Italia

Val d’Itria (Puglia): Cosa vedere e itinerario consigliato

Daniele Catena |

Val d’Itria (Puglia): Cosa vedere e itinerario consigliato

Da molti conosciuta solo come la zona dei trulli in Puglia, la Val d’Itria è una delle aree più belle e affascinanti che ci sono in Italia e da diversi anni è anche una delle mete turistiche più ambite e prenotate da turisti provenienti da tutto il mondo. Qui potrai trovare tutto quello che ti aspetti dalla Puglia: incredibili borghi assolutamente unici, una natura ricca e antichissima, mare cristallino, tantissima cultura e ottimo cibo. Se non sai ancora cosa vedere in Val d’Itria, in questo articolo potrai trovare tanti consigli su cosa vedere, tre itinerari consigliati in base ai giorni a disposizione ma anche le segnalazioni dei migliori ristoranti e alberghi dove poter vivere un’esperienza 100% pugliese, tutto l’anno.

Itinerario di viaggio in Val d’Itria di 1, 3 e 7 giorni

Poco più in basso nella guida potrai trovare tutti i luoghi più importanti e imperdibili della Val d’Itria e dintorni, mentre qui potrai prendere spunto scoprendo i nostri tre itinerari realizzati in base alle giornate a disposizione per visitare questa bellissima zona. A partire da una sola giornata e fino a una settimana ecco gli itinerari e cosa vedere in Valle d’Itria in uno, 3 e 7 giorni.

Itinerario Val d’Itria 1 giorno

Un giorno in Valle d’Itria sicuramente non è abbastanza, ma è perfetto per una gita in giornata per vedere quello che sicuramente è il luogo più affascinante di tutta la zona: Alberobello e i suoi trulli. Ma oltre a questo borgo unico al mondo ci sarà tempo anche per visitare Locorotondo, tra casette davvero speciali e cibo gustosissimo.

Itinerario Val d’Itria 3 giorni (Weekend)

Un weekend in Val d’Itria è un ottimo compromesso per visitare questa zona e godersela. Dormire qui è sicuramente un’esperienza perché potrai scegliere tra bellissimi hotel e B&B in trulli e masserie, mentre durante il giorno potrai visitare alcuni dei borghi più belli della Puglia, e se fa caldo potrai anche andare al mare.

Itinerario Val d’Itria 7 giorni (Una settimana)

Una settimana in Valle d’Itria è davvero perfetta, e potrai vedere come più aumentano i giorni e più vorrai restare in questa parte della Puglia davvero unica. Avendo a disposizione 6 o 7 giorni potrai vedere davvero tutto e aggiungere anche delle tappe poco fuori questa zona come le meravigliose città di Monopoli e Polignano a Mare, ma anche una gita di un giorno a Matera per rimanere davvero incantati.

Dove dormire: Trulli e Masserie Val d’Itria

Più in fondo all’articolo potrai trovare tutti gli hotel e B&B consigliati per ogni città, così da poter scegliere quello che ti piace maggiormente, ma c’è da dire che il consiglio principale se stai per visitare la Valle d’Itria è quello di dormire e provare due delle strutture più tipiche della zona: i trulli e le masserie.

Masserie in Val d’Itria

Masseria Coppola di Seta – Credit: Booking.com

Le masserie in Puglia sono una vera e propria esperienza. Un tempo edifici di campagna, adesso nelle masserie pugliesi si possono trovare i migliori hotel e ristoranti dove dormire e vivere al massimo la tua vacanza in Puglia. La valle d’Itria ha alcune delle masserie più belle, qui ne consigliamo qualcuna per ogni fascia di prezzo, e il consiglio è quello di pernottare almeno una notte in queste strutture perché miglioreranno al massimo la vacanza.

  • Masseria Coppola di Seta: Coppola di Seta è una Masseria completamente ristrutturata e curata in ogni aspetto. Immersa nella natura, ha le camere tutte con il soffitto a volta per lasciarsi emozionare dall’architettura del posto, mentre all’esterno potrai trovare tanti angoli di relax, come sedute all’ombra realizzate con la paglia o la piscina per le giornate più calde.
  • Masseria Parco della Grava a Pezze di Greco: nella sua struttura tradizionale Pugliese bianca e in pietra, questa masseria è tra le migliori della zona sia per il suo stile esterno, ma anche per le camere finemente arredate. Inoltre qui potrai trovare due piscine, una bellissima all’esterno e una interna all’interno per potersi rilassare anche quando fuori fa freddo.
  • Masserria Torre Coccaro: La Masseria Torre Coccaro a Savelletri di Fasano è una delle masserie in valle d’Itria più famose. Questa masseria con piscina si trova sul mare e ha anche un lido privato dove andare, ma ogni angolo è davvero speciale, come la piscina e la SPA nella grotta o il ristorante e la piscina all’aperto circondata da luci e muretti a secco. Inoltre qui potrai trovare tutti i servizi che hai mai sognato di provare, come massaggi, escursioni personalizzate e tantissimo altro.

Trulli in Val d’Itria

Navolte Trulli e Quiete

Non solo masserie, ma specialmente Trulli! Qui in Val d’Itria si viene principalmente per visitare Alberobello e i suoi trulli, patrimonio dell’UNESCO, e per questo motivo si può rendere davvero speciale questa vacanza dormendo in un tradizionale trullo. Ce ne sono di diversi tipi, da quelli semplici e molto accoglienti a strutture di lusso. Qui consigliamo i migliori trulli in Valle d’Itria per ogni fascia di prezzo.

  • Maria Rosa Trulli Relais: Questa masseria pugliese del 1800 è vicinissima ad Alberobello e ha tutto quello che si possa desiderare come una piscina con idromassaggio, un giardino molto bello con barbecue per gli amanti delle grigliate, jacuzzi e ovviamente i trulli dove poter dormire. Qui potrai vivere un’esperienza davvero unica.
  • Masseria Pentima Vetrana: Vicinissima ad Alberobello, questa è la classica masseria della zona con le stanze all’interno dei famosissimi trulli. È immersa nella natura al punto che i proprietari qui producono vino e olio d’oliva ed è possibile fare delle meravigliose degustazioni. La colazione è il punto forte, sempre fresca e realizzata con i prodotti del posto.
  • Navolte Trulli e Quiete: questa struttura tipica della Val d’Itria è un mix di trulli e strutture in pietra dove potrai vivere un vero e proprio sogno a occhi aperti. La sua piscina ti permetterà di rinfrescarti nei giorni più caldi e di fare degli ottimi aperitivi con vino e prodotti del posto, circondati dalle meravigliose campagne pugliesi.

Itinerario di viaggio dettagliato in Val d’Itria: Cosa vedere

In questa parte della guida potrai trovare l’itinerario della Valle d’Itria nel dettaglio con l’elenco di tutti i luoghi imperdibili, cosa vedere, consigli su dove mangiare ma anche su dove dormire, così da poter organizzare nel migliore dei modi la tua vacanza in Puglia.

Alberobello e i trulli

Alberobello è probabilmente il luogo più famoso in tutto il mondo della Valle d’Itria per via dei trulli, gli edifici con il tetto a cono che qui riempiono interi quartieri antichissimi e fuori da ogni tempo. Patrimonio dell’UNESCO, Alberobello deve anche il nome a tutta la zona, conosciuta anche come la valle dei trulli. Il borgo non è troppo grande e quindi permette di essere visitato anche in una mezza giornata, ma sicuramente per la quantità di luoghi da visitare e gli scorci che cambiano completamente con le luci del giorno, qui sarebbe bello poterci stare almeno un giorno intero per godersi nel migliore dei modi questo incredibile paese che sembra uscito da un libro di fiabe.

Ma cosa vedere ad Alberobello? Qui ci sono moltissimi luoghi che si possono visitare passeggiando tra le strade di questo paesino. Qui puoi trovare quelli da non perdere assolutamente se visiti Alberobello.

  • Rione Monti: questo quartiere è il cuore della città ed è una zona dove potrai vedere più di 1000 trulli tutti insieme. Tra salite e discese, piccoli negozi e botteghe, a Rione Monti la cosa più bella da fare è passeggiare senza meta per scovare gli scorci più belli e ammirare in tutta la loro bellezza i trulli
  • Rione Aia Piccola: se il quartiere Monti è pieno zeppo di turisti e attività commerciali, il Rione Aia Piccola è ancora rimasto autentico. Ci sono almeno 400 trulli e qui ci vivono ancora molte persone. Goditi la tranquillità di questa zona e gironzola tra le stradine del rione
  • Trullo siamese: ci sono trulli di ogni tipo, ma uno dei più famosi è il trullo siamese, ovvero una casa sola con due diversi coni, cosa davvero inusuale. La leggenda dice che inizialmente gli spazi erano tutti uniti e qui ci viveva una coppia di ragazzi, entrambi follemente innamorati di una fanciulla del paese. Per lei i due litigarono talmente tanto da arrivare a decidere di dividere la casa in due, innalzando un muro. Chissà se almeno uno dei due è stato poi scelto dalla ragazza
  • Trullo sovrano: i trulli hanno di solito solo un piano e sono molto piccoli, mentre questo in particolare è davvero speciale perché è l’unico a due piani ed è interamente visitabile
  • Terrazza panoramica: i trulli sono bellissimi, ma per godere al massimo della vista di questi edifici puoi andare in piazza Gian Girolamo d’Acquaviva D’Aragona. Da qui potrai vedere dall’altro tutto il Rione Monti e i suoi 1000 trulli

💡 Consiglio furbo: Alberobello è piccolina ma ha tanti segreti e luoghi difficili da scoprire per conto proprio, per questo se vuoi approfondire al massimo la conoscenza di questo borgo unico al mondo ti consigliamo di prenotare delle visite con una guida per poter scoprire ogni angolo e storia del paese dei trulli. Ecco le esperienze consigliate.

Visita guidata e degustazione: passeggia tra i trulli e nelle strade di Alberobello accompagnati da una guida italiana che potrà raccontare le storie e le curiosità di questo paese e di tutta la zona. La passeggiata termina con una degustazione di rosolio, liquore tipico di questa zona
Visita privata di Alberobello: se vuoi maggiore intimità e preferisci una visita guidata solo per te e per il tuo gruppo, puoi farlo con questa visita con guida italiana di 2 ore completamente privata
Giro in bici ad Alberobello e nelle campagne: se vuoi provare un’esperienza differenze, fai questo giro in bicicletta di 4 ore tra Alberobello e nelle campagne circostanti per gustarti i migliori panorami della Valle d’Itria e fare un po’ di movimento tra gli ulivi secolari di questa zona. Il giro include una guida che parla sia italiano che inglese, bici e casco e GPS

Dove mangiare ad Alberobello

Ad Alberobello non si viene solo per i trulli, ma anche per l’ottima cucina pugliese dell’entroterra. Qui ci sono alcuni ristoranti molto conosciuti e rinomati le la cucina tipica pugliese sia di tradizione che moderna. Se vuoi provare un ottimo ristorante ad Alberobello e gustare il sapore vero della Puglia, ecco i migliori indirizzi da salvare.

  • Il Pinnacolo è un ristorare davvero ottimo e famoso per la sua cucina tradizionale pugliese. Sono davvero ottimi i piatti principali ma in assoluto qui non puoi non provare il misto di antipasti della casa, una carrellata di una decina di piatti davvero gustosi
  • Ristorante EVO, vincitore di “4 Ristoranti”, questo ristorante non è solo famoso per aver partecipato al concorso, ma soprattutto per la sua cucina pugliese contemporanea e per la selezione delle migliori materie prime. A ogni forchettata proverai una esplosione di gusti
  • Gli Ulivi Ristorante, immerso nella natura e con piatti tipici pugliesi di alta qualità, questo è un ristorante dove provare la cucina della Puglia e della Valle d’Itria in tutto il suo splendore
  • Dulcis, non un ristorante ma una gelateria, qui potrai provare i migliori gelati di Alberobello realizzati sempre con gli ingredienti migliori e di stagione

Dove dormire ad Alberobello

Non ci stanchiamo mai di dire quanto è bella Alberobello e come sia assolutamente una cosa da fare dormire in un trullo quando si visita la Valle d’Itria, specialmente se si vuole fare un’esperienza unica. Ad Alberobello in particolare potrai trovare moltissimi hotel e B&B proprio all’interno dei trulli, così da vivere al massimo questa zona. Qui di seguito potrai trovare i migliori trulli consigliati dove dormire ad Alberobello per ogni fascia di prezzo.

Trulli ad Maiora – Credit: Booking.com

I migliori hotel e B&B ad Alberobello

  • Terrazza sui trulli: questo appartamento è comodissimo, si trova nel centro di Alberobello e ti permette di vivere un’esperienza davvero unica, ovvero goderti il quartiere dei trulli da una terrazza privata
  • Il trullo della selva: questo B&B è un trullo privato che potrai goderti tutto per te. Il trullo è storico e con il suo tetto a cono, mentre all’esterno potrai sorseggiare un vino e goderti la natura grazie al giardino arredato con divanetti e ombrelli per il massimo del relax
  • Trulli ad Maiora: questo complesso di trulli non è solo un luogo dove dormire in una delle case a cono di Alberobello ma è proprio uno spazio di benessere con una piscina all’aperto e un ristorante pugliese davvero ottimo

Cerchi un hotel ad Alberobello? Controlla le offerte e risparmia

Tutti i luoghi di Alberobello su una cartina di Google Maps da salvare

Locorotondo

Locorotondo è una delle città della Valle d’Itria più conosciute dopo Alberobello. La particolarità di questo borgo è la sua forma rotonda, da cui il nome che già in latino era Locus Rotundus, e le cummerse, ovvero delle case strette, alte e con il tetto in pietra che si possono trovare solo in questa città. Davvero incredibili!

Una volta arrivati a Locorotondo ci si trova immersi in un luogo che sembra uscito anche questo dalle fiabe, tutto bianco e in pietra, con strade piccole sormontate da archi e piante fiorite. Tra botteghe di artisti, librerie davvero speciali e ristoranti tra i migliori della zona, è facile capire come Locorotondo sia diventata una delle città più visitate e conosciute di tutta la Puglia. Ecco cosa potrai vedere di immancabile a Locorotondo.

  • Centro storico di Locorotondo: non c’è luogo migliore dove cominciare la visita del borgo se non dal bellissimo centro storico. Qui tutte le case sono bianche e in pietra e tra i vicoli piccoli e pittoreschi potrai trovare bellissime case e chiese barocche, botteghe e negozi dove trovare i migliori souvenir pugliesi e tantissimi scorci che meritano di essere fotografati e impressi nella memoria. 
  • Terrazza panoramica: Locorotondo si trova a 400 metri circa di altezza, e dalla sua sommità si può ammirare il panorama mozzafiato della valle d’Itria. Proprio nel centro storico, raggiungi Piazza Vittorio Emanuele da cui potrai vedere la più bella vista sulla Valle.
  • Chiesa di San Giorgio Martire: Antichissima e ristrutturata da poco, la parte più antica della chiesa risale al 1500. L’esterno è davvero bello mentre l’interno non è particolarmente emozionante, tranne le nicchie laterali con i bellissimi altari barocchi realizzati da artigiani napoletani
  • Chiesa di San Nicola: questa chiesetta rurale è davvero un piccolo gioiello poco visitato e conosciuto di Locorotonda. Costruita nel 650 circa, questa piccola chiesa ha una sola navata ed è arricchita da meravigliosi affreschi dai colori particolarmente vibranti 
  • Palazzo Morelli: purtroppo non visitabile al suo interno, la facciata di questo palazzo lascia senza parole. I balconi, ma soprattutto il portone d’ingresso sono decorati in stile barocco, famoso per i suoi dettagli e sculture in pietra
  • Terrazzamenti via Nardelli: in questo punto potrai godere di una vista davvero unica. Qui ci sono i terrazzamenti dove viene coltivata la vite per i vini tipici di Locorotondo, e tra roseti, vigneti e panchine panoramiche potrai sorseggiare un ottimo calice di vino ammirando questo paesaggio mozzafiato, specialmente al tramonto
  • Vista di Locorotondo: dove su Google Maps compare la scritta “centrini di Locorotondo” potrai ammirare una delle viste più belle della città. Sulla parte alta della collina potrai vedere tutte le casette tipiche di Locorotondo, mentre sotto potrai vedere i vigneti realizzati con terrazzamenti in pietra locale, davvero imperdibile
  • Il trullo Marziolla: poco fuori da Locorotondo potrai vedere il trullo più antico di tutta la Valle d’Itria. Questo trullo fu costruito nel 1559, come si legge dalla data incisa al suo ingresso ed è davvero un monumento importantissimo per questa zona diventata patrimonio UNESCO proprio grazie ai trulli. Il trullo si trova in una proprietà privata, ma si può contattare il centro informazioni  tramite la pagina instagram ufficiale per poter visitare il trullo

💡 Consiglio furbo: Come tutti i borghi della Puglia, si può visitare Locorotondo in autonomia, ma una guida potrà aiutare a comprendere meglio questo meraviglioso borgo. Ecco le esperienze con guida che puoi fare a Locorotondo consigliate.

Visita guidata con degustazione: scopri le meraviglie di Locorotondo con questo tour guidato di due ore per vedere i luoghi più importanti e scoprire la storia antichissima di questo borgo. La passeggiata terminerà nel migliore dei modi, facendo una degustazione di mozzarella davvero ottima
Tour privato di Locorotondo: se preferisci avere una guida tutta per te e per il tuo gruppo, puoi prenotare una visita guidata privata di Locorotondo di 2 ore
Giro in bici sulla ciclovia dell’Acquedotto pugliese: se ti piace pedalare, scopri Locorotondo da un altro punto di vista, facendo un giro di quasi 4 ore lungo una delle ciclovie più belle e antiche d’Italia, ovvero quella dell’acquedotto pugliese. Il giro viene fatto con guida in italiano e il noleggio delle bici è incluso
Locorotondo e dintorni: se non hai molto tempo per esplorare la Valle d’Itria, puoi prenotare un giro a Locorotondo, Martina Franca e Cisternino di 5 ore con una guida che potrà mostrarti i luoghi più affascinanti di questi borghi incredibili della zona

Locorotondo a Natale

Si penserebbe che la Puglia andrebbe visitata solo in estate, ma invece qui si viene tutto l’anno e il Natale è un periodo davvero incredibile. Locorotondo è una delle città più famose in questo periodo perché tutto il centro storico viene addobbato con tantissime piante e luci, ma anche ghirlande, pini marini della zona e palline rosse luccicanti. Il contrasto dei decori con le pareti bianche è davvero incredibile, e per questo motivo, a Natale qui è sempre tutto pieno e ricco di turisti.

Dove mangiare a Locorotondo

Locorotondo è nel centro della Valle d’Itria e si trova sulla via del vino, quindi qui potrai non solo trovare ottimi piatti come la carne e i formaggi tipici del posto, ma anche alcuni tra i migliori vini della Puglia. Se vuoi assaporare il massimo della cucina del posto, segnati questi indirizzi dei ristoranti a Locorotondo consigliati per ogni fascia di prezzi.

  • SìRose: Forse difficilmente si potrà trovare un posto più bello di questo dove sorseggiare un vino. Al tramonto, quando la luce è dorata, qui si vive un sogno. Tavolini e sedie sono sparse tra le viti dei terrazzamenti proprio nel centro di Locorotondo, e qui potrai assaggiare i vini del posto e fare degli ottimi aperitivi
  • U Pzzu’l: per chi non vuole un ristorante, questo gastrobar è la scelta migliore perché potrai trovare ottimo cibo fatto a mano davvero delizioso, piatti caldi tra carni e primi, ma soprattutto dei buonissimi taglieri e ottimi vini da sorseggiare
  • Osteria Il Rosone: questo ristorante è davvero ottimo e realizza piatti tipici del posto senza troppi fronzoli ma con i migliori ingredienti che si possano trovare. La scelta è davvero ampia (oltre a prevedere anche dei piatti senza glutine) e non a caso è uno dei ristoranti migliori di Locorotondo
  • Ristorante U Curdunn: questo ristorante è davvero ottimo, e ogni piatto sembra essere realizzato e scelto con la massima cura che ci può essere. Dalla pasta alle braciole al sugo, qui si vorrebbe ordinare tutto il menu
  • Ristorante Belvedere: il ristornate è davvero bello, con il suo soffitto affrescato e la posizione proprio sul punto panoramico della città. I piatti sono tradizionali e semplici, perfetti per chi vuole assaporare il gusto semplice della Puglia

Dove dormire a Locorotondo

Ottolire Resort – Credit: Booking.com

I migliori hotel e B&B a Locorotondo

  • Petralù: questa è la classica casa a pian terreno pugliese, dove nelle estati calde ci si siede con la sediolina proprio davanti la porta di ingresso. Troverai tutto perfetto e ben tenuto, e avrai a disposizione anche un bellissimo cortiletto per qualche calice di vino e un po’ di relax
  • Casa del Carbonaio: anche questa è una casa tipica pugliese ed entrando qui potrai vivere l’esperienza completa. E’ molto comoda e curata e ha a disposizione tutti i comfort di una casa vera e propria
  • Dimora Graziana: questa dimora è incredibile. Creata all’interno di una masseria, qui troverai l’anima della Puglia vera e propria tra panorami incredibili, giornate di relax in piscina e camere in stanze con le pareti di pietra davvero meravigliose. E no, non abbiamo dimenticato il cibo che è davvero ottimo e locale
  • Ottolire Resort: questo è un luogo da mille e una notte e dall’Ottolire, una volta entrati, non si vorrà più uscire. Camere incredibili, piscina e giardino con bar e tutti i servizi per rendere perfetta la tua vacanza in Valle d’Itria

Cerchi un hotel a Locorotondo? Controlla le offerte e risparmia

Tutti i luoghi di Locorotondo su una cartina di Google Maps da salvare

Martina Franca

Spesso Martina Franca viene saltata, il che è un grande peccato, perché questa città è davvero incredibile e affascinante. Su una collinetta a 400 metri dal mare, qui la città è cresciuta creando un groviglio di stradine acciottolate zeppe di case semplici e palazzi nobiliari che si aprono su piazze inaspettate e dalle architetture davvero poco comuni in Puglia. Le pareti degli edifici sono tutte dipinte in calce bianca, mentre la pietra è spesso scolpita e piena di vita. Per non dimenticare poi la qualità del cibo, dopotutto è da qui che viene il capocollo più buono d’Italia. Qui troverai non solo tutte le cose da vedere a Martina Franca ma anche consigli su dove mangiare e una lista degli alberghi e B&B consigliati per ogni fascia di prezzo.

  • Centro storico: la visita a Martina Franca parte proprio dal centro storico, o meglio dalla porta d’ingresso alla città, conosciuta come Porta di Santo Stefano. Da qui potrai entrare subito nel cuore di Martina Franca, tra palazzi nobiliari e bellissime piazze
  • Palazzo Ducale: questo palazzo, costruito dove un tempo si trovava il castello medievale, è uno degli esempi più belli di palazzi nobiliari della Puglia, e fortunatamente si può visitare ed è gratuito. Le sale all’interno sono meravigliose, interamente affrescate e piene di decori
  • Basilica di San Martino: nella piazza Plebiscito, dove si trova anche la Torre Civica e il Palazzo dell’Università, potrai vedere la basilica di San Martino, interamente realizzata in barocco pugliese. La facciata è molto bella, forse più interessante dell’interno, ma un giro per visitarla è dovuto
  • Piazza Immacolata: questa piazza è quanto di più eclettico e meno pugliese potrai vedere in Val d’Itria. Qui, con dei portici a semicerchio, potrai trovare tantissime caffetterie, negozi, ristoranti e persone intente a chiacchierare, bere un vino, mangiare un tagliere e divertirsi. È sicuramente il cuore della città
  • Rione la Lama: fuori dal centro storico e lontano dai palazzi nobiliari, il rione La Lama è un pezzo importantissimo di Martina Franca, e sicuramente il più autentico. Qui potrai vedere le semplici case dipinte in calce bianca e con i tetti appuntiti. Qui perditi tra le stradine per poter vedere gli scorci più belli della città, chiostri nascosti e altri palazzi nascosti tra una casa e l’altra

Martina Franca è visitabile in autonomia ma essendo piena di segreti e luoghi ricchi di storia, puoi anche fare una visita guidata privata della città di due ore che puoi prenotare su questo sito.

Cosa mangiare a Martina Franca

Diciamolo tranquillamente, il motivo principale per cui si visita Martina Franca è il cibo, che qui è davvero incredibile. Il re indiscusso dei piatti e il capocollo, che qui raggiunge il picco della sua bontà, rendendolo famoso in tutto il mondo. Oltre al capocollo, potrai assaggiare delle ottime bombette, anche se è annosa la diatribe se le bombette sono state inventate qui o a Cisternino. Mentre per ultimo, di Martina Franca è famoso anche il bocconotto, un dolce di frolla che ricorda il pasticciotto, ripieno di crema e condito con le amarene. Ma dove provare tutti questi cibi a Martina Franca? Ecco tutti gli indirizzi da segnare dove mangiare qui. 

  • Al Sagittario: questo è un ristorante semplice e senza fronzoli, dove quello che conta è mangiare bene tutti i prodotti locali di Martina Franca. Oltre ai piatti classici potrai trovare anche delle ottime pizze
  • I Templari: con i suoi interni raffinati e curati e uno spazio all’esterno dove mangiare in estate, questo ristorante è davvero ottimo. Tutto è realizzato in casa, come l’ottima pasta classica o ripiena. Ma il punto forte sono gli antipasti, da lasciarci il cuore
  • La locanda del macellaio: se vuoi assaggiare la carne che è davvero il punto forte di Martina Franca, allora questo è il posto giusto. Qui potrai scegliere i pezzi preferiti direttamente dal banco carne o scegliere dal menu i piatti preferiti come capocollo e bombette
  • Bar Tripoli: se invece vuoi assaggiare il bocconotto tradizionale, non esiste altro posto dove farlo se non al Bar Tripoli, un locale storico sempre molto frequentato dalle persone del posto

🍷 Sulla strada del vino: Martina Franca è famosa per il suo vino e i vitigni, tra i quali alcuni storici e terrazzati come i migliori orti arabi. Scopri i vini e il sapore di Martina Franca con questa degustazione in Val d’Itria che comprende una guida eno-gastronomica, assaggio di 4 vini e prodotti locali.

Dove dormire a Martina Franca

A Martina Franca ci sono moltissimi hotel e B&B molti curati nel centro storico dove poter dormire. Qui potrai scegliere tra strutture diverse tra case tradizionali, palazzi nobiliari o le famose masserie e i trulli pugliesi. Ecco i B&B e hotel consigliati dove dormire a Martina Franca per ogni fascia di prezzo.

Mandolario Trulli Resort – Credit: Booking.com

I migliori hotel e B&B a Martina Franca

  • Mandolario Trulli Resort: questa masseria con trulli è un vero e proprio gioiello nella natura. Entrando qui sembra di essere in un mondo differente, accolti da bellezza e tranquillità. Anche se si è immersi nella natura, questa struttura è vicinissima a Martina Franca e alle altre destinazioni della Val d’itria
  • Casa Adele: questo appartamento con due stanze si trova in un palazzo storico del 1700 proprio nel centro di Martina Franca. Entrando si viene accolti da un bellissimo pergolato e qui potrai vivere l’esperienza reale di dormire in una casa nobiliare della città
  • Martine Apartments: questi piccoli appartamenti si trovano nel centro storico di Martina Franca, nelle case tipiche dipinte in calce bianca. Qui tutto è curato nei dettagli e le camere sono in pietra originale. Inoltre potrai usare anche un angolo cottura per avere maggiori comodità durante il viaggio

Cerchi un hotel a Martina Franca? Controlla le offerte e risparmia

Tutti i luoghi di Martina Franca su questa cartina di Google Maps da salvare

Ostuni

Ostuni è una città chiamata la “città bianca” e appena si arriva si capisce subito il motivo di questo nome. Costruita su di una collina, Ostuni è un intricato labirinto di viuzze, scalinate e palazzi nobiliari che dominano su una valle stracolma di ulivi secolari. Le case sono tutte dipinte di bianco perché a partire  dal 1600, la calce veniva utilizzata per disinfettare case e strade dalla peste, e in qualche modo questa tecnica funziono realmente. 

Oggi Ostuni è una delle città più affascinanti di tutta la Puglia ed è un po’ una città alle porte della Val d’Itria che qui lascia poi spazio al Salento. Ci sono moltissime cose da fare e vedere a Ostuni, e qui potrai trovarle tutte per poter visitare al meglio questo bellissimo borgo. 

  • Piazza della Libertà: questo di solito è il punto di partenza di ogni visita a Ostuni. Qui potrai già visitare alcuni luoghi molto importanti della città come l’obelisco di Sant’Oronzo e la chiesa di Santo Spirito, famosa per il suo portone decorato e la statua di Sant’Oronzo del 600.
  • Centro storico di Ostuni: il centro storico di Ostuni è davvero incredibile e pieno di scorci unici in Puglia. Qui potrai ammirare le casette bianche della città che nascondono scalinate, corti, giardini e piccole piazze dove potrai trovare ristoranti, caffetterie e negozi
  • Concattedrale di Ostuni: costruita quasi nella sommità del borgo, questa chiesta è antichissima. È stata costruita nel 1400 ed è famosa sia per il suo interno, ma specialmente per la sua facciata in stile gotico. Qui si può vedere un enorme rosone a 24 raggi, uno dei più grandi al mondo mai realizzati
  • Arco Scoppa: proprio di fronte la concatedrale potrai vedere questo meraviglioso ponte che collega i due palazzi della piazza. È interamente realizzato in pietra e pieno di decori e pare che per realizzarlo ci si sia ispirati al ponte dei sospiri di Venezia
  • La porta blu: divenuta un simbolo della città di Ostuni, la porta blu è una piccola porticina dipinta dei colori del mare e del cielo arricchita da piante grasse e fichi d’india. Questo scorcio è bellissimo e molto semplice, con il tempo ha catturato l’attenzione di moltissimi turisti che pubblicando la foto di questa porta sui social, l’hanno resa la più famosa di tutta la Puglia

Ostuni puoi visitarla per conto tuo, ma se vuoi scoprire tutti i segreti della città bianca e non perdere nulla, allora visita la città con una guida del posto in un tour di un’ora e trenta minuti. Puoi prenotarla su questo sito.

💡 Consiglio furbo: visitare Ostuni potrebbe essere stancante perché la città è piena di salite e discese e specialmente quando fa caldo potrebbe sfiancare, ma fortunatamente ci sono anche modi alternativi per visitare la città, eccoli tutti

Tour in apecalessino di Ostuni: scegli se visitare la città in 30 minuti o un’ora e sali a bordo di questi bellissimi ape calessini, tipici di questa zona. In questo modo potrai arrivare ovunque e in totale comodità
Tour in auto elettrica di Ostuni e dintorni: se vuoi usare un mezzo alternativo e più divertente, fai questo tour di 3 ore e mezzo a Ostuni e dintorni con delle macchine elettriche monoposto. Visiterai i luoghi più belli e in modo 100% sostenibile

Dove andare al mare vicino Ostuni

Ostuni è uno dei borghi più amati della Puglia non solo perché è particolarmente bello, ma anche per la sua vicinanza con il mare, così da poter permettere di visitare sia il borgo e la sua storia, ma anche di rilassarsi in alcune delle spiagge più belle della regione. Ecco quali sono le spiagge da non perdere assolutamente. 

  • Costa Merlata: qui ci troviamo proprio in questa zona chiamata in questo modo perché lungo la costa rocciosa si possono trovare molte calette dove fare il bagno. Ce ne sono davvero a decine e sono tutte meravigliose e intime
  • Lido Morelli: se ami la spiaggia sottile e bianca, questo è il posto giusto, dove potrai anche trovare liti e spazi attrezzati con ogni servizio ti possa venire in mente
  • Torre Guaceto: questa zona si trova in un parco del WWF e oltre alla riserva naturale in sé, qui potrai trovare delle spiagge incredibili sia con scogli che con sabbia. Poiché bisogna camminare un po’ nella riserva prima di arrivare al mare, qui non viene molta gente, e per questo motivo è diventata nel tempo una delle zone in Puglia più amate dove fare nudismo

Dove mangiare a Ostuni

Ostuni si trova vicino al mare e alle porte con il Salento, quindi qui potrai provare non solo la cucina tradizionale dell’entroterra pugliese ma anche piatti di mare davvero ottimi. Se vuoi provare qualcosa di davvero buono, segnati questi ristoranti, i più buoni per ogni fascia di prezzo.

  • Osteria del Tempo Perso: questa osteria è un luogo davvero speciale. Tutto è accogliente e fa sentire amanti, e il cibo è davvero ottimo e curassimo. Potrai provare piatti tradizionali pugliesi con delle piccole innovazioni che rendono i sapori davvero ottimi
  • Trattoria Saperi e Sapori: accolti sotto le luci delle luminarie pugliesi, questa trattoria è il posto giusto se vuoi provare i piatti semplici e ottimi della Puglia come le orecchiette con rape o con le polpette ma anche salumi e formaggi della zona
  • La locanda del macellaio: se ti piace la carne, allora questo è sicuramente il posto giusto. Si viene accolti dal bancone della carne da cui scegliere i pezzi preferiti che verranno cucinati e accompagnati da contorni davvero buoni

🫒 I sapori della Puglia: la zona in cui si trova Ostuni è meravigliosa se ti piace il cibo e i prodotti pugliesi come l’olio d’oliva e i formaggi. Se vuoi fare delle esperienze immersive e provare i prodotti migliori di questa terra, ti consigliamo queste degustazioni.

Degustazione dell’Olio d’Oliva alla Masseria Valente: scopri i segreti dell’olio d’oliva in questa masseria storica dove oltre a imparare come si realizza l’olio potrai degustarlo nel migliore dei modi e capire come scegliere quello perfetto per te
Degustazione e visita di un caseificio: se ti piace il formaggio e i prodotti caseari, allora fai questa visita nel caseificio di Ostuni dove potrai vedere come si realizzano i prodotti migliori come le burrate pugliesi e fare una degustazione di formaggi e salumi

Dove dormire a Ostuni

Per vivere al massimo la città bianca di Ostuni, il consiglio è quello di dormire in una delle casette del centro storico, e qui potrai trovare davvero dei bellissimo hotel e B&B. Se invece vuoi provare un’esperienza unica, puoi sempre prenotare un trullo o una masseria dove vivere la tua fantasia pugliese. Qui potrai trovare B&B, hotel, trulli e masserie consigliati per ogni fascia di prezzo.

La Sommità Relais & Chateaux – Credit: Booking.com

I migliori B&B, trulli e hotel a Ostuni

  • Vico Bianco: questo hotel è un piccolo gioiello. Si trova nel centro storico di Ostuni ed è stato ricavato in una casa di pietra con giardino e terrazzo. Ed è proprio sul terrazzo che potrai bere un buon vino mentre fai la Jacuzzi sotto il cielo stellato di Ostuni, anche in inverno
  • La Sommità Relais & Chateaux: questo posto è davvero speciale perché ha tutti i servizi che si possono immaginare, compresa piscina e parcheggio, ma si trova sulla sommità di Ostuni, da cui poter vedere l’intero borgo e la vallata ricoperta di ulivi. Questo è un Relais davvero eccezionale e capace di accontentare i gusti di tutti
  • Relais Trulli le Icone: questo è un relais davvero accogliente e oltre ai trulli in cui vivere una vera e propria esperienza pugliese, qui troverai piscina e vasca idromassaggio in cui lasciarti andare. Inoltre il cibo è davvero ottimo e difficilmente vorrai uscire da questo posto
  • Masseria Cervarolo: questa masseria ha il corpo centrale di una masseria classica pugliese, ma accanto si trovano i bellissimi trulli dove è anche possibile dormire. In questa masseria troverai tutti i comfort e il gusto del buon cibo, oltre a una piscina e un giardino davvero bello

Cerchi un hotel a Ostuni? Controlla le offerte e risparmia

Tutti i luoghi di Ostuni su questa cartina di Google Maps da salvare

Cisternino

Cisternino è un piccolissimo borgo, ma per la sua bellezza è visitatissimo ed è entrato a far parte del circuito dei “Borghi più belli d’Italia”. Cisternino ha un centro tutto racchiuso su se stesso, con tantissime viuzze piccole e strette che di aprono in piazze sempre piene di vita. Qui le classiche casette bianche della Val d’Itria sono abbellite con fiori e piante e a pranzo e cena il paese si profuma con gli aromi provenienti dai “fornelli”, ovvero le famose macellerie con cucina. 

Ma andiamo per ordine e vediamo tutto quello da vedere a Cisternino per vivere al meglio questo bellissimo borgo. 

  • Centro storico: il centro storico di Cisternino è davvero particolare. Qui case in pietra e dipinte in calce bianca si addopano l’una all’altra e spesso sono tenute da archi sospesi per scaricare le forze. Piante colorate riempiono le scale e gli ingressi alle abitazioni e perdersi in questo borgo è come entrare in una fiaba italiana davvero bellissima. Per questo motivo, prova a vagare a zonzo e senza meta, così da scoprire ogni angolo di questo bellissimo borgo
  • Piazza Vittorio Emanuele: questo è il cuore di Cisternino e tutte le strade portano in questa piazza sempre piena di vita e di persone. Qui puoi vedere la torre dell’orologio, ma soprattutto puoi mangiare un gelato, prendere un aperitivo o mangiare in uno dei ristoranti che si affacciano sulla piazza. Specialmente nei giorni di festa, qui potrai trovare davvero moltissime cose da fare
  • Chiesa di San Nicola: semplicissima e delicata, questa chiesetta è un bellissimo esempio di barocco pugliese. La facciata è delicata e spoglia, mentre all’interno è un tripudio di pietra, sculture e pareti bianche
  • Belvedere: in piazza Garibaldi, dove svetta la torre normanno-aveva, puoi raggiungere il belvedere da cui ammirare lo spettacolo della Valle d’Itria vista dall’alto. La valle verdissima è disseminata di ulivi, campi, masserie e i bellissimi trulli

Dove mangiare a Cisternino

Cisternino è la città per eccellenza della carne e delle bracerie, che qui vengono chiamati “fornelli”, ovvero macellerie con fornello dove puoi scegliere all’ingresso la carne e fartela cucinare. Tra le specialità che potrai assaggiare qui ci sono le bombette, tra le più buone di tutta la puglia, la salsiccia, gli gnumeredd’, ovvero degli involtini di interiora e l’agnello, spesso cucinato per le grandi feste. In tutto il centro storico potrai trovare moltissimi fornelli, e qui puoi trovare gli indirizzi migliori per assaggiare i piatti tradizionali di Cisternino. 

  • Trattoria Bère Vecchia: questa è la trattoria con fornello più famosa di Cisternino e basta assaggiare i piatti che cucinano per capire il motivo. Qui di viene per la carne, sempre perfetta, ma anche per pasta e altri piatti come le orecchiette o fave e cicoria
  • Al vecchio fornello: se vuoi assaggiare la carne e provare un “fornello” tradizionale, questo è il posto giusto. Qui potrai scegliere al banco carne quello che vorrai provare ma anche prendere dal menu primi piatti e taglieri (il capocollo è davvero ottimo)
  • Rosticceria “Antico Borgo”: questo ristorante è spartano e semplice, ma il gusto dei piatti è davvero ottimo. Niente fronzoli e solo gusto, qui potrai assaggiare carne come le bombette e la salsiccia ma anche formaggi del posto e piatti caldi come pasta o carne al sugo

Dove dormire a Cisternino

Cisternino è nel cuore della Valle d’Itria e spesso questo borgo è scelto come base per visitare tutta la zona. Qui potrai trovare case classiche e hotel tradizionali, ma il massimo è alloggiare in una masseria o in un trullo per un’esperienza completa. Qui potrai trovare i B&B e gli hotel consigliati per ogni fascia di prezzo.

Masseria Trulli sull’Aia – Credit: Booking.com

I migliori B&B e hotel a Cisternino

  • Internoalnoce Casina 147: questa è la classica masseria pugliese e qui verrai inondato di luce e bellezza. Gli esterni sono tradizionali, tutti in calce bianca con decori in ceramica colorata. Potrai trovare una meravigliosa piscina per i giorni caldi e delle terrazze dove poter fare colazione o bere un vino al tramonto. Mentre le camere sono curatissime e mantengono lo stile delle masserie della Puglia
  • Masseria Trulli sull’Aia: questa masseria più rurale e autentica e ha anche dei trulli al cui interno si possono trovare delle stanze. Goditi l’esperienza di dormire sotto il cono di un trullo e durante il giorno esplora questo luogo dove potrai vedere la meravigliosa natura della Val d’Itria
  • Casa Mario: se vuoi provare l’esperienza di dormire in una casa tradizionale nel centro storico di Cisternino, allora questa casetta fa al caso tuo. Qui tra scalinate e pareti bianche, potrai goderti a pieno la vita del villaggio

Cerchi un hotel a Cisternino? Controlla le offerte e risparmia

Tutti i luoghi di Cisternino in questa cartina di Google Maps da salvare

Castellana grotte

Castellana grotte è una destinazione in Val d’Itria famosa principalmente per un luogo davvero speciale che merita di essere visitato: le grotte di Castellana. Queste grotte sono tra le più belle in Italia e devono la loro fama alla magnificenza che ha creato la natura in questo posto.

Con un percorso lungo 3 km e a 120 metri sotto terra, queste grotte si sono formate a partire da cento milioni di anni fa creando delle vere e proprie stanze che ti trasportano in un mondo che non sembra nemmeno reale. Ogni stanza ricorda luoghi di fantasia fino ad arrivare alla grotta bianca, che lascia semplicemente senza fiato.

Inoltre qui viene organizzato un bellissimo spettacolo chiamato “Hell in the cave” dove i migliori performer e ballerini mettono in scena l’inferno di Dante proprio nella grotta più grande di Castellana, un evento imperdibile. Controlla le date e gli orari dello spettacolo sul sito ufficiale.

Le grotte di Castellana sono tra i luoghi più visitati della zona, per questo è consigliabile prenotare online e in anticipo i biglietti sul sito ufficiale delle grotte.

 🛻 In buggy in Val d’Itria: se vuoi vivere la val d’Itria in modo completamente inaspettato, qui a Castellana grotte puoi fare un tour della zona in buggy. Vivi due ore di adrenalina e divertimento prenotando il tour su questo sito.

Monopoli

Monopoli non si trova in Val d’Itria ma è vicinissima e per questo motivo, se hai tempo, merita assolutamente una visita. Molto più autentica di Polignano a Mare, Monopoli è una città con moltissimi luoghi da scoprire e unici in tutta la Puglia. Inoltre è il posto giusto dove andare per fare escursioni in barca o fare un bagno in una delle bellissime baie vicino la città. Ecco cosa non perdere assolutamente se visiti Monopoli. 

  • Porto antico: il porto vecchio di Monopoli è incredibile e unico in Puglia. Qui potrai vedere i “gozzi” tradizionali, ovvero le famose barche blu di Monopoli, ondeggiare nel porto e arrivare cariche di pesce di mattina presto. E proprio qui al porto vecchio puoi vedere qualcosa di davvero speciale, ovvero il palazzo Martinelli. Come potrai notare, le finestre sono in stile veneziano, e questo è dovuto al fatto che Monopoli fu conquistata proprio dai veneziani nel 1400, e qui lasciarono il loro segno nell’architettura della città
  • Centro storico: il centro storico di Monopoli è bellissimo e ancora autentico. Monopoli, lontana dai circuiti turistici di massa, ha mantenuto la sua forte identità marina. Nel centro storico tra case in calce bianca e pavimenti in pietra, potrai vedere scorci incredibili tinti di azzurro, il colore del mare, e ricchi di verde
  • Castello di Carlo V: uno dei simboli di Monopoli è il castello di Carlo V che si trova proprio sul mare. Fu costruito dagli spagnoli durante la loro dominazione e dopo essere stato una prigione, ora è un museo visitabile tutto l’anno
  • Cattedrale di Monopoli: non esiste città in Puglia senza una magnifica cattedrale da visitare. Quella di Monopoli è dedicata alla madonna della Media ed è ricca di opere d’arte importantissime. La statua della madonna ha poi una storia lunghissima perché fu portata qui in barca dalla Turchia

Se vuoi vedere Monopoli in modo differente, puoi anche girarla in bicicletta con questo tour di 3 ore in bici a Monopoli con degustazione di gelato, in questo modo potrai raggiungere anche dei punti più distanti che di solito a piedi non si visitano. In alternativa puoi sempre visitare la città con un tour guidato di 2 ore, così da scoprite tutti i segreti della città.

Dove andare al mare a Monopoli e dintorni

Monopoli è il luogo perfetto per poter visitare una città pugliese ma godersi uno dei mari della regione più belli in assoluto. Lungo la costa potrai trovare tra gli scogli tante baie dove tuffarsi e rinfrescarsi. Le migliori sono queste: 

  • Porto Nero e Porto Bianco
  • Porto Rosso
  • Cala Paradiso
  • Porto Ghiacciolo

⛵️ Un giro in barca: Monopoli è la città da cui partono le principali barche che fanno giri turistici lungo la costa, ed è qualcosa che consigliamo assolutamente di fare perché potrai vivere un’esperienza meravigliosa tra baie nascoste, scogli dalle forme strane e acqua cristallina. Inoltre potrai anche fare snorkeling per vedere centinaia di pesci che vivono in questa zona del Mediterraneo.

Giro in barca con snorkeling e aperitivo a Monopoli e Polignano a Mare: un giro in barca di 3 ore bellissimo tra Monopoli e Polignano con attrezzatura di snorkeling inclusa e un ottimo aperitivo in barca
Giro in barca a vela tra Monopoli e Polignano a Mare: se ami il vento tra i capelli le barche a vela, questo giro in barca fa per te. A bordo troverai l’attrezzatura per fare snorkeling ma anche qualche snack e bevande
Tour privato in barca a vela tra le grotte di Monopoli: se vuoi fare un giro in barca più intimo, allora prendila tutta per te e il tuo gruppo e naviga alla scoperta delle bellissime grotte lungo la costa

Dove mangiare a Monopoli

Monopoli è famosissima perché qui puoi provare tantissime specialità di pesce, dal crudo ai primi e secondi piatti di pescato del giorno. Se vuoi goderti il gusto pieno del mare a Monopoli, segnati questi indirizzi dove andare a pranzo o cena.

  • Trattoria la Locanda dei Mercanti: questo è a mani basse il miglior ristorante di pesce di Monopoli e per questo devi necessariamente prenotare il tuo posto. Qui vengono cucinati piatti classici come pasta e grigliate realizzate con il pesce più fresco e buono, pescato in giornata
  • La locanda sul porto: questa zona della Puglia è conosciuta per il crudo di mare e in questo ristorante potrai assaggiarne uno tra i migliori. Se non basta, non perdere le tartare di pesce, deliziosissime
  • Trattoria San Domenico: se vuoi provare qualche specialità di pesce e i piatti della tradizione pugliese questo posto è perfetto perché puoi trovare un po’ di tutto. Da non perdere pitture fritte e antipasti di terra e di mare

Dove dormire a Monopoli

Anche se piccola, Monopoli è una città piena di bellissimi B&B e hotel, specialmente se cerchi una sistemazione sul mare. Qui potrai trovare i B&B e gli hotel consigliati per ogni fascia di prezzo.

Hotel Don Ferrante – Credit: Booking.com

I migliori hotel a Monopoli

  • Hotel Don Ferrante Monopoli: il Don Ferrante è un hotel davvero speciale perché si trova all’interno di una fortezza proprio sul mare. Qui ogni dettaglio è pensato e scelto per raggiungere la perfezione e farti sentire in un luogo davvero unico e speciale. Le terrazze con piscine e vista sul mare sono semplicemente incredibili. Dormire qui vorrà dire non voler mai uscire da questo albergo
  • Le contrade di San Salvatore: questo B&B si trova in un palazzo storico di Monopoli e le camere sono arredate con gusto e mantenendo lo stile autentico con la pietra a vista. Alcune delle stanza hanno anche la vista sul mare e un piccolo terrazzo da cui godersi la vista
  • Hotel Vecchio Mulino Monopoli: questo è un hotel classico poco fuori dal centro (si può anche raggiungere a piedi), ma è perfetto per chi vuole tranquillità e la comodità di un luogo dove poter anche parcheggiare facilmente la macchina. Si trova vicino al mare, a 5 minuti a piedi da Cala Tre Buchi

Cerchi un hotel a Monopoli? Controlla le offerte e risparmia

Tutti i luoghi di Monopoli in una cartina di Google Maps da salvare

Polignano a Mare

olignano a Mare è forse il borgo, insieme ad Alberobello, più famoso della Puglia nel mondo. Con le sue viste mozzafiato a picco sul mare e le poesie scritte sulle pareti del centro storico, Polignano è una cartolina meravigliosa dell’Italia, da visitare tutto l’anno. Ecco cosa vedere a Polignano a Mare per non perdersi proprio nulla. 

  • Lama Monachine: lo scorcio più famoso di Polignano a Mare è proprio questo qui, ovvero un lembo di sabbia bagnato dal mare cristallino e stretto tra due pareti rocciose si cui sorge la città. Qui scorreva un antico fiume e si può ancora vedere l’antico ponte romano intatto che collega i lati delle pareti
  • Centro storico: Il centro storico di Polignano a Mare è davvero famoso perché qui, tra le viuzze e le case bianche e in pietra ci sono scorci bellissimi arricchiti di piante e fiori di ogni tipo. Ma la particolarità sono le poesie che si possono leggere sulle pareti del borgo antico, perfette per essere fotografate
  • Palazzo dell’Orologio: Nella piazza centrale di Polignano a Mare, puoi ammirare uno degli orologi più antichi della zona. Perfettamente funzionante, questo orologio funziona con il meccanismo originale che viene caricato e gestito a mano dai proprietari del palazzo
  • Statua di Domenico Modugno: proprio a Polignano a Mare è nato Domenico Modugno e qui potrai vedere una statua a lui dedicata proprio in uno dei punti panoramici più belli della città
  • Grotte di Polignano a Mare: la costa tra Polignano e Monopoli è ricca di bellissime grotte visitabili con un giro in barca. Prendi una barca, classica o a vela e salpa per visitare questi incredibili luoghi, e se fa caldo, fai un tuffo qui dove l’acqua è sempre cristallina. Puoi trovare i migliori giri in barca da prenotare online su questo sito
  • Ceramica pugliese: Polignano a Mare si trova vicino il centro delle ceramiche della Puglia che è a Grottaglie. Per questo motivo qui potrai trovare moltissimi negozi che vendono vasi, prodotti per la casa e i famosissimi pumi. Se vuoi fare un bel regalo o prendere qualcosa per te, qui c’è l’imbarazzo della scelta
  • SUP e Kayak: come abbiamo già detto, la costa nei dintorni di Polignano è meravigliosa e tutta da scoprire. Se non vuoi prendere una barca, prova a visitarla in SUP o in kayak, non te ne pentirai 
  • Un giro in apecalessino: Polignano non è piccolina e se vuoi viverla in modo inusuale, puoi fare un giro della città in ape-calessino prenotandone uno su questo sito. In questo modo potrai vedere Polignano a Mare con uno dei mezzi più pugliesi al mondo, in alternativa se ti piace camminare ma preferisci scoprire la città con una guida, puoi prenotare un tour guidato di Polignano a Mare

🐠 Nel blu profondo di Polignano: non tutti sanno che questa zona in Italia è tra le più ricche di pesci e creature marine, non a caso qui vicino hanno trovato un rarissimo esempio di barriera corallina mediterranea. Esplora il fondale marino con una immersione per principianti a Polignano a Mare per un’esperienza davvero indimenticabile

Dove mangiare a Polignano a Mare

Polignano a Mare è famosa in tutta la Puglia come una destinazione dove mangiare il miglior pesce, specialmente i crudi, di tutta la Puglia. Qui potrai trovare moltissimi ristoranti di pesce imperdibili e un posto in particolare divenuto famoso in tutta Italia.

  • L’Osteria di Chichibio: questo è da sempre uno dei ristoranti più famosi e buoni di tutta Polignano. Potrai provare non solo i crudi, ma soprattutto sia i piatti della tradizione ma anche piatti pugliesi innovati e resi ancora più incredibili
  • Il Pescato: qui non si fanno giri di parole, ma si mangia quello che si pesca, senza troppi fronzoli ma con il massimo del gusto possibile per godersi l’unicità dei sapori di Polignano
  • Pescaria: da quando Pescaria ha aperto a Polignano il suo primo ristorante, i panini al pesce sono diventati uno dei piatti più conosciuti e ricercati in tutta Italia. Qui si fa sempre la fila, ma il gusto incredibile di questi panini ripagherà l’attesa
  • Braceria dello sport: questo ristorante non è conosciuto dai turisti, fortunatamente, ed è uno dei posti preferiti da chi a Polignano vuole assaggiare anche la cucina di terra, che è incredibilmente buona, specialmente se ti piace la carne

Dormire a Polignano a Mare

Polignano a Mare è un piccolo borgo e dormire qui è sicuramente utile se vuoi vivere maggiormente il mare e se vuoi dormire in una delle tante strutture curatissime che sono presenti a Polignano. Ecco gli hotel consigliati dove dormire a Polignano a Mare per ogni fascia di prezzo.

Hotel Grotta Palazzese – Credit: Booking.com

I migliori hotel a Polignano a Mare

  • B&B fico d’india: questo B&B si trova nel centro storico di Polignano e ha delle bellissime camere finemente arredate con ceramiche e prodotti realizzati in Puglia. Qui si sta proprio bene, come se si fosse a casa
  • Hotel Grotta Palazzese: sicuramente il costo di questo hotel è più alto, ma non esiste posto più bello a Polignano a Mare dove dormire. Oltre al ristorante famosissimo nella grotta, qui troverai camere con vista mozzafiato, a picco sul mare, oltre che jacuzzi sempre vista mare e il massimo della comodità, proprio in centro a Polignano a Mare
  • Vingt-sept: Vingt-sept, ovvero 27 come il civico in cui si trova, è un piccolo relais davvero accogliente come pochi. Bellissimo nel design, qui si entra e si vorrebbe non uscire mai perché si è circondati da bellezza e oggetti di artigianato pugliesi davvero incredibili

Cerchi un hotel a Polignano a Mare? Controlla le offerte e risparmia

Tutti i luoghi di Polignano a Mare in una cartina di Google Maps da salvare

Matera

Matera è una città unica al mondo, patrimonio UNESCO, e uno dei pochi luoghi in assoluto dove gli uomini hanno vissuto in modo continuativo per più di 4.000 anni. Luogo antichissimo nato nella pietra che un tempo era un incredibile fondale marino, nel tufo potrai vedere centinaia di fossili marini, Matera non si trova in Valle d’Itria ma per la sua bellezza merita una visita, anche solo per un giorno. 

La città è grande, e ci sono tantissime cose da fare, e qui puoi trovare tutte quelle che non puoi perdere per nessun motivo se visiti questa città. 

  • Belvedere Guarricchio: la visita a Matera non può che cominciare da questo luogo. Il belvedere si trova nella piazza principale della città, e qui, alle spalle di un paio di archi in pietra, potrai vedere la distesa di case grotta e palazzi che, costruiti uno sull’altro, creano uno spettacolo difficile da spiegare con le parole
  • Palombaro lungo: proprio dove si trova il belvedere c’è uno dei luoghi più importanti che ha reso possibile che Matera diventasse patrimonio UNESCO. Sotto il manto stradale si trovano delle cisterne d’acqua talmente tanto grandi da sembrare delle enormi grotte naturali. Per comprendere la loro grandezza basti pensare che quando erano in uso ci si poteva navigare al loro interno
  • Via Ridola e il secondo belvedere: sempre nella città nuova c’è una viuzza molto frequentata e piena di bar, ristoranti e ottime gelaterie. Questa via, via Ridola, è il cuore della città e da qui potrai raggiungere un secondo belvedere da cui ammirare i sassi dall’alto da un’altra prospettiva
  • I sassi: il posto più famoso da visitare a Matera sono i sassi. Divisi in due quartieri, qui la cosa più bella da fare è perdersi tra le stradine di questa zona e scoprire la meraviglia di questi luoghi costruiti nella pietra. Nei sassi non perdere assolutamente la casa grotta, la chiesa della Madonna dell’Iris con la sua vista panoramica, la chiesa rupestre della Madonna delle Virtù, famosa per gli affreschi e infine San Pietro Barisano con i suoi segreti cubi e un po’ macabri. Tutti i luoghi di Matera prevedono un biglietto d’ingresso ma puoi risparmiare sul prezzo usando la Matera Card che puoi comprare anche online su questo sito
  • Le sculture di Dalì: a partire dal 2018 Matera ha accolto Dalì con una bellissima mostra ancora visitabile e arricchendo la città con tante e incredibili sculture di Dalì originali. Le puoi trovare sparse per tutta la città e nei sassi e sono un patrimonio artistico davvero prezioso e unico, nella cornice dei sassi che già da sola lascia senza fiato

💡 Consiglio furbo: Matera è un luogo ricco di storia e per questo motivo potrebbe essere molto utile visitarla per la prima volta con una guida. Ci sono tantissimi tour incredibili a cui poter partecipare e qui ne potrai trovare alcuni davvero consigliati. 

Visita classica guidata di Matera: questa è una classica visita di Matera che però ha una guida in italiano e grazie alla durata di 2 ore e 30 minuti ti permetterà di visitare anche la chiesa rupestre di Sant’Antonio Abate e la casa di pietra, con biglietti entrambi inclusi nella visita
Visita nei Sassi di Matera con degustazione: questa visita è specifica per chi vuole scoprire nel migliore dei modi i sassi. Dura 3 ore ed è inclusa non solo la guida, ma anche i biglietti di ingresso ai luoghi da visitare e una degustazione di prodotti tipici
Tour di Matera in ape-calessino: Matera può essere molto stancante e per questo se vuoi visitarla più comodamente puoi fare un tour in apecalessino della durata di 45 minuti, oltre che essere un tour privato

Cosa mangiare a Matera

Matera ha una sua tradizione culinaria tutta personale e qui potrai assaggiare dei piatti completamente differenti da quelli che avrai provato in Puglia, anche se la città è davvero al confine con la regione. Tra i prodotti più buoni ci sono sicuramente pane e focaccia, i peperoni cruschi e in generale i piatti poveri di terra. Se vuoi provare il sapore di Matera, segnati questi indirizzi dove andare a pranzo o a cena.

  • Panificio Paoluccio: la focaccia materana di Matera più buona si trova in questo piccolo panificio storico, piccolissimo e in pieno centro. Qui dentro si è fermato tutto agli anni ’80 e difficilmente troverai una focaccia di un sapore migliore. Spesso si fa la fila per poterne comprare qualche pezzo ma ne vale la pena anche per uno snack di metà mattina o pomeriggio
  • Nocelleria: la Nocelleria è un piccolo baretto con pochi tavoli e un menu semplicissimo. Qui si mangiano le fette di pane materano tradizionali condite con i prodotti migliori della basilicata tra conserve, salumi, formaggi e verdure. Prova anche qualche piatto di antipastini, come per esempio le buonissime olive infornate
  • La Focagna: in questo ristorante semplice e tradizionale potrai trovare i prodotti semplici e saporiti della tradizione lucana. Lascia stare le pizze e goditi i primi e i secondi tutti realizzati con carni e verdure del posto, dal sapore unico. I taglieri sono saporitissimi
  • Francesca: se vuoi provare i piatti della tradizione lucana in versione più contemporanea, vieni in questo ristorante, all’interno di una grotta, dove provare delle delizie davvero uniche. Non perdere gli antipasti misti, una delle cose più buone di tutto il menu

🍞 Mani in pasta: il pane è uno dei prodotti migliori e più buoni di questa zona e per questo se vuoi saperne qualcosa di più puoi provare a prenotare un laboratorio del pane per imparare a fare il classico pane a cornetto di Matera. Puoi prenotare il laboratorio su questo sito

Dove dormire a Matera

Matera è una città davvero unica perché qui potrai non solo dormire in hotel e B&B meravigliosi, ma fare anche un’esperienza unica come dormire in una casa grotta originale. Qui potrai trovare gli hotel consigliati per ogni fascia di prezzo, con la possibilità di scegliere tra strutture tradizionali e camere realizzate nei sassi.

Retreat Conche Luxury – Credit: Booking.com
  • Hotel Thymus Residence: questo hotel ha alcune delle stanze costruite all’interno dei Sassi più belle di Matera. Qui le case grotta sono rimaste intatte e con molta attenzione sono stati realizzati all’interno degli spazi con particolare attenzione al design e alla comodità. Non dimenticarti di provare la piscina della SPA, anche questa realizzata in una grotta.
  • Retreat Conche Luxury: curatissime in ogni dettaglio, le camere di questo Retreat sono incredibili e pensate fin nel più piccolo elemento. In queste stanze potrai goderti la meraviglia delle grotte con tutti i comfort contemporanei, comprese delle meravigliose vasche in ceramica. Davvero un luogo meraviglioso.
  • Il Belvedere: Questo hotel è alle porte dei Sassi ed è stato realizzato in un antico palazzo di Matera. Le camere sono comode e molto belle ma quello che rende speciale questo posto è la terrazza con una vista mozzafiato sui Sassi
  • Hotel San Domenico Al Piano: Questo è un hotel moderno e con tutti i servizi che potresti cercare in un albergo, ma soprattutto si trova in centro a Matera e ha un parcheggio privato, un vero e proprio tesoro in questa città. Se viaggi in macchina, è il posto consigliato.

Cerchi un hotel a Matera? Controlla le offerte e risparmia

Tutti i luoghi di Matera in una cartina di Google Maps da salvare

Gayly Planet partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire un guadagno fornendo link al sito Amazon

Correlati