Spagna

Cosa vedere a Valencia in 4 giorni: Itinerario giorno per giorno con cartina

Gayly Planet |

Cosa vedere a Valencia in 4 giorni: Itinerario giorno per giorno con cartina

Cosa vedere a Valencia in 4 giorni? Beh, se sei qui vuol dire che stai programmando una vacanza a Valencia di 4 giorni e vuoi visitare il meglio della città!

Bene, sei nel posto giusto perché in questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie per visitare Valencia in 4 giorni, consigli su come muoverti a Valencia, dove alloggiare e qualche idea su dove (e cosa) mangiare.

Ogni giornata ha poi una cartina dedicata che ti permetterà di avere tutto sotto controllo e di utilizzare la mappa ogni volta che vuoi e seguire l’itinerario a spasso per Valencia nel migliore dei modi.

Valencia è una di quelle città che non ha bisogno di presentazioni: un vero e proprio gioiellino della Spagna. Una città con tantissime cose da vedere e sebbene 4 giorni non siano certo sufficienti sono di sicuro un buon inizio per scoprire la città catalana più famosa.

Dalle bellissime opere architettoniche contemporanee di Calatrava ai parchi cittadini, passando per i caotici mercati alle bellissime spiagge: Valencia è sempre un’ottima idea che siamo sicuri non ti deluderà.

Itinerario per visitare Valencia in 4 giorni

Visitare Valencia in 4 giorni: Consigli per iniziare a pianificare il viaggio

In questa sezione iniziale del nostro articolo su cosa vedere a Valencia in 4 giorni troverai qualche consiglio utile per pianificare al meglio la tua permanenza in questa meravigliosa città della Spagna.

  • Dove dormire a Valencia: Dato che visiterai Valencia per pochi giorni, il nostro consiglio è quello di prendere un albergo oppure un appartamento nel centro storico di Valencia. In questo modo avrai vicino te sempre una fermata della metropolitana e sarai vicino a qualsiasi punto d’interesse. Se invece hai intenzione di trascorrere qualche giorno al mare allora meglio optare per la zona di Cabanyal. Al contrario se vuoi fare vita notturna e unire la visita della città al divertimento allora le migliori zone sono quelle di Ruzafa e vicino le spiagge di Malvarrosa. Se vuoi cercare un hotel con più calma e hai bisogno di un aiuto nella scelta ti consigliamo di leggere il nostro articolo sulle migliori zone in cui cercare un albergo a Valencia.
  • Come muoversi a Valencia: Valencia è una città molto grande e il miglior modo per spostarsi in città è quello di utilizzare i mezzi pubblici. Valencia infatti è collegata da una fitta rete di bus, tram e metropolitana che collegano in tutte le direzioni la città. Per risparmiare ti consigliamo di acquistare una tessera dei trasporti della durata del tuo viaggio per avere le corse illimitate. In questo modo risparmierai tantissimi soldi. Puoi acquistare la Valencia Tourist Card che comprende l’uso illimitato dei trasporti e anche gli accessi ad alcuni musei di Valencia.
  • Come visitare al meglio Valencia: Durante tutti i nostri viaggi facciamo in modo di fare almeno un tour guidato della città. Ce ne sono diversi anche gratuiti e sono un buon modo per approcciarsi alla città e capire un pochino di più a sua storia e la cultura. Fra i tanti tour ti consigliamo il Free tour della Valencia Modernista e questo alla scoperta delle principali attrazioni di Valencia.
  • Compra prima i biglietti delle attrazioni che vuoi visitare: Valencia è una città molto turistica, questo significa che troverai quasi sempre fila! Il miglior modo per risparmiare tempo è quello di acquistare per tempo i tuoi ingressi salta-fila. Fra le attrazioni imperdibili ti consigliamo il biglietto per la Città delle Arti e della Scienza.
  • Quale guida di Valencia comprare: Siamo grandissimi fan della Lonely Planet e possiamo dirti che quella su Valencia è fatta davvero bene con diversi itinerari tematici che puoi seguire a piedi.
OffertaBestseller No. 1
Valencia. Con carta estraibile
  • Symington, Andy (Autore)

Giorno 1: Cosa vedere a Valencia in 4 giorni

Iniziamo subito a scoprire cosa vedere a Valencia in 4 giorni. In questa sezione troverai consigli per visitate Valencia attraverso i suoi luoghi iconici, quelli che ricorderai per sempre e che ti rimarranno in mente! Bene iniziamo subito… questo è l’itinerario del giorno 1 di cose da vedere a Valencia.

Ciutat Vella

Il primo giorno di visita di Valencia è tutto dedicato alla Città Vecchia, ovvero il centro storico di Valencia. Qui si trovano le principali attrazioni e luoghi d’interesse che potrai visitare a Valencia. Prima di iniziare la giornata però siediti ad un bar e gusta l’orxata, la bevanda tipica di Valencia… simile a un latte di avena è molto gustoso e rinfrescante.

Lonja de la Seda

Dirigiti ora verso la Lonja de la Sede, una delle attrazioni più importanti da vedere a Valencia ed è Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1996. Che cos’è la Lonja de la Seda? Si tratta di un luogo dove i tantissimi commercianti che popolavano Valencia utilizzavano questo luogo per i loro commerci, principalmente la seta. I diversi saloni che compongono questo luogo sono davvero splendidi con le caratteristiche colonne e le scritte che ricordavano ai commercianti di essere onesti durante le contrattazioni.

Il biglietto d’ingresso costa 2 € e l’accesso è gratuito per chi ha la Valencia Tourist Card.

Cattedrale di Valencia

Poco distante si trova la Cattedrale di Valencia, dedicata all’Assunzione di Maria. Oltre a essere in una bellissima piazza che si sviluppa proprio a partire dalla Cattedrale, la chiesa è davvero bella da visitare. Sicuramente però quello per cui questo posto merita una visita è la Cappella del Santo Calice. All’interno della cappella si dice sia custodito il Santo Graal, il calice utilizzato da Gesù durante l’ultima cena. Ovviamente non c’è niente di certo, ma avere la possibilità di vedere da vicino quello che potrebbe essere il Santo Graal che ha ispirato tantissimi libri, film e storie molto conosciute è un’esperienza unica. La coppa è completamente ricoperta d’oro e pietre preziose inclusi due rubini e 2 smeraldi.

Informazioni utili per la visita della Cattedrale di Valencia

  • Orari di apertura: Dal lunedì al venerdì dalle 10:30 alle 18:00; Sabato dalle 10:30 alle 17:00: Domenica dalle 14:00 alle 17:00.
  • Costo del biglietto: l’ingresso costa 8 euro a persona e permette l’accesso alla Cattedrale, alla Cappella del Santo Graal e alla torre del Miguelete

Nel nostro articolo dedicato alla Cattedrale di Valencia trovi tutte le informazioni necessarie, cosa vedere e come pianificare al meglio la visita.

La Fontana del Turia

Appena uscito dalla Cattedrale troverai davanti a te una bella fontana dedicata al fiume di Valencia: il Turia. Questo è uno dei simboli della città e un luogo che non può mancare quando si visita Valencia. La fontana è riccamente decorata e la grande statua posta al centro simboleggia il fiume Turia con in mano una cornucopia o corno di Amaltea, simbolo dell’abbondanza. Tutto intorno poi ci sono 8 statue con delle anfore a simboleggiare gli 8 canali che ricevono l’acqua dal fiume Turia e che permettono all’agricoltura della zona di essere rigogliosa e sempre ricca. La fontana, inaugurata nel 1976, venne realizzata dallo scultore valenciano Manuel Silvestre Montesinos.

Barrio del Carmen

Il Barrio del Carmen di Valencia è il luogo perfetto per fare un salto nel passato. Un tempo era un rifugio, successivamente una caserma per poi diventare un luogo di prostituzione e infine uno dei quartieri operai di inizio novecento. Oggi con la gentrificazione è diventato uno dei quartiere alternativi e amati dai giovani e dai turisti. Il luogo perfetto per trascorre qualche ora di divertimento in uno dei tanti localini che popolano il quartiere.

Per pianificare al meglio la visita qui abbiamo creato un itinerario con mappa del Barrio del Carmen. Qui troverai tutti i luoghi di interesse, cosa vedere e cosa fare in questo caratteristico quartiere di Valencia.

Mercado Central de Valencia

I mercati in Spagna sono una delle cose più belle da visitare, e ovviamente quelli di Valencia meritano una visita. A Valencia ci sono diversi mercati, ma il nostro preferito è il Mercado Central che si trova vicino alla Lonja de la Seda. Qui troverai tantissimi stand dove acquistare prodotti freschi, gustare dell’ottimo jamon iberico tagliato al momento oppure fare un delizioso pranzo a base di tortilla. Al Mercado Central abbiamo dedicato un articolo con qualche consiglio per la visita e i migliori stand da provare.

💡 Consiglio furbo: Se ti appassionano i mercati di street food e il cibo sarai felice di scoprire che in città ci sono tantissimi mercati! Il modo migliore per visitarli è ovviamente con una persona del posto con un tour guidato. Questo tour alla scoperta delle tapas parte proprio dal Mercado Central di Valencia e ti porterà alla scoperta di tutte le delizie in vendita in questo mercato e ovviamente include delle tapas tipiche. Altro tour da prendere in considerazione è questo: tour delle tapas e del vino di Valencia.

Jardín del Túria

Per concludere questa prima giornata di visita a Valencia ti consigliamo di fare una passeggiata al Giardino del Turia, un parco che si estende per oltre 9 chilometri sul letto del vecchio Fiume Turia.

A seguito di un’importante alluvione che provocò diversi morti, il fiume è stato stato deviato e trasformato in un vero e proprio polmone verde della città. Qui è bello venire per fare delle belle passeggiate, per rilassarsi oppure vedere i tantissimi pappagalli che popolano le palme del parco. All’interno del Giardino del Turia si trova anche il Parco Gulliver, un parco tematico perfetto da visitare se viaggi con bambini. Uno dei posti più belli da vedere a Valencia.

Una buona idea per esplorare questo grandissimo giardino è quello di fare un tour in bicicletta del Jardín del Túria per scoprire qualche segreto in più su questo posto.

Giorno 2: Cosa vedere a Valencia in 4 giorni

Il secondo giorno di visita è tutto dedicato alla Città delle arti e delle Scienze, uno dei luoghi simbolo di Valencia nonchè la perfetta sintesi del passato e del futuro di questa splendida città.

Città delle Arti e delle Scienze di Valencia

La Città delle Arti e della Scienza (Ciutat de les Arts i les Ciències in valenciano) è un complesso di 6 edifici: l’Oceanografico, il museo della scienza, l’Hemisfèric, il Palazzo delle arti “Regina Sofia”, l’Agorà e l’Umbracle. Qui trascorrerai gran parte della giornata, perché questi sono alcuni dei luoghi imprescindibili di ogni visita a Valencia.

Cosa vedere alla Città delle Arti e della Scienza

  • Oceanografico: L’oceanografico di Valencia è un grande parco marino (il più grande d’Europa)con un bellissimo acquario. All’interno della struttura ci sono diverse zone fra cui quella dedicata all’Artico con tantissimi pinguini e pulcinelle di mare, ovviamente una grande zona dedicata al Mediterranei e all’Oceano. All’interno di questo meraviglioso acquario c’è anche una voliera con dei bellissimi fenicotteri rosa, un ristorante e il delfinario. Puoi acquistare i biglietti per l’Oceanografico a questo link.
  • Museo della scienza: Il museo della scienza di Valencia è un museo interattivo in cui toccare, provare e fare degli esperimenti unici e anche molto divertenti. Ogni sala è tematica e con diversi esperimenti che ti permettono di scoprire alcuni dettagli sul mondo della scienza. Qui puoi comprare il biglietto per il Museo della Scienza.
  • Hemisfèric: L’Hemisfèric è un altro edificio all’interno della Città delle Arti e della Scienza. L’edificio si caratterizza per una piscina molto bassa all’interno della quale è possibile noleggiare una barchetta. La piscina poi, di sera, si illumina e lo spazio sembra un grande occhio. L’interno dell’edificio ospita delle proiezioni di film in realtà aumentata che vengono proiettati su una struttura circolare.
  • Palazzo delle arti “Regina Sofia”: Il Palazzo delle arti è un altro edificio futuristico all’interno da sembrare una navicella venuta da un altro pianeta. In questa struttura si trovano 4 teatri, in cui si svolgono spettacoli teatrali, musicali e di danza.
  • Agorà: Probabilmente questo è l’edificio più bizzarro, ma difficilmente visitabile. Questo palazzo viene utilizzato per eventi di tipo sportivo ed è possibile visitarlo solo durante lo svolgimento di eventi al suo interno.
  • Umbracle: Infine l’Umbracle è un bellissimo viale alberato con piante, palme e fiori proveniente da tutta la Spagna. Per visitare questo spazio non occorre nessun biglietto in quanto l’accesso è libero e gratuito.

Informazioni pratiche per visitare la Città della Scienza

Ogni attrazione all’interno della Città delle Arti e della Scienza ha un suo biglietto e un costo diverso. Al momento di pianificare il tuo viaggio a Valencia, se hai intenzione di visitare 2 attrazioni all’interno della Città delle Arti e delle Scienza la migliore opzione è quella di acquistare un biglietto combinato che offrono prezzi molto conveniente.

  • Biglietto per Oceanogràfic – Acquario di Valencia: Costo 33,70€ acquistabili online qui
  • Biglietto per Hemisféric – Cinema 3D: Costo di 8€
  • Ingresso al Museo della Scienza Principe Felipe: Costo 8,70€ acquistabili online qui
  • Ingresso a Umbracle: gratuito

Biglietti combinati per visitare la Città delle Arti e della Scienza

  • Biglietto per Oceanogràphic, Hemisfèric e Museo delle Scienze: 41,70€
  • Biglietto per Oceanogràfic e Museo delle scienze: 35,20€
  • Biglietto per Oceanogràfic e Hemisféric: 35,20€
  • Tutti i biglietti cumulativi sono acquistabili in biglietteria online a questo link

Giorno 3: Cosa vedere a Valencia in 4 giorni

Durante il terzo giorno a Valencia facciamo una gita fuori porta di un giorno per immergerci in un luogo poco conosciuto di Valencia.

Una giornata all’Albufera: Itinerario alla scoperta di Valencia e dintorni

La Albufera è uno splendido Parco Naturale che si trova a circa 25 chilometri dal centro di Valencia ed è una delle gite fuori porta da fare quando si visita questa splendida città.

In pochi minuti di tragitto che separa Valencia da l’Albufera infatti verrai trasportato in un luogo magico, dove il tempo sembra essersi fermato e procedere al tempo dei pescatori, della natura e delle risaie.

Qui poi si dice sia nata la vera paella valenciana nella sua versione con il riso ma anche in quella con dei piccoli spaghetti spezzati che prende il nome di fideua. Visitare l’Albufera per noi rientra fra le cose più belle da fare quando si è a Valencia e in questo articolo vogliamo darti tutte le indicazioni per pianificare al meglio questa gita fuori porta da Valencia.

Come raggiungere l’Albufera da Valencia

Il modo migliore per raggiungere l’Albufera è utilizzando i bus pubblici di Valencia. Nello specifico qui arrivano le linee 24 e 25 degli autobus EMT che in circa un’ora ti porteranno all’Albufera (fermata Embarcadero o El Palmar). Il costo del biglietto è di circa 1,50€ a tratta e sebbene possa sembrare scomodo è il modo più economico per raggiungere il parco.

In auto è molto semplice arrivare in quanto una volta impostato il navigatore potrai raggiungere facilmente la destinazione e goderti la bellezza di questo posto in autonomia.

Altro modo per raggiungere l’Albufera è quello di prenotare un tour guidato da Valencia. Ovviamente il costo delle escursioni è più alto ma è una opzione da prendere in considerazione se non hai tanto tempo a disposizione.

Cosa fare all’Albufera di Valencia

Come dicevamo ci sono diversi modi di visitare l’Albufera e tantissime cose che puoi fare una volta qui. In questa sezione dell’articolo vogliamo portarti con noi in una giornata tipo dell’Albufera per farti sognare e ispirare la tua prossima vacanza a Valencia. Puoi trascorrere del tempo passeggiando fra i grandi campi di riso, oppure, se ti piace camminare, fare uno dei tanti percorsi di hiking che partono dal Mirador d’El Pujol. Imperdibile un pranzo a base dei piatti tipici di questa zona come l’All i Pebre, un piatto preparato con le anguille del lago, la llisa adobada, che ha come ingrediente principale la triglia oppure la Fideuá una sorta di paella preparata col caratteristico spaghetto valenciano e condita rigorosamente col pesce appena pescato. E per finire un giro nelle caratteristiche barche in legno (meglio se al tramonto).

Per aiutarti a pianificare l’escursione all’Albufera abbiamo scritto un articolo interamente dedicato a questo luogo.

💡 Consiglio furbo: Per vivere un’esperienza reale e senza tanti mal di testa per pianificare l’escursione ti consigliamo ti prenotare un tour guidato all’Albufera.

Giorno 4: Itinerario di 4 giorni a Valencia

L’ultimo giorno a Valencia lo dedichiamo al relax, allo shopping e alla visita di qualche museo. Qui avrai l’imbarazzo della scelta. Ecco qualche idea sulle cose da fare durante l’ultimo giorni di questo itinerario alla scoperta delle cose da vedere a Valencia in 4 giorni.

Rufaza: Shopping e movida

Ruzafa è il quartiere di Valencia più vivo di notte. Qui si trovano diversi bar, ristoranti ma anche tantissimi negozi di artigianato locale e vintage shop. Per tutto il quartiere ci sono rooftop bar e terrazze dove sorseggiare una birra ghiacciata o un ottimo cocktail. Qui puoi trascorrere qualche ora a scoprire le eccellenze di Valencia ma anche qualche negozietto vintage!

I musei di Valencia

Il quarto giorno a Valencia ti consigliamo di visitare uno dei tanti musei della città. Dato che la visita di un museo è molto personale, la scelta di quale museo visitare spetta a te!

Qui trovi una selezione di musei di arte, ma anche particolari da poter visitare quando si è a Valencia. Ecco i 7 musei più belli di Valencia.

  • Museo Fallero di Valencia: Le Fallas sono delle feste tradizionali di Valencia, dichiarate Patrimonio Immateriale dell’Umanità per l’Unesco nel 2016, che si svolgono ogni anno dall’ultima domenica di febbraio al 19 marzo. L’interno del museo ospita una mostra di figure che, in seguito al loro valore artistico, sono state salvate dalla tradizionale cremá del 19 marzo, la notte in cui tutte le Fallas bruciano.
  • Museo della Seta: Altro museo molto interessante da visitare a Valencia è quello della seta. Nelle sale del museo viene spiegata l’importanza di questo pregiato tessuto per la città, l’evoluzione e il processo di realizzazione del tessuto. Puoi acquistare i biglietti del Museo della Seta a questo link.
  • Museo delle Belle Arti di Valencia: Una splendida pinacoteca (la seconda in Spagna) in cui ammirare opere di Pinturicchio, Andrea del Sarto, Van Dyck, Murillo, Velázquez, El Greco e Goya. Il museo ospita anche una vasta collezione i disegni ed incisioni, oltre a sculture, pezzi archeologici e frammenti architettonici.
  • Museo Nazionale della Ceramica: All’interno del museo sono ospitate tantissime ceramiche che vanno dal VIII secolo all’epoca contemporanea e include anche pezzi realizzati da Picasso. Questa è la più grande collezione nazionale di ceramiche.
  • Monumento del Patriarca: Il Patriarca, dichiarato Monumento Nazionale dal 1962, è uno dei migliori esempi di architettura rinascentista. Ospita il Museo del Colegio con dipinti del Caravaggio, El Greco, Van Der Weyden, Benlliure, Ribalta e Pinazo.
  • Fundación Bancaja: Questo museo privato è uno dei più interessanti di Valencia. Al so interno vengono organizzate esposizioni temporanee che spaziano da artisti valenciani a Francis Bacon.
  • Museo Taurino: Ospitato nella Plaza de Toros, dove si svolgono ancora oggi le corride, il museo Taurino è un ottimo modo per apprezzare questo sport senza far male agli animali. Al suo interno sono contenuti diversi cimeli alcuni dei quali appartenuti al famoso picador José Bayard.

💡 Consiglio furbo: Se la tua visita sarà durante la festa di Le Fallas allora non puoi non partecipare a un tour alla scoperta di questa bellissima tradizione e che ti permetterà di incontrare da vicino gli organizzatori della festa. Puoi prenotare il tour della fallera valenciana a questo link.

Bioparc di Valencia

Il Bioparc di Valencia è un luogo molto interessante da visitare per scoprire qualcosa in più sul mondo animale. Perfetto per essere visitato con i bambini, ma anche per un piacevole giornata alla scoperta dei vari ecosistemi del mondo.

Durante la visita, infatti noterai che all’interno del parco che sono stati ricreati ecosistemi di altri continenti, come la savana africana o la foresta equatoriale. Inoltre, potrai visitare anchele esposizioni che ti permetteranno di saperne di più sul comportamento degli animali nella loro quotidianità.

Informazioni per la visita del Bioparc Valencia

  • Orari di apertura: Tutti i giorni dalle 10 alle 20
  • Costo del biglietto: Adulti 26,90€; da 4 a 12 anni 21€, over 65 20,60€. Gratuito per i minori di 4 anni.
  • Biglietti acquistabili online qui

Correlati