fierce di tutta Singapore, tra battaglie all’ultimo dead drop e lipsync iconici
  • Dorothy’s Bar: Dorothy del Mago di Oz è da sempre stata un’icona gay e un simbolo usato per riconoscersi, specialmente quando era illegale o pericoloso uscire allo scoperto. E questo bar, aperto nel 2015, ne è proprio l’essenza, ed è un luogo, si può dire storico, dove la comunità LGBTQ+ locale e i turisti si mescolano tra di loro tra musica e ottimi cocktail. Il bellissimo balcone inoltre si affaccia direttamente sulle affollate e colorate strade di Chinatown
  • Tantric Bar: anche se il nome lascia pensare a un cruising, il Tantirc è uno dei bar più popolari di Singapore specialmente il weekend, per bere un drink e poi rimanere qui a ballare. Qui i prezzi non sono altissimi e c’è anche un bellissimo cortile esterno molto frequentato. Prova il cocktail della casa chiamato Blue Spin
  • Sausage Market: questo bar è uno speakeasy di Singapore molto divertente. Dall’esterno sembra un semplice macellaio, con in vendita soprattutto salsicce, ma entrando è un bar gay dove le salsicce potrebbero comunque essere parte dell’esperienza. Qui si esibiscono go-go boys, c’è bella musica e si può venire anche per un paio di drink

Discoteche gay a Singapore: tutte le serate LGBTQ+ a cui andare

A Singapore non ci sono moltissime discoteche, anche perché in città di spazi molto grandi non ce ne sono molti. Per questo di solito, se si vuole ballare, si rimane nei bar dove ci sono sempre dj set fino a notte fonda. E uno dei più famosi bar dove andare a ballare è proprio il Tantric e il Neil Conversion Clinic. Mentre se stai cercando proprio una serata gay in discoteca a Singapore, allora non perderti questa.

  • Hyper: questa è una delle serate più famose e frequentate di Singapore e non è un caso se ha superato i 10 anni di attività. Qui troverai musica pop a dance occidentale, animazione, performance con drag e moltissime altre persone. Inoltre sempre Hyper organizza feste speciali come pool party o beach party a Sentosa Island

Spiagge gay a Singapore: dove andare e recensioni

La meravigliosa piscina dell’hotel gay-friendly a Sentosa Island “W Singapore

Singapore è conosciuta maggiormente per i suoi palazzi e la vita di città, ma la verità è che questa è una destinazione perfetta anche per chi vuole andare al mare e godersi del relax tra spiagge paradisiache e resort di tendenza. Sentosa Island è la piccola isola fiori dalla città di Singapore dove si trovano le spiagge, di solito particolarmente frequentate dalle persone del posto durante il weekend. Qui potrai trovare due luoghi gay fiendly dove andare per goderti il sole, il mare e fare nuove amicizie a poche fermate di metro da Singapore.

  • Tanjong Beach: Tanjong Beach è quella conosciuta ufficialmente come la spiaggia gay di Singapore. Qui vengono moltissime persone della comunità LGBTQ+ a prendere il sole e rilassarsi. Il nudismo non è praticabile, in realtà è illegale, quindi meglio rimanere in costume e non rischiare. La giornata della settimana quando è possibile incontrare molti ragazzi gay è la domenica
  • Fort Road Beach: specialmente in passato, questa spiaggia abbastanza isolata era la preferita dei ragazzi gay di Singapore e dei nudisti. Specialmente tra gli anni ’90 e il 2000, questo era il luogo segreto e preferito dei ragazzi. Oggi è meno frequentato, ma essendo una spiaggia remota e poco frequentata è ancora il luogo dove di solito viene chi preferisce praticare nudismo e fare il bagno senza costume
  • W Singapore: Il W è un famosissimo hotel gay-friendly che proprio qui a Sentosa ha un meraviglioso resort. Questo hotel è particolarmente amato dai viaggiatori gay e dalla comunità LGBTQ+ che vengono per dormire qualche notte e godersi la meravigliosa piscina, e spesso anche le feste che qui vengono organizzate

Saune gay a Singapore: dove andare e recensioni

Visto che le regole e le leggi di Singapore non permettono molto il cruising all’aria aperta, sa sempre gli uomini di qui hanno optato per delle saune gay a Singapore dove poter conoscere moltissime nuove persone e magari divertirsi insieme. Per questo motivo, anche se Singapore è piccola, qui troverai diverse saune che funzionano anche e soprattutto come cruising dove potrai andare per rilassarti, conoscere persone nuove e divertirti.

  • Ten Mens Club: se ti aspetti una piccola sauna di quartiere rimarrai sorpreso, perché Ten Mens Club è la sauna gay di Singapore più famosa anche per via della sua grandezza. 5 piani interi ti aspettano dove potrai trovare saune, spazi di relax, cabine pubbliche e private e anche un bar dove prendere qualche drink e socializzare meglio. Differentemente da molti luoghi come questo in Asia, in questa sauna gay non ci sono regole di ingresso e selezione, il che vuol dire che tutti sono i benvenuti. Inoltre durante la settimana vengono organizzate serate a tema molto divertenti per esempio quella a tema orsi, serata nudi o serate dove si possono indossare solo teli molto piccoli
  • Shogun Club: questa sauna gay è molto famosa perché si trova proprio a Chinatown, e quindi è molto vicina a tutti i locali gay più famosi di Singapore. La sauna non è molto grande ma potrai trovare la sauna vera e propria, stanze relax, camere private, dark e un labirinto
  • Keybox: questa è un’altra sauna gay di Singapore molto popolare e sempre ben frequentata. Qui troverai una grande jacuzzi in cui fare il bagno con altri ragazzi, un bagno turco, palestra, molte cabine private e una dark room

Eventi LGBTQ+ di Singapore: tutti quelli da non perdere

Non esiste un vero e proprio Singapore Pride, ma il principale evento, il più atteso in assoluto ogni anno, si chiama Pink Dot, ed è la più grande celebrazione in assoluto della comunità e della cultura LGBTQ+. Ogni anno, vestite completamente di rosa, si riuniscono più di 25.000 persone nell’Hong Lim Park per dare supporto e voce alle richieste della comunità LGBTQ+ locale. Se l’evento in se è accessibile per regolamento sono ai residenti a Singapore, collaterali al Pink Dot vengono organizzati moltissimi altri eventi e feste davvero imperdibili. Scopri tutti i dettagli della prossima edizione del Pink Dot, e scopri anche tutti gli eventi che verranno organizzati.

Di solito i più famosi sono il Beach Party a Sentosa Beach e le feste nei bar degli hotel che si affacciano direttamente sulla piazza dove viene organizzata la manifestazione.

Hotel gay a Singapore: dove dormire e i migliori hotel LGBTQ+ friendly

Se vuoi rendere unico il tuo viaggio qui, allora il modo migliore è quello di dormire un un hotel gay a Singapore o scegliere un alloggio gay-friendly nella città. Scegliere di dormire in un hotel gay vuol dire essere certi di trovarsi in una struttura accogliente e in grado di soddisfare ogni esigenza. Spesso gli hotel gay si trovano proprio nei quartieri LGBTQ+ di Singapore, il che vuol dire che sarai sempre al centro della vita notturna e basterà uscire dalla camera per trovare i migliori locali dove andare, oltre che vivere nel migliore dei modi il tuo viaggio a Singapore.

In questa sezione dell’articolo abbiamo selezionato le migliori opzioni di alloggio LGBTQ+ friendly a Singapore tra cui scegliere, otre che a consigliarti le migliori zone dove prendere un hotel. Troverai hotel gay friendly a Singapore per ogni tipologia di viaggiatore e per ogni fascia di prezzo.

Hotel e alloggi LGBTQ+ friendly a Singapore

Gli interni della nostra stanza al The Scarlet Singapore

Come abbiamo detto diverse volte, Singapore è una città che si sta aprendo da pochissimo tempo al turismo LGBTQ+, ma già nel corso degli scorsi anni sono stati fatti passi da gigante, al punto che facilmente si possono trovare degli hotel gay a Singapore perfetti per la tua vacanza. Ma intanto cominciamo con il dire che qualunque sia la tua scelta, il consiglio è quello di scegliere un hotel nella zona di Chinatown, il quartiere dove si trovano la maggior parte dei locali gay di Singapore. In questo modo sarai sempre nel posto giusto e nel momento giusto. Se invece vuoi consigli sui migliori hotel gay friendly di Singapore, qui di seguito ne troverai una selezione.

I migliori hotel gay consigliati a Singapore

  • Sofitel Singapore City Center: gli hotel del gruppo Sofitel sono sempre una certezza per la comunità LGBTQ+, e questo è uno dei migliori hotel gay-friendly di Singapore dove prenotare. Si trova nel centro della città, ha delle camere di ogni tipologia, ma soprattutto una incredibile piscina a sfioro da cui goderti il panorama nei caldi pomeriggi durante il viaggio
  • CUBE Boutique Capsule Hotel Chinatown: se il tuo budget non è altissimo e vuoi risparmiare sull’alloggio, allora scegli di dormire in un Capsule Hotel, proprio a Chinatown che è il quartiere LGBTQ+ principale di Singapore. Qui troverai delle capsule più spaziose della media e molto comode, perfette se hai intenzione di godere al massimo della vita notturna e vibrante di Singapore
  • Heritage Collection on Pagoda: questo è un hotel digitale al 100%, il che vuol dire che qui avrai il massimo della privacy e della discrezione che potresti cercare o avere bisogno. Le camere sono piccole ma molto comode, troverai una terrazzina dove rilassarti e anche servizi come lavanderia. Inoltre potendo fare tutto dal tuo smartphone, non avrai bisogno di nulla se non della tua prenotazione e della voglia di esplorare la città
Il bigliettino di benvenuto che abbiamo trovato nella nostra stanza al The Scarlet Singapore

Se vuoi davvero il massimo e stai cercando un autentico hotel gay a Singapore, allora devi scegliere il The Scarlet Singapore. Noi abbiamo dormito in questo hotel e siamo certi che ci torneremo. Intanto cominciamo con il dire che l’hotel si trova in un edificio storico incredibilmente ristrutturato, e già questa vale come esperienza unica. In queste che un tempo erano delle tradizionali shophouse, ora patrimonio UNESCO, il The Scarlet ha realizzato delle camere di design perfette e con ogni comfort. Inoltre l’hotel è un vero e proprio hotel gay friendly a Singapore, in grado di capire le esigenze di ogni persona che lo visita, e si trova proprio alle spalle di Neil Street, dove si trovano tutti i migliori locali gay della città. Noi siamo stati accolti con un bigliettino personalizzato dai colori arcobaleno e una bottiglia di vino pronta da stappare, non esiste modo migliore per cominciare il tuo viaggio a Singapore se non qui.

Per prezzi e disponibilità: clicca qui

Gayly Planet partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire un guadagno fornendo link al sito Amazon

Correlati